Sabato 04 Aprile 2020
   
Text Size

“ASTROLOGIA E OROSCOPI”, CON LE STELLE DI FRANCA MAZZEI

oroscopo2011-pp

Immagine-AstrologiaL’Assessorato alla Cultura, nell’ambito delle iniziative natalizie organizzate dal Comune di Gioia del Colle: “Al Tempo della Nuova Luce”- Fede e tradizioni di paese nel periodo della nascita di Gesù, Natale 2010 e Capodanno 2011 a Gioia del Colle – per mercoledì 29 dicembre, ore 19.00, presso il Chiostro del Municipio di Gioiaoroscopo del Colle, propone “Astrologia ed oroscopi”, un incontro con le stelle di Franca Mazzei.

Per la prima volta la nota Astrologa di Radionorba e Giornalista di “Astra” nella nostra cittadina per parlare di astri e stelle e fornire previsioni per il nuovo anno.

Programma:

Saluti: Piero Longo

Introduzione: Lucio Romano

PresentaziFrancaMazzeione: Stella Lorusso

Franca Mazzei

Astrologa, giornalista e insegnante – è laureata in lingue e appassionata di comunicazione e psicologia.

Si occupa attivamente di Astrologia morpurghiana da circaoroscopo_iphone venticinque anni. Scrive per i mensili “Astra”, “Max”, “Rodeo”, “Speciale News Esselunga” e pubblica le sue ricerche sui trimestrali  “Ricerca ‘90” e “L’Eco dei Feaci”. Ha lavorato con la RAI, scrive testi teatrali, collabora con Radionorba e Telenorba, e con il sito www.astrologiainlinea.it.

Dal ’95 insegna in Corsi e Stage di Astrologia e organizza incontri e seminari in collaborazione con i maggiori astrologi italiani. Partecipa come relatrice e organizzatrice a conferenze, convegni e congressi del settore. Nel ’98 ha fondato l’Associazione di Ricerche Astrologiche “A.Ri.A.” insieme all’amico e collega Francesco Astore e ai loro allievi. E’ socia del CIDA.nati_per_vestire

Effettua consulenze private.

Attualmente sta lavorando alla stesura di un libro tratto dalle sue lezioni. Vive tra Milano e Bari. Adora i gatti, il mare, i viaggi, i libri.

E’ un Acquario Ascendente Ariete con Luna in Sagittario.

Commenti  

 
#12 scienza44 2011-01-16 14:47
dico si che magari credere nelle stelle e nei pianeti sia una cosa difficile,ma adirittura credere nella chiesa è alquanto assurdo.Adamo e Eva,i miracoli,l'inferno,il paradiso,il giustiziere,una donna che rimane in cinta senza un rapporto ecc.ecc.
Svegliatevi...la chiesa diventa sempre più ricca e potente.
Abbiate come la chiamate"fede" in voi stessi date un contributo nella società nel modo in cui vi viene.
Quindi se io fossi nato in Africa sarei stato musulmano,se in India allora induista,se in giappone un altra e così via...quindi??ah si tutto già pianificato da dio...ma va...
se avete tempo e coraggio guardatevi zeitgeist.
 
