Giovedì 22 Agosto 2019
   
Text Size

“OFFICINE FOTOGRAFICHE: UN ANNO FANTASTICO”

officine-foto-gruppo-pp

officine-mostra-fotografie“E fu la notte, la notte per noi, buio e silenzio son scesi su noi” cantava De Andrè invocando un inesauribile sorgente che ha ispirato le menti di artisti di ogni tempo e di ogni orientamento. Musica, parole, poesia, teatro, cinema, pittura, ogni luogo è stato soggiogato dal fascino della notte, e nel nostro caso la fotografia ha dato luce agli elementi che la notte oscura, attraverso scatti volti a congelare l’idea di ogni singolo individuo dietro l’obiettivo.

“La Notte”, questo è stato il tema scelto per l’esposizione accolta dalla sensibilità artistica di Mario Pugliese, presso Spazio Unotre domenica 12 Dicembre. Con questo evento si conclude il primo anno di vita dell’Associazione Culturale “Officine fotografiche” di Gioia del Colle, nata dalla passione comune di coloro che vogliono approfondire il rapporto con il mondo della fotografia alimentando uofficine-mostra-fotografie2n focolaio già acceso.

Nel corso di questo esordio fortunato sono state svolte numerose attività costituite, non solo dall’incontro e dal confronto dei membri stessi dell’associazione, ma anche da appuntamenti formativi tenuti da chi possiede competenze professionali qualificate, con l’intento di intensificarli il prossimo anno. Inoltre sono state organizzate uscite che proponevano di volta in volta ambientazioni e soggetti differenti che potessero stimolare la creatività del fotografo.

Il “Photoparty” si avvaleva di un rinfresco preparato dagli organizzatori e protagonisti della mostra e di un set fotografico allestito per quanti non riuscissero a tenere a freno l’istinto. Il dinamismo di questa serata si muoveva sulle note inconfondibili di musicisti ben noti sul nostro panorama musicale che hanno riproposto quanto di meglio un repertorio possa offrire attraverso monumenti come i Beatles e i Doors: Kofficne-e-musicaecco Recchia (chitarra ,tastiera e voce), Stefano Montuoso (basso), Napoleone Pavone (percussioni), Lello Patruno (batteria).

Per concludere, il fondatore di “Officine Fotografiche”, Graziano Milano, ringrazia quanti hanno reso possibile la nascita, la crescita e il futuro di questa Associazione:

“In questo primo anno di vita dell'associazione, è il caso di tirare le somme per capire cosa è successo e come è andata. Nel farlo si capisce subito che è andata bene, anzi benissimo. ma il merito di tutto questo è di chi ha vissuto il progetto e lo ha portato avanti con me.

Per questo voglio fare i complimenti agli associati, i ragazzi, quelli che hanno collaborato per gli eventi, che hanno profuso impegno e dedizione anche e sopratuttofficine-a-spazio-unotreo materialmente, che hanno partecipato alle attività con costanza. Mi piace citare, ma senza sminuire coloro che non rientrano in questa lista: Mimmo, Grazia, Fabrizio, Claudia, Flaviano, Giovanna, Luciana e Angela, instancabili operatori materiali, esecutori e realizzatori dei progetti, abili consulenti di tutte le attività.

Successivamente il mio pensiero va a Mario Pugliese, artista, incredibile appassionato di tutto quello che è espressione umana, che più o meno sia riconducibile a vere e proprie manifestazione artistica. Il progetto di sodalizio tra Officine Fotografiche e Spazio Uno tre è stato un successo, si è instradato ed ora è un opportunità di crescita da ambo le parti. Spazio Uno Tre non è solo una buona idea, è una reale opportunità per le iniziative culturali per esprimersi e attuare la propria progettualità.

Infine non posso dimofficine-rinfrescoenticare il mio amico Emanuele, socio e abile alter ego nei compiti e negli oneri dell'associazione.

Un ringraziamento particolare va ad un altro grande amico, Ivano Losito, fotografo professionista, che è stato un alleato importante nel fornire mezzi e nozioni per realizzare alcune ultime attività. Un vero appassionato, a cui basta vedere la gente usare macchine fotografiche per vedergli brillare gli occhi, che non si tira indietro a donare sapienza ed esperienza. Un monito eccezionale a tanti boriosi e saccenti che purtroppo abbiamo incrociato in questo primo anno.

L'associazione fotografica è composta da svariati membri che si prefiggono un obiettivo: crescere ed imparare insieme. Quindi tutti coloro che pensano di poter dare qualcosa del proprio bagaglio di conoscenze sono i traghettatori di questa iniziativa. Grazie ancora a tutti”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.