Domenica 22 Maggio 2022
   
Text Size

“Indovina chi viene a (s)cena” prossimamente al Rossini

teatro rossini riccardo III

a-sud-del-racconto “C’è la zona rossa in Puglia per via della pandemia: quale migliore occasione allora per restare a casa gustandosi performance teatrali di assoluto livello? Le proporrà anche nel prossimo fine settimana “Indovina chi viene a (s)cena”, il format ideato dal Teatro Pubblico Pugliese, in collaborazione con i Comuni soci del Consorzio, Pugliapromozione, Pugliesi nel mondo e Inchiostro di Puglia. Da venerdì 19 marzo, giorno della festa del papà, a domenica 21 marzo, equinozio di primavera, saranno in programma due performance teatrali al giorno con ospiti e spettacoli che racconteranno luoghi, tradizioni, personaggi, eccellenze della Puglia, e toccheranno i comuni di Foggia, Ginosa e Gioia del Colle.

Si parte venerdì 19 marzo con i primi due appuntamenti in streaming dal Teatro Giordano di Foggia, si prosegue sempre con due performance sabato 20 marzo dal Teatro Alcanices di Ginosa, e si finisce domenica 21 marzo con gli ultimi due appuntamenti dal Teatro Rossini di Gioia del Colle.

In tutte le piazze i due appuntamenti saranno alle 19.30 e alle 21, per un totale di sei diverse storie in tre giorni curate da altrettante compagnie teatrali pugliesi. Per prenotare il proprio posto a tavola, gratuito, basta seguire le indicazioni riportate sul sito www.rebellive.it/o/teatro-pubblico-pugliese.

Prosegue inoltre sui social il gioco a indizi con Eva Kant e Diabolik pronti ad aiutare il pubblico a scoprire i misteriosi spettacoli in programma in ogni Comune e far vincere, ogni settimana, al più veloce, un biglietto valido per la Stagione Teatrale 2020/21 utilizzabile in uno dei teatri del circuito. Altri indizi vengono diffusi con la newsletter del Tpp solo per gli iscritti (per scoprire di più https://bit.ly/nwtpp20).

Anche lo scorso weekend, intanto, ha registrato una buona partecipazione di spettatori: Conversano 457 biglietti venduti, Francavilla Fontana 439 biglietti venduti, Monte Sant’Angelo 342 biglietti venduti. L’intero weekend, ha visto quindi 1238 spettatori incollati allo schermo. In questi tre giorni il viaggio di “Indovina chi viene a (s)cena” ha toccato tre coarmamaxamuni della Puglia: Conversano, Francavilla Fontana e Monte Sant'Angelo. In streaming dal Cinema Teatro Norba di Conversano sono andate in scena la Produzione Antonella Vittore & Renato Curci e Animalenta Teatro. La prima ha raccontato la storia di Tancredi e Clorinda, personaggi presenti nella “Gerusalemme liberata”, ritratti anche da Paolo Fenoglio. La Compagnia Animalenta Teatro ha condotto gli spettatori alla scoperta della storia delle “badesse mitrate” di Conversano che, a partire dal 1266 abitarono il Monastero di San Benedetto. In streaming dal Teatro Italia di Francavilla Fontana sono andate in scena le Compagnie Armamaxa teatro che ha trasportato gli spettatori nella Settimana Santa di Francavilla Fontana che dà forma alla celebrazione di riti antichi che affondando la propria radice nelle viscere della terra, come gli ulivi; e la Compagnia Vico Quarto Mazzini che ha raccontato la banda, “un concerto che mantiene viva la fiaccola dell’arte e con quella dell’arte l’ingentilimento dei costumi e l’intensificazione del sentimento”. Infine, in streaming dal Teatro Peppino Principe di Monte Sant’Angelo sono è toccato alla Compagnia Extraordinario raccontare Monte Sant’Angelo, luogo unico al mondo perché, secondo la tradizione, è proprio in una grotta del Gargano che è apparso l’Arcangelo Michele; mentre la Compagnia di Alfredo Vasco ha narrato l'incanto della Foresta Umbra attraverso il racconto dei suoi luoghi più suggestivi e la narrazione delle leggende che abitano quei luoghi e che, intrise di magia, continuano ad emozionarci con i loro incantamenti.

Per scoprire chi andrà in scena nel prossimo fine settimana seguite gli indizi e giocate con noi per scoprirlo.

Seguiteci sui nostri canali social:

Facebook: https://www.facebook.com/teatropubblicopugliese;                     

“Indovina Chi Viene a (S)cena” è un Format del Teatro Pubblico Pugliese. Da un’idea di Giulia Delli Santi in collaborazione con i Comuni Soci TPP, regia Televisiva di Brunella Filì, coordinamento Regia televisiva – Fortunata Mosca, organizzazione Regia televisiva di Officinema Doc Produzioni Cinematografiche”.

Ufficio Stampa Teatro Pubblico Pugliese

 

Commenti  

 
#4 casaro nero 2021-03-29 22:02
il culturologo più attivo di sempre
 
 
#3 felice 2021-03-29 15:53
Antonella....è l'assessore alla cultura che..... se non fa gli spettacolini si sente FUORI DAL CORO.......
 
 
#2 Nicola A. 2021-03-28 16:15
Faccio una riflessione; qual'è la differenza tra un cinema o teatro in cui viene consentito l'ingresso ad un limitato numero di persone in modo da garantire il distanziamento ed una cerimonia liturgica dove l'ingresso delle persone è limitato per attuare la giusta distanza? Un altro "mistero" tutto Italiano.
 
 
#1 Antonella. 2021-03-17 21:00
Tanto che stiamo in zona Rossa e si fanno teatro e teatrini....
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.