San Filippo. Senza giostre e messe con numero minimo di partecipanti

festa san filippo programma 2016

 festa san filippo“Una festa di San Filippo improntata alla sobrietà quella di quest’anno a seguito della nota situazione di emergenza nella quale siamo ancora costretti a vivere, e nel rispetto delle norme di sicurezza pervenute dalla Regione e dal governo centrale.

A seguito di numerosi incontri cui hanno partecipato il sindaco Mastrangelo e l’assessore alla Cultura Romano coadiuvati dal comandante della Polizia Municipale, dalla Protezione Civile, dal Parroco della Chiesa Matrice e dai rappresentanti del Comitato Feste Patronali, si è giunti a stilare un protocollo d’intesa attento e prudente in vista dei solenni festeggiamenti in onore del nostro Santo Patrono.

Alla luce anche delle normative intercorse tra CEI e Governo Italiano, si è deciso di stabilire un numero minimo di partecipanti alle varie messe di martedì 26 maggio in Chiesa Madre; circa la celebrazione solenne delle ore 18,30, alla stessa avranno accesso solo autorità civili, religiose e militari individuati direttamente dal Comitato e dalla Parrocchia. I fedeli, inoltre, potranno fare ingresso alla Chiesa Matrice solamente attraverso l’unico varco presente su corso Vittorio Emanuele, angolo via Principe Amedeo.

La tradizionale consegna delle chiavi da parte del Sindaco al Patrono avverrà rigorosamente all’interno della chiesa; al termine della cerimonia, l’effige di San Filippo sarà portata all’esterno sul sagrato ove i cittadini potranno, con ordine e a distanza, sostare e pregare. L'effige sarà esposta sui drappi che con una offerta potranno essere messi a disposifesta san filippo programma 2016zione di chi vorrà esporli sul proprio balcone.

Ricordiamo che il 26 la prima celebrazione eucaristica avrà luogo nella chiesa di Sant’Angelo alle 7, altre quattro saranno celebrate in chiesa Madre alle 8, alle 9.30, alle 11 e alle 18.30, rispettando tutte le norme vigenti sulla sicurezza.

Niente attrazioni, niente giostre, niente bancarelle né banda in giro per il paese, ma solo una ricorrenza nel corso della quale far spazio solamente alla preghiera ed alla devozione.

Il comitato festa patronale, unitamente all’Assessorato alla Cultura del Comune di Gioia del Colle, hanno inoltre predisposto un suggestivo video movie all’interno del quale, dopo i saluti delle autorità civili e religiose, vengono declamati momenti dedicati alla vita ed alla fede del Santo scritti per l’occasione dallo storico Giuseppe Montanarelli e narrati dalla voce della giovane Mirea Milano. Il video gode della regia di Giulio Prezioso.