Lunedì 30 Novembre 2020
   
Text Size

NOTTE DI SAN LORENZO IN DISTILLERIA…/foto

117400597-587209328616301-8335193738863258915-n

117527710-233695817820407-673703185455546045-n Una notte di San Lorenzo decisamente inedita quella del 2020, sia per location - la Distilleria Cassano - che per la “regia” affidata a Mattia Leonardo Angelillo, attuale presidente dell’associazione che ha proposto ed organizzato l’evento - “Teatralmente Gioia” -, nonché figlio di colui che 35 anni fa fondò la compagnia e per decenni l’ha guidata: Augusto Vito Angelillo.

Non un passaggio “dinastico”, bensì all’insegna di totale condivisione e corale partecipazione. Infatti accanto a Mattia sono davvero tante le giovani e diversamente giovani energie che hanno contribuito al successo della serata con iniziative originali, per ogni età e gusto, potendo fruire di uno spazio immenso nel rispetto delle norme anti - covid, e diversi “corner”: la zona bimbi, super gettonata da famiglie e ragazzini, la zona “poetica” sotto un secolare ulivo, la zona artistica con mostre fotografiche e estemporanea live, quella dedicata al tiro con l’arco e quelle gastronomiche che hanno diffuso nell’aria effluvi per alcuni soavi.

Non presenti gli stand di prodotti artigianali, che pur sotto gli ulivi, rispettand117467486-763725201136666-6446544266870897845-no le distanze, magari in un percorso guidato, avrebbero impreziosito l’incontro. Pochissimi anche i posti a sedere davanti al palco che ha accolto tutte le esibizioni della serata, tanto da costringere numerosi anziani ed astanti a restare in piedi o andar via. Una scelta dettata non dalla mancanza di sedie - ve ne erano oltre duecento nella Distilleria - ma dal voler rendere itinerante l’incontro. Un vero peccato, perché i protagonisti sono stati davvero tutti bravissimi nelle oltre quattro ore di esibizioni non stop, ma pochi ed “eroici” tra i presenti hanno resistito in piedi fino alla mezzanotte ed al suggestivo volo dei palloncini.

Un’altra criticità determinata dal successo si è manifestata all’ingresso, essendo davvero numerosissime le auto in arrivo, nonostante gli ampi parcheggi. Infatti si sono formate lunghe file con code anche di dieci - quindici minuti.

Lasciando alle parole “non dette” in diretta del presidente Mattia Angelillo - elegante in giacca e cravatta e davvero molto emozionato - i ringraziamenti a tutti coloro che hanno partecipato, un plauso alla cantautrice Filomena Vasca in arte Taranta Fil - eccezionale voce mediterranea che ha proposto pizziche, tammurriate, tarantelle e rumbe insieme ad un vasto repertorio di brani folcloristici pugliesi e classici senza temp117539282-3232767526792073-4843246423326313203-no partenopei - ed ai musicisti della SudBand che l’hanno accompagnata: Francesco Giancola alla fisarmonica, Giuseppe Sportelli alle percussioni, Loris Vendola alle chitarre insieme a due instancabili danzatrici. Taranta Fil con entusiasmo ed energia non solo ha cantato e danzato, ma da vera mattatrice ha coinvolto il pubblico con scaramantici coretti “Che bonito, che bonito, appendiamo il cornetto al dito”, invitando tutti a ballare, ad accompagnarla nella “mossa”, cantare ed anche salire sul palco.

Diverso genere musicale, spesso in brani non facili, con accompagnamento di sola chitarra quello proposto in duetto da Aurora Pugliese e Francesco Depalma e Marta D’Onghia e Giuseppe Cantore, giovani di talento di cui sentiremo molto parlare.

Infine il bravissimo “Cenerentolo” - al secolo Vincenzo Donvito - con barba natalizia in pieno agosto, che ha recitato come sempre perfettamente nella parte accanto a Mariana Gasparro e Luisa Iacobellis.

A colorare questa notte in cui le stelle - con la complicità della foschia e la t117584594-642727926599826-1145700443102983329-nroppa luce - sono state protagoniste indirette - le opere portate in mostra realizzate dagli alunni di Francesca Quatraro durante il lockdown nel laboratorio “Bacilli di felicità”, davvero molto, molto belle e le foto del contest fotografico organizzato da Teatralmente Gioia sui luoghi di Gioia, scatti che scandivano un virtuale corridoio posizionate sulle staccionate con scorci di Gioia, per rievocare anche a distanza la bellezza del nostro centro storico.

La giuria del contest ha assegnato il terzo posto a Mattia Vernia premiato con una cena alla pizzeria Su x Giù, alla seconda classificata Elisa Prisciantelli un buono da Quality Sport Gemmati, mentre la vincitrice assoluta Annalisa Martimucci in premio ha ricevuto una macchina fotografica per istantanee.

L’evento si è concluso con la lettura recitata di una poesia in dialetto gioiese dell’indimenticabile Pippuccio Montenegro - La notte di San Lorenzo -, cui è seguito il volo di stelline di carta egate ai palloncini colorati, con i desideri espressi dai presenti.

Un plauso grande va ad Alessia Surico, impeccabile presentatrice dell’intera serata che a breve diverrà mamma di una bellissima bambina.117445454-1565707290267994-3623823756345267459-n

Un evento - va sottolineato - interamente sostenuto dagli sponsor e dall’euro versato all’ingresso dal pubblico per poter accedere, in quanto patrocinato dal Comune senza oneri.