 
#11 cittadinanonsuddita 2010-12-30 15:15
... segue commento precedente...
Gli antichi credevano che le azioni umane fossero governate dagli astri per cui, il cielo e le stelle si ritenevano i veri responsabili degli errori degli uomini. con il diffondersi del credo cristiano, contro questa superstizione si leva alta la voce di S. Agostino che nelle “Confessioni “(IV, 3) afferma: «Se sono Venere o Saturno o Marte che ci fanno compiere questa o quella azione, dunque vuol dire che l’uomo è senza colpa ed unico responsabile è Dio, creatore del cielo e delle stelle».
Di conseguenza, riflette San Agostino, gli antichi venivano a negare in pratica la libera volontà dell’uomo, su cui fonda le sue basi la teologia cristiana.
A rafforzare la tesi agostiniana, segue il potente raziocinio di San Tommaso che nella sua “Summa teologica” (I-II, 9, 5) afferma:
«È vero che i corpi celesti, in modo particolare la luna, esercitano un influsso sulla natura (si pensi semplicemente come ne tengano conto i contadini per la semina o per il travaso di vino). Essi [corpi celesti], possono influire insieme con altri fattori metereologici anche sull’umore delle persone e su eventi come il parto. Ma non possono esercitare un influsso diretto sull’intelletto e la volontà. Cioè i corpi celesti sfuggono agli atti del libero arbitrio, che è una facoltà della volontà e della ragione . Se Ciò fosse, equivarrebbe a negare la differenza fra l’intelletto e i sensi. Tuttavia essi possono inclinare ad agire in un dato senso come predisposizioni: (San Tommaso “Summa teologica”).
In altre parole: poiché i corpi celesti influiscono sul corpo umano, e quindi sulle facoltà sensitive, gli uomini nell’agire possono farsi influenzare dagli astri.
Siccome però nell’uomo, che è insieme di sensi e di intelletto, le facoltà sensitive ubbidiscono alla ragione, l’uomo che sa usare la ragione, può agire in piena libertà opponendosi all’influenza dei corpi celesti.
Da aggiungere poi, che Il Catechismo della Chiesa Cattolica non distingue tra astrologia seria o meno seria.
Per tutte queste considerazioni ritengo che sia quantomeno inopportuna (mescolando sacro e profano) se non risibilmente inutile, questa iniziativa dell’assessorato alla cultura, che finisce ripeto per legittimare in maniera pubblica una superstizione, che sarebbe meglio confinata nelle private opinioni.
Iniziativa per di più realizzata a spese di un’intera comunità, compresi coloro che non credono agli oroscopi!
 
 
#10 cittadinanonsuddita 2010-12-30 15:14
Curioso come da parte di questa amministrazione così attenta apparentemente, a sottolineare il valore spirituale del Natale, si contrabbandi per operazione culturale, addirittura inserita nel programma d’impronta religiosa "Al Tempo della Nuova Luce" - Fede e tradizioni di paese nel periodo della nascita di Gesù, la lettura dell’oroscopo.
Siamo d’accordo che in tempi di crisi, il ricorso della gente ad astrologi chiromanti cartomanti e ciarlatani di vario genere (e tariffa) per la “divinazione ” del futuro sia un fenomeno accertato (c’è sempre la speranza in una fortuna improvvisa) siamo d’accordo che un certo atteggiamento scaramantico porti molti a pensare: “non è vero ma ci credo”, il problema però si pone quando una manifestazione di tendenza che dovrebbe restare in una sfera privata di interesse, venga invece patrocinata da una pubblica amministrazione e pubblicizzata come un evento culturale di interesse generale!
Il punto sta nel fatto che quello che per alcuni resta solo una curiosità o un’abitudine indotta magari da trasmissioni radio, tv, o da opuscoli specializzati, per altri più ingenui o disarmati, è una realtà. Quando mancano o non sono sufficienti gli strumenti per guardare a queste cose con ironia e con del sano scetticismo, triste osservare come persone di “bocca buona” possano far dipendere le loro decisioni dalla lettura di un oroscopo o dall’esito di un tarocco. A volte con esiti addirittura disastrosi.
La Chiesa fin dai tempi antichi ha condannato l’astrologia e la mentalità abbastanza diffusa secondo la quale le azioni umane si dovevano imputare agli astri, opponendo questo ragionamento:... segue...
 
 
#9 Scettico 2010-12-30 10:04
Sul fatto che l'astrologia sia diversa dall'esoterismo e dalla cartomanzia avrei qualche sano dubbio; dovendo scegliere fra Nostradamus e Newton, Galileo o Keplero non avrei dubbi.
L'attrazione gravitazionale esercitata dalla massa del corpo dell'ostetrica al momento del parto è molto maggiore dell'influenza di Giove o Saturno...
 
