Martedì 16 Agosto 2022
   
Text Size

Donato Colacicco. “ITEA: a breve nuove sperimentazioni!”

dismo impianto-dimostrativo-5-mw-isotherm-itea-spa-gioia-del-colle

184872831-880607399184914-2064539758378621915-n“Credo ormai sia a tutti evidente come l’amministrazione Mastrangelo abbia completamente fallito in uno dei suoi capisaldi dell’ultima campagna elettorale: la questione ITEA. È degli ultimi giorni infatti la notizia che a breve l’ITEA tornerà a riaccendere il proprio impianto per nuove sperimentazioni.

Ironia della sorte mentre sotto l’egida del contestatissimo e mediaticamente massacrato oltre ogni ragionevole comprensione Sindaco Lucilla nessuna sperimentazione fu attivata, oggi proprio con Mastrangelo si ritorna a sperimentare. Si sperimentava durante la scorsa amministrazione di destra, con Mastrangelo consigliere di maggioranza, e si sperimenta con l’attuale maggioranza di destra a guida proprio dello stesso Mastrangelo.

Ciò che tuttavia per me è un’aggravante di una gestione fallimentare di una delle questioni più importanti e delicate per la nostra comunità è che, dopo essersi completamente disinteressati del procedimento a seguito del sequestro avvenuto ad inizio 2019 e conclusosi con l’archiviazione, non abbia per nulla preso in considerazione quanto il movimento Pro.di.Gio. consigliava già un anno fa: specifiche indagini ambientali su tutto il territorio gioiese.

Si accoglie di certo con favore la presa di posizione del Comitato Tutela Salute e Ambiente di Gioia del Colle che chiede conto degli impegni presi da Sindaco e Amministrazione durante il Consiglio comunale del 18 marzo 2021, quando tra le altre cose fu finalmente accolta ad unanimità proprio quella nostra proposta con 9 mesi di ritardo. La missiva inviata dal Comitato di fatto ricorda all’amministrazione Mastrangelo di dare finalmente seguito a tutti gli impegni presi. [Impegni presi caso ITEA. Comitato Ambiente chiede “stato dell’arte”] Impegni direttamente connessi alla salute della comunità che avrebbero dovuto trovare applicazione già l’indomani di quel consiglio. Ma è ormai evidente che le priorità sono ben altre, molte a mio avviso squisitamente appariscenti come da ultimo il prato inglese in Piazza Umberto I.

Abbiamo necessità di conoscere se il nostro territorio è “malato” e quindi se eventualmente vanno ricercate specifiche cause o fonti di inquinamento. Per fare questo ci vogliono specifiche indagini in tutto il territorio gioiese.

Mi permetto poi di nutrire perplessità sulla costituzione di una nuova consulta. La sovrapposizione di strutture di controllo sovra politiche non mi trova in generale favorevole. Se le cose non vengono fatte è pienamente colpa della politica e dei suoi rappresentanti. Per cui la prossima volta, se ci tenete alla vostra salute, abbiate piena coscienza nella vostra scelta scegliete di chi debba rappresentarvi e non lasciatevi guidare dagli slogan.

Sindaco Mastrangelo, a quando dalle parole ai fatti?

Consigliere comunale per Pro.di.Gio.
Donato Colacicco

 

Commenti  

 
#12 Marianna 2021-05-15 21:12
Colacicco si prende i meriti delle cose che fanno gli altri! Imparate ad assumervi le vostre responsabilità sul caso Itea. Si è visto cosa avete fatto in passato e cosa state facendo ora. Basta vedere i consigli comunali dove evitate di assumervi impegni con azioni concrete, limitandovi a fare solo monitoraggi, senza eliminare immediatamente quella zona industriale a ridosso delle abitazioni.
 
 
#11 Buffo 2021-05-15 15:36
Se ricordo bene l'amministrazione Lucilla ha confermato il benestare urbanistico alla sperimentazione, limitandosi a raccomandare ad Itea di non inquinare?

La Redazione
L'Amministrazione Lucilla, in assenza di modifiche al Piano Regolatore vigente, non poteva fare altrimenti. Le sue colpe sono altre. Colpe che esternammo senza peli sulla lingua e con forza in un incontro sull'argomento svoltosi nel Chiostro Comunale. Senza alcun risultato tangibile se oggi siamo punto e a capo. Evidentemente in questo ambito ci sono tali e tanti interessi che bloccano qualsiasi tentativo di mettere fine a questa ormai più che decennale pratica che non ha prodotto alcuna positiva ricaduta, sia sulla collettività che sul territorio gioiese, sia in termini economici che occupazionali, come avevano prospettato in sede di prima (e successive) presentazione del progetto.
Saluti
 
 
#10 Verità 2021-05-15 15:30
Se durante l'amministrazione Lucilla non ci sono state sperimentazioni il merito è di pochi cittadini coraggiosi che hanno denunciato Itea in quel periodo.

