Minoranza aderisce proposta di legge popolare contro azioni fasciste

site-640-480-limit-mai-piu-fascismo-e-nazismo

giorno-della-memoria-e-scuole“Quel che è accaduto non può essere cancellato, ma si può impedire che accada di nuovo”. Nelle parole di Anna Frank è racchiuso il senso del Giorno della Memoria, ricorrenza che si celebra in gran parte del mondo, ogni anno, il 27 gennaio.

Oggi come ieri l’orrore del genocidio perpetrato dai nazisti durante la seconda guerra mondiale deve essere da monito per tutte le generazioni affinché valori come il rispetto della vita, l’uguaglianza e l’accettazione del “diverso da noi” siano elementi cardini della nostra società.

Così come non si deve tacere e temere di contrastare e condannare chi, come allora i fascisti, contribuisce ad alimentare l’odio e la discriminazione attraverso una propaganda falsa e meschina, attestante il primato di un uomo su altri o continuando a parlare di razze.

I consiglieri di minoranza, consapevoli che oggi più che mai è necessario testimoniare posizioni forti e distinte dai rigurgiti fascistoidi che permangono in un tempo caratterizzato da una forte decadenza socio culturale, aderiscono alla sottoscrizione inerente la proposta di Legge d’iniziativa popolare “Norme contro la propaganda e la diffusione di messaggi inneggianti a fascismo e nazismo e la vendita e produzione di oggetti con simboli fascisti e nazisti”, in attesa di riscontro favorevole da parte dell’amministrazione di Gioia del Colle, alla quale tutti i consiglieri di minoranza hanno inviato una richiesta di adesione.

I cittadini potranno sottoscrivere tale iniziativa secondo le modalità che saranno dettagliate successivamente.

Parallelamente, gli scriventi preannunciano l’ennesima presentazione della proposta di concessione di Cittadinanza Onoraria alla Senatrice Liliana Segre per il prossimo Consiglio Comunale”.

I consiglieri di minoranza
Donato Colacicco – Maurizio Liuzzi – Filippo Martucci – Rosario Milano – Donato Paradiso – Filomena Pavone