Venerdì 23 Ottobre 2020
   
Text Size

“Revolution” secondo evento dell’estate Gioiese a cura delle Ombre

118626849-10158754788104282-4503196481126416625-n

118663327-10158761711764282-5664360130120987608-o“Nell'ambito della programmazione di manifestazioni ed eventi culturali dell’estate “IOHA(ae)StaS duemilaventi”, patrocinata dall' Assessorato alla Cultura e dal Comune di Gioia del Colle, l’Associazione culturale Ombre presenta il s econdo appuntamento teatrale giovedì 3 settembre 2020 alle ore 20:00 con lo spettacolo “Revolution” a cura dell’associazione culturale Meridiani perduti di e con Sara Bevilacqua, drammaturgia di Emiliano Poddi (finalista Premio Strega 2008 con “Tre volte invano”).

Lo spettacolo, è una miscela di emozioni, ricordi e storie di vita vissuta a Brindisi negli anni del Boom.

All’inizio degli anni ’60, i Beatles suonavano al Cavern Club di Liverpool e Yuri Gagarin diventavail primo uomo in orbita attorno alla Terra.

La protagonista di Revolution sogna di volare nello spazio e di incontrare i Fab Four, ma ha un piccolo problema: vive a Brindisi, vale a dire che è lontana 326 km dall’orbita di Gagarin e circa 3.000 da Liverpool. Per di più a Brindisi, cittadina immobile nel ripetersi dei suoi riti quotidiani, sembra che gli anni ’60 non vogliano proprio arrivare. E invece arrivano.

In una forma un po’ diversa da come la ragazza si sarebbe augurata, ma arrivano: nel ’62 viene completato il primo lotto della Montecatini e le cose all’improvviso cambiano anche là dove sembravano immutabili.

Revolution racconta i dieci anni che hanno sconvolto la storia, fino alla notte in cui Tito Stagno raccontò dai microfoni della Rai lo sbarco del primo uomo sulla Luna. E la ragazza innamorata dei Beatles? Dov’era mentre Armstrong imprimeva la sua famosa impronta? Anche lei davanti alla TV, oppure, come suggeriscono i Beatles in un’altra famosa canzone, Across the universe? Le musiche dei Quattro di Liverpool, riarrangiate per pianoforte e voce, eseguite dal vivo, segnano il passo di questo spaccato degli anni sessanta.

Lo spettacolo è gratuito.

La partecipazione è consentita solo previa prenotazione ai seguenti numeri:3402375943 (Rossella), 3471763941 (Giulia), 3923157004 (Monica).

Come da protocollo COVID-19, l’accesso a tutti gli eventi sarà contingentato e si potrà accedere solo ed esclusivamente con la mascherina indossata”.

Associazione Culturale Ombre

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.