La Redazione
Purtroppo tanti gioiesi non hanno memoria storica, e se ce l'hanno la utilizzano solo per un proprio politico e personale tornaconto, pronti all'occorrenza a dare addosso esattamente a chi, pur mettendoci la faccia e rimettendoci in prima persona, continua a difendere gli interessi esclusivi dei propri concittadini e del proprio paese. Della serie "nessuno è profeta in patria".
Saluti
 
 
#9 malpensante 2021-05-12 16:17
Un signore affermò:"Non trovare difetti,trova rimedi,i difetti sono tutti bravi a trovarli!"
 
 
#8 Siete pagliacci 2021-05-12 16:15
Triste parabola discendente di Mastrangelo e la sua giunta!
Purtroppo, chi sale al potere promettendo la luna, poi automaticamente cade!
 
 
#7 Realista 2021-05-12 14:58
A sancho. E anche stavolta combatti contro i mulini a vento. Non dire sciocchezze non dire bugie l'amministrazione Lucilla non ha mai permesso sperimentazione ITEA. E TU MENTI SAPENDO DI MENTIRE. TU SEI STATO UNO DEI PROTAGONISTI DELLA RACCOLTA FIRME? SEI CONTENTO DI QUESTA AMMINISTRAZIONE? BELLA FIGURA STAI FACENDO TU E I TUOI AMICI ????
 
 
#6 Natale 2021-05-11 22:08
Le sperimentazioni non si devono fare e basta, altro che controlli fasulli e dite pure che l'ITEA chiederebbe risarcimenti notevoli, e a noi cittadini chi risarcirà la salute?a chi dobbiamo ringraziare?la verità è che non gliene frega niente a nessuno purtroppo, piangeremo dopo
 
 
#5 Arturo 2021-05-11 20:29
MASTRANGELO E CAPANO ERANO QUELLI CHE IN CAMPAGNA ELETTORALE AFFERMAVANO CHE CON LORO, ITEA MAI AVREBBE FATTO SPERIMENTAZIONI!
 
 
#4 Sancho 2021-05-11 17:26
Colacicco, non ti ci mettere anche tu a spargere panico. Leggi bene cosa c'è scritto nella comunicazione di inizio sperimentazione. Anche tu hai capito che paga più in politica fomentare il timore e spacciarsi per difensore dei diritti, come quelli della Bottega. E rassegnati, una volta per tutte, che è stato puro caso che durante l'amministrazione di Lucilla l'Itea non abbia sperimentato. Altro che, niente di meno, l'egida!!!! :lol: :lol: :lol: Comprendo che l'istituzione di una consulta, che ricorra a professionisti ed esperti, possa far cadere questo castello di carte che vuoi costruire.

La Redazione
E cosa ci sarebbe scritto in quella comunicazione? Così, per far consapevoli i lettori anche di quei contenuti di cui magari non sono a conoscenza.
Chiedere che vengano rispettate le promesse e le decisioni prese in consiglio comunale da quando in quà significa "spargere panico"?
Chiedere si facciano controlli ed analisi su tutto il territorio, su aria, terra e acqua da professionisti super partes, sembrerebbe crei problemi. A chi?
Saluti
 
 
#3 Ricordiamo 2021-05-11 15:42
GRAZIE MASTRANGELO E CAPANO PER QUESTO REGALO!
 
 
#2 Semolo 2021-05-11 14:10
Questo sig Colacicco di cui ignoro ruolo faccia età dovrebbe mettere in conto che siccome Itea spa chiederà risarcimenti milionari e siccome si rischia anche sia dalla parte della ragione Lui dovrebbe fargli causa a nome proprio o della sua associazione.
Con i soldini suoi o della sua associazione e relative responsabilità.
Perché i cittadini gioiesi si sono stancati di dover pagare per cause perse per vicende strumentalizzate dalle opposizioni di turno.
Da sempre.
 
 
#1 Carlo 2021-05-11 13:39
Caro Colacicco,onuno parla per il suo gruppo, lei per il suo,la Bottega per sé,il Comitato per sé,i 5 stelle per conto loro, pongo una domanda:é cosi difficile per tutti voi che vi battete, a ragione, contro le sperimentazioni ITEA sicuramente tossiche, unirvi,fare squadra,coalizzarvi? ce la fate a saltare gli steccati? si faccia un appello a tutte le forze interessate seriamente. Temo purtroppo che quasi nessuno abbia maturità politica, meglio qui ammalarci tutti insieme. che unirsi. E poi, mi permetto, tutti i sindaci sono "massacrati" mediatamente, fa pa parte del gioco dei social..
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.