IL GRAZIE DI MATTIA LEONARDO ANGELILLO

“Quest’anno - confessa Mattia Angelillo in un comunicato stampa - a causa della pandemia COVID-19 eravamo titubanti se fare o meno l’evento de La notte di San Lorenzo viste e considerate le stringenti norme in materia. Nonostante questo abbiamo deciso di proseguire e di realizzare quella che è stata una manifestazione di successo in un luogo altamente suggestivo: l’ex Distilleria Cassano.

La manifestazione voleva essere un contenitore culturale eterogeneo, per questo abbiamo coinvolto Angelica Arvizzigno che per il secondo anno consecutivo ci ha stupito con le sue doti artistiche con un dipinto appositamente realizzato per la serata, le ballerine: Sara Fiorente, Elisa Giordani e Gemma Povia, due band locali: Francesco Depalma & Aurora Pugliese e Giuseppe Cantore & Marta D’Onghia senza dimenticare il gruppo principale della serata: I TarantaFil & La SudBand che con la loro musica popolare hanno coinvolto il pubblico in una danza che aveva dell’incredibile, così come la Compagnia Teatralmente Gioia che si è esibita in un simpatico atto unico dal titolo “Cenerentolo”. 117732725-3652814874747593-4660693971004952446-o

Immancabile, come ogni anno, il supporto delle associazioni Controvento, A.S.D. Arcieri della Murgia e Jungle Park e della new entry La Compagnia dei Birbanti che hanno animato l’area dedicata ai bambini con laboratori, prova di tiro con l’arco, gonfiabili ed esibizione di sputafuoco e giochi circensi.

Un enorme grazie va all’assessorato alla cultura di Gioia del Colle e alla Pro Loco “A. Donvito” nelle persone, rispettivamente, di Lucio Romano e Sandro Cortese che hanno creduto in noi fin dall’inizio permettendoci di realizzare tutto ciò.

Un doveroso ringraziamento va anche ai membri della compagnia e a quanti hanno deciso di aiutarci senza i quali tutto ciò non sarebbe potuto avvenire che tengo ad elencare uno per uno: Floranna D’Onghia, Michelangelo Dionisio, Alessia Surico (conduttrice superba), Angela Panessa, Carlotta Stea, Federica Bradascio, Gaetano Zoiro, Gegè (il direttore artistico della serata nonché presentatore), Ilaria D’Onghia, Lucia Ponte, Luisa Iacobellis, Mariana Gasparro, Marilù Vittore, Augusto Angelillo, Rosita Mancino, Nicola Di Cosmo, Simone Cantore, Elisa Prisciantelli, Linda Spinelli, Giuseppe Curione, Gabriella Tritto e Claudio Cafagna.

Alle parole di Mattia seguono quelle di Augusto Vito Angelillo.

35 ANNI DI TEATRALMENTE GIOIA

Il 2020 è sicuramente un anno ch35-ANNIe non va dimenticato, una pandemia che nessuno si aspettava ha colpito l’intero pianeta, ma nonostante tutto la Compagnia Teatralmente Gioia ha continuato ad esserci e a produrre, quest’anno compie il suo trentacinquesimo anno dalla fondazione.

È una Compagnia che mi ha visto condurla in mezzo a mille vicissitudini, sempre attenta alle esigenze di tutti e ai momenti storici che si stavano vivendo in quel momento, l’ho condotta a vivere ogni momento della sua esistenza tra gioie, tradimenti, successi e (perché no, capita) qualche insuccesso.

Oggi - dopo il successo della Notte di San Lorenzo - posso dire che la Compagnia è rinata, è rinata con una nuova dirigenza e con molti volti nuovi…

La caratteristica di Teatralmente Gioia è sempre stata la presenza massiccia di giovani che si integravano benissimo con chi giovane non lo era più, ma ora è guidata si può dire interamente da giovani e il risultato ha premiato gli sforzi di questi ragazzi, la nuova dirigenza guidata dal presidente Mattia Leonardo Angelillo, dalla vice Presidente Floranna D’Onghia e dalla segretaria Federica Bradascio è riuscita a mettere insieme con coscienza e professionalità t117694622-3652847314744349-7364731806867034684-oanti altri giovani che si sono impegnati nella musica, nel canto, nel teatro, nel ballo.

Coinvolgendo associazioni e commercianti, hanno convinto diversi sponsor a credere nel progetto (non sono arrivati soldi da nessuna istituzione, ma è doveroso ringraziare comunque l’assessore alla Cultura Lucio Romano e il Presidente della Pro Loco Sandro Cortese per la loro vicinanza e promozione dell’evento), sono riusciti a coinvolgere molti giovani e non solo, ma anche artisti importanti, a partecipare al contest fotografico votato dal popolo web e per il secondo anno la pittrice, Angelica Arvizzigno con un suo dipinto su lino in estemporanea.

Altri giovani hanno chiesto loro stessi di far parte dell’organizzazione anche solo nell’allestimento… Bene la Compagnia Teatralmente Gioia festeggia, come detto, i suoi primi 35 anni di vita, ma nello stesso tempo festeggia l’ingresso in una nuova era. Grazie ragazzi! Grazie perché credete in voi e nelle potenzialità che Gioia del Colle, nonostante tutto, ha!

Per visualizzare la gallery cliccare sul link sottostante.

https://ibb.co/album/y0PWNq

 

 

Commenti  

 
#1 pd 2020-08-14 20:29
I GIOIESI SI ACCONTENTANO DI QUESTE COSE FRIVOLE,Si esaltano pure,si credono di aver fatto chissà che.......Assessore lascia il posto achi ne sa più di te.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.