Venerdì 20 Maggio 2022
   
Text Size

AVVISO PUBBLICO PER L’EROGAZIONE DI BUONI SPESA

buoni spesa comunali

buoni spesa“In attuazione della deliberazione di G.C. n. 242 del 25.10.2021, è stato approvato il presente avviso volto all’assegnazione di buoni spesa, ad integrazione del reddito, in favore di persone e famiglie in condizioni di assoluto temporaneo disagio dovuto alla diffusione del virus Covid-19.

Il BUONO SPESA dà diritto all’acquisto delle seguenti tipologie di beni:

-prodotti alimentari e generi di prima necessità
-prodotti per l’igiene personale
-prodotti per l’igiene della casa
-prodotti per la prima infanzia
-prodotti per celiaci
-farmaci e parafarmaci
-pagamento utenze domestiche

La domanda dovrà essere presentata dalle ore 9.00 del 4 novembre 2021 alle ore 18.00 del 19 novembre 2021 utilizzando esclusivamente l’apposito link https://serviziadomanda.resettami.it/gioiadelcolle/ accessibile dal sito istituzionale del Comune di Gioia del Colle, www.comune.gioiadelcolle.ba.it.

Per informazioni è possibile utilizzare esclusivamente l’indirizzo di posta elettronica: 
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

dal sito internet comunale

Commenti  

 
#3 Roby 2021-11-07 16:19
Purtroppo non è solo una accessibilità o meno al sito, ma sarebbe corretto indicare la cifra da stanziare (277000,00 € ?) e soprattutto capire come dovrebbero essere effettuata la scelta dei beneficiari.

La Redazione
Non c'è solo quella come anomalia. Il programma è tutto un programma, lo stesso utilizzato l'anno scorso e mai modificato nonostante le pecche evidenziate e comunicate (a voce).
Nel bando è riportato che il nucleo familiare non può superare un contributo totale di 600 salvo poi verificare che in base al punteggio ottenuto l'importo massimo a cui si ha diritto va dai 100 ai 150 euro. Delle due l'una, direbbe un vecchio politico, o 600 o 150, visto e considerato che il nucleo familiare è uno solo.
Inoltre, sia per quanto riguarda la documentazione da allegare, che degli importi da inserite, si evidenzia l'impossibilità da parte dei richiedenti di poter soddisfare gli obblighi previsti in merito dallo stesso bando. Non tutti ricevono e quindi sono in possesso del cedolino mensile né l'ufficio postale riesce a soddisfare la richiesta di dare il saldo al 30 marzo 2021 di carte di postepay e libretti.
Quindi cosa si inserisce nelle domande? Con quali documenti?
Una domanda a chi di competenza. Non era più semplice utilizzare l'Isee, come fatto per i buoni mensa, o Isee Corrente, dando più tempo ai richiedenti per verificare il diritto e quindi la partecipazione?
Saluti
 
 
#2 paolo 2021-11-03 12:14
Proposta: se la causa dell'aumento dei disagi sono dovuti ad una maggiore diffusione del virus, dovuto ai non vaccinati,
perchè non chiedere ai NO,No,No un contributo economico per i danni provocati?
 
 
#1 Aiuto 2021-11-02 22:22
Nooooo. Collegarsi al sito? Ma è un ardua impresa se funziona come il sito al quale ci siamo collegati noi per la mensa della scuola materna. Da impazzire! Ma lo staff del sindaco che cosa fa? Chi sono queste persone che non si rendono conto del disagio provocato ai cittadini? Ma chi paga questi? ma soprattutto quale è il loro ruolo, e come sono stati scelti?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.