Mercoledì 28 Ottobre 2020
   
Text Size

Come disdire un abbonamento con Altroconsumo? Ecco le istruzioni

altroconsumo

Altroconsumo è un’associazione di consumatori tra le più famose e attive nel nostro Paese. Si tratta di un’organizzazione no-profit che si prefigge di tutelare i consumatori e supportarli per gestire problematiche o controversie con aziende e imprese. L’associazione oggi conta oltre trecentomila soci a cui offre un servizio di consulenza e supporto completo oltre ad un’intensa attività di formazione e divulgazione gratuita accessibile a tutti. Inoltre mette a disposizione un servizio ancora più approfondito per chi decide di associarsi, una condizione che dà libero accesso a consulenze legali, amministrative e finanziarie per qualsiasi necessità. L’abbonamento può essere interrotto in qualsiasi momento seguendo le istruzioni dettagliate che trovi su questa guida molto accurata sulla disdetta Altroconsumo e nei paragrafi che seguono.

Trasparenza e immediatezza: abbonamenti, servizi e disdette

Come vedremo tra poco Altroconsumo è un’associazione sempre trasparente, fondamentale per chi ha bisogno di districarsi nel mondo degli acquisti, dei servizi e delle aziende. Pur trattandosi di un’organizzazione no-profit essa necessità di sovvenzionarsi per poter garantire questo importante servizio in tutto il Paese. Come lo fa? Tramite la formula dell’abbonamento di cui ti abbiamo anticipato qui sopra e che richiede il pagamento di appena quattro euro al mese con formula trimestrale, per un totale di 13,85€ ogni tre mesi. Questa cifra consente di usufruire di consulenze professionali con avvocati e altri servizi molto utili per la gestione delle proprie finanze o dei diritti dei consumatori. Il tesseramento funziona come un abbonamento che può essere disdetto in qualsiasi momento senza complicazioni. La dichiarata e manifesta volontà di schierarsi a favore dei consumatori, infatti, è ampiamente dimostrata anche dalla flessibilità dell’abbonamento e alla facilità con cui può essere disdetto. Ovviamente potrai anche usufruire dell’accurata attività di divulgazione che questa associazione mette a disposizione della collettività in maniera del tutto gratuita con costanti pubblicazioni di guide e articoli che ti permettono di conoscere ed esercitare i tuoi diritti.

Come disdire in poche semplici mosse

Per disdire basterà inviare una formale richiesta tramite raccomandata con ricevuta di ritorno alla sede legale dell’Associazione. La disdetta dovrà essere corredata anche di una copia del documento di identità valido. Potrai disdire in qualsiasi momento, senza farti carico di costi di penali e di vincoli temporali. Eventualmente potrai procedere anche con l’invio di un fax specificando sempre tutti i tuoi dati personali e le informazioni di recapito. Sarà necessario, inoltre, inserire il numero di abbonamento, la data di sottoscrizione e il codice socio. La disdetta dovrà prevedere anche la volontà di disdire esplicita corredando il tutto con luogo, data e firma leggibile. Non dimenticate di allegare anche una copia del documento di identità per finalizzare l’operazione. La disdetta potrà essere scritta a mano, su PC o compilando gli appositi moduli facilmente scaricabili dal sito. Qui troverai il modulo per la disdetta di Altroconsumo per ripensamento, ovvero entro quattordici giorni dall’attivazione dell’abbonamento, e quello per la disdetta classica dopo che il termine è trascorso.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.