Martedì 20 Aprile 2021
   
Text Size

Scuola, Emiliano ricambia tutto e firma nuova ordinanza

michele-emiliano-28

michele-emiliano-98 Nuova ordinanza della Regione Puglia, la n.58 del 23 febbraio 2021, valida da oggi, mercoledì 24 febbraio, e fino a domenica 14 marzo, con cui Emiliano ripropone la Ddi (didattica digitale integrata), con la possibilità per le famiglie di richiedere la didattica in presenza presso le scuole dell’infanzia e del ciclo primario, e il limite del 50% solo nelle scuole superiori.

La nuova ordinanza

L’ordinanza dispone che: “le istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado e i Cpia adottino forme flessibili dell’attività didattica in modo che il 100 percento delle attività scolastiche sia svolto in modalità digitale integrata (Ddi), riservando l’attività didattica in presenza agli alunni per l’uso di laboratori qualora sia previsto dall’ordinamento, o per mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali, garantendo comunregione-puglia-01-ridimensionataque il collegamento on line con gli alunni della classe che sono in didattica digitale integrata. Al punto due dispone che “le scuole dell’infanzia, le istituzioni scolastiche del ciclo primario e i Cpia ammettano in presenza tutti gli alunni che, per ragioni non diversamente affrontabili, non abbiano la possibilità di partecipare alla didattica digitale integrata”. Nelle scuole superiori, invece, la didattica in presenza sarà ammissibile nel limite del 50 percento della popolazione scolastica, “possibilmente per ogni singola classe”.

Nell’ordinanza è anche esposto il piano vaccinale degli operatori scolastici in cui si dispone che: “entro la data di scadenza del 14 marzo, le Asl dovranno attuare tale piano e comunicare al Dipartimento della Salute della Regione Puglia e all’ufficio scolastico regionale il grado di copertura vaccinale raggiunto, affinché i singoli istituti scolastici, per disposizione del dirigente scolastico, possano ritornare all’attività didattica in presenza, una volta completate le vaccinazioni dei rispettivi operatori scolastici che ne abbiano fatto richiesta”.

Commenti  

 
#1 Schifato 2021-02-24 23:42
Per ragioni non diversamente affrontabili non si intende il bisogno di sbolognarsi i figli per andarsene in giro ...... per bar e centri commerciali!!!!! A più di qualcuno questo non è chiaro purtroppo!!! :-x
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.