LUNEDI’ 13 GIUGNO, FESTA DI SANT’ANTONIO DA PADOVA

SANT-ANTONIO-immagine-pp

festeggiamenti-santantonioAnche quest’anno torna l’appuntamento con la festa di uno dei santi più venerati al mondo, Sant’Antonio da Padova che viene “ufficialmente” celebrata nella Chiesa di San Francesco grazie alla cura e all’organizzazione della Confraternita del Purgatorio.

La tredicina in onore del Santo di Padova che ha visto una chiesa stracolma di fedeli per tutta la sua durata, dal giorno 10 ha inizio il triduo solenne dove alle ore 18.15 avrà inizio la recita del Santo Rosario e alle ore 19.00 seguirà la celebrazione della Santa Messa.

Domenica 12 giugno solennità di Pentecoste e vigilia della festa ci saranno le SS. Messe alle ore 8.30 e 19.00

Il programma per lunedì 13 giugno, giorno della grande festa, prevede la celebrazione delle Sante Messe alle ore 7.00 – 9.00 – 10.30 – 12.00 – santantonio-chiesa19.00. La Messa solenne sarà celebrata alle ore 10.30, mentre l’affidamento dei bambini a Sant’Antonio si svolgerà durante la Santa Messa delle ore 12.00, il pane sarà benedetto durante tutte le celebrazioni.

In serata subito dopo la Santa Messa delle ore 19.00, alle ore 20.00, si svolgerà la processione con l’immagine di Sant’Antonio intorno a Piazza Plebiscito.

Il programma civile prevede il giorno 13 l’esibizione del Gran Concerto Bandistico Musicale che dopo il giro per le vie del paese svolgerà in mattinata l’esecuzione d’orchestra in via Roma nei pressi della Parrocchia di Santa Lucia mentre in serata si esibirà sulla cassa armonica in Piazza Plebiscito.

Come sempre la piazza sarà abbellita, anche se in tono minore, dalle luminarie della ditta Evangelista Pantaleconfraternita_purgatorioo di Ruvo di Puglia, mentre alle ore 22.00 circa, sempre in Piazza Plebiscito, ci sarà il tradizionale spettacolo pirotecnico.

La Confraternita del Purgatorio sente il dovere di ringraziare il padre spirituale Don Giuseppe Di Corrado, la Diocesi di Bari-Bitonto, la Stazione dei Carabinieri, il Corpo di Polizia Municipale, tutti coloro che hanno collaborato per l’organizzazione e quanti hanno dato e daranno il proprio contributo per la buona riuscita festa il quale incasso sarà destinato ai lavori di restauro della parte posteriore della Chiesa di San Francesco.