Martedì 20 Ottobre 2020
   
Text Size

GLI AUGURI DI BUON NATALE TRA “PASSATO E PRESENTE”

buon natale e drink in via roma

buon natalePASSATO

“Dio non nasce nel clamore delle nostre luci e nei gaudi delle nostre opulente cene. Se solo provassimo a fare buio, se cercassimo anfratti di silenzi, forse il Cristo tonerebbe a nascere in mezzo a noi. Come fece a Betlemme, duemila anni fa. Non venne in mezzo a noi tra sfaville colorate o convivi senza fine. Scelse il più piccolo borgo della Palestina, il buio di una stalla ed il profumo umile del letame.

Quando leggo frasi come "quest'anno si sente davvero il Natale", in riferimento a luminarie più o meno diffuse, a negozi ornati a festa e mercatini colmi di regalie e leccornie, penso a quanto poco spazio abbiamo lasciato al Dio che nasce piccolo e povero. Possiamo misurare il Natale dalle luci, dai negozi accessi o dalle bancarelle? Natale è Natale! Sempre. Che vi siano lampadine multicolori o meno. Perché è Gesù Cristo che nasce il centro. L'unica vera luce che sovrasta ogni altra. Se la nostra misura del Natale è l'aria di festa, commerciale e opulenta, allora Gesù non nasce davvero in mezzo a noi. Lo fa altrove. Dove è ben accolto, riconosciuto, posto al centro.

Auguri di buon Natale, allora, a tutti coloro che le luci le accenderanno dentro di loro. A quelli che il Natale si sente davvero solo se portiamo nelle nostre case le periferie. Un parente solo o una persona con la quale avevamo smarrito la pace. A coloro che le vere luminarie da accendere le trovano nelle proprie coscienze, lasciando spazio all'amore, all'onestà, all'umiltà. A quelli che sanno farsi "servi", "ministri", dal latino "minus stare", stare al di sotto, non al di sopra di tutto e tutti. Buon Natale a chi imparerà le "beatitudini" e si eserciterà a metterle in pratica. La povertà, la purezza, la pace, la dolcezza, la giustizia, il perdono.

Perché solo allora potremo esclamare "quest'anno si sente davvero il Natale"! Quando, dopo aver spento tutto attorno a noi, avremo acceso il nostro cuore...

Auguri a tutti. Agli amici ed anche ai nemici!” [Enzo Cuscito]

-------------------------

PRESENTE

“Il suggerimento del giorno. Un Natale diverso quest’anno, chiamato ad un nbuon nataleuovo impegno: quello del servizio in favore della Città.

Arriva il tempo in cui un uomo, al di là del lavoro, delle amicizie e della famiglia, avverte il dovere di donare parte dei propri istanti alla sua comunità: questo tempo per me sembra giunto, unito alla voglia di donare grazia al mio paese.

Incroci di anime e richiami si affollano nelle ore in cui il servizio prevale sopra ogni cosa e diventa parte preponderante dei miei giorni.

Donare il tempo di se’ è qualcosa di unico e di grande.

Che Gesù Bambino, buono e misericordioso, possa donarmi (donarci) ancora tempo propizio e sereno da offrire al vicino che implora l’ascolto, al prossimo che scongiura l’aiuto, al giovane senza lavoro, allo sfrattato senza casa, al malato in corsia, alla prostituta sul ciglio della strada, alla sposa muta ed offesa, al governante ed al religioso.

Tempo amico per l’uomo semplice e silente del cui dolore mai si parlerà.

A loro ed a tutti noi: AUGURI, SALUTE & SERENITÀ.”[Lucio Romano]

buon natale

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.