 
#8 ANGELA 2010-12-30 09:53
non sono Gioiese e quindi non sono ne pro e ne contro l'Amministrazione Comunale (premessa doverosa). Essendo stata presente ieri alla serata, invitata dai relatori, sento il dovere di scrivere un plauso all'iniziativa di un'Amministrazione davvero all'avanguardia rispetto a tante altre. E'stato un piacevole e divertente saluto all'anno che verrà e secondo me va inteso così. Rammento ai più scettici che astrologia non è esoterismo ne cartomanzia...chi è stato presente all'incontro avrà chiarito tutti i dubbi e le perplessità. Bravi
 
 
#7 giuseppeF 2010-12-29 08:50
Ma stiamo scherzando?!?!?!
L'assessorato alla cultura (...) che organizza un incontro di astrologia?!?!?!?
L'astrologia è una 'pseudoscienza', ovvero qualcosa che vuole apparire scientifico e che però non ha alcuna aderenza col metodo scientifico. In parole povere è roba da ciarlatani.
Avvocato, per favore........
 
 
#6 eli81 2010-12-29 07:52
Mi dispiace che una festa religiosa come il Natale non valorizzi quello che in realtà e questo periodo.
Sono stata due giorni fà nella Chiesa di San Francesco ad ammirare il maestoso presepe che è stato realizzato che a parer mio è l'unico vero presepe di Gioia. Come mai una cosa così ricca di storia e tradizione non è stata valorizzata dalle iniziative natalizie del Comune???????
Si è pensato ad altre iniziative..... tipo l'oroscopo che non centra niente!!!!
 
 
#5 Franco Gisotti 2010-12-28 16:35
Ma non capite? Questo è il Sindaco più democratico che Gioia del Colle abbia mai avuto. Soddisfa tutti (ed è per questo che è il sindaco di tutti). E' devoto, come tutti sappiamo ormai, e quindi fa atti e monumenti di devozione come ogni devoto dovrebbe. e? extracomunitario (nel senso che guarda gli altri Comuni e ci vive anche) e quindi dispone di destinare un cimitero anche agli extracomunitari. ama i cani e quindi rende felici gli altri cinofili gioiesi con un canile ed un parco giochi. Gioisce quando vede bambini scalmanati giocare per strada e accontenta i genitori chiamando i figli "sbullonati" (questa a dire il vero non l'ho capita, ma tant'è...). Prevede un roseo futuro per se e la sua Amministrazione tanto da "devolvere" (ma sappiamo che non è vero) la sua indennità dei prossimi anni per la costruzione di un monumento e, giustamente, pensa che le sue capacità divinatorie siano condivise da tanti concittadini - almeno quelli plaudenti all'inaugurazione del monumento, che erano tanti - e allora ci presenta in pieno clima natalizio la Mazzei che di queste cose se ne intende. Insomma un Sindaco veramente democratico, finalmente. Forse del Natale ne ha dimenticato lo spirito che poco ha a che fare con l'arte divinatoria tranne che per la presenza nel presepe dei tre magi, ma lo si può perdonare. Quel che non si può perdonare invece è la sua insistenza nel proporre anche in questi giorni di letizia il cattivo esempio di giochi proibiti o d'azzardo: l'asso pigliatutto.
 
 
#4 echisenefrega 2010-12-28 15:15
E questa sarebbe l'Amministrazione tutta fede e Chiesa? Che c'entra San Filippo con gli oroscopi? E che c'entra l'oroscopo con le tradizioni popolari?
Tutta propaganda, lo sapevo!
 
 
#3 cavolo 2010-12-28 14:30
.....evviva lucio romano come assessore alla cultura sei niente male.....
ma penza a fare l'avvocato!!!!!!!!!!!!!!
 
 
#2 CAVOLO 2010-12-28 14:28
ma se il manifesto di Natale dice "Al tempo della nuova luce" fede e tradizioni....
mi dite a cosa ci azzecca quasta quà con gli oroscopi?
dov'è la fede, dov'è la tradizione?????
roba da matti.
 
 
#1 Antonio N. 2010-12-28 11:56
ma per favore...che schifo. Invece di spendere soldi qui potevano addobbare le vie. Unico comune a non mettere niente.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.