“Natale giramondo” recita alunni VC primaria Mazzini/foto

natale giramondo classe V C scuola primaria Mazzini

natale giramondo classe V C scuola primaria MazziniIl giorno 21 dicembre gli splendidi alunni della classe VC, scuola primari Mazzini, guidati dall'insegnante Marilù Losito, hanno portato in scena: “Natale Giramondo”. Di eseguito la trama della significativa recita dalle loro parole.

NATALE GIRAMONDO

“Quest’anno la recita di Natale, in linea con la tematica del PTOF, ha come filo conduttore l’integrazione e l’intercultura. Quale argomento migliore per noi? La maestra ci ha insegnato dal primo giorno ad accogliere e ad amare. I quattro folletti - rosso, giallo, verde e blu -, stanno discutendo delle vacanze di Natale davanti alla finestra di una quinta. Il folletto giallo, sbirciando nel corridoio, nota l’allegria dei bambini e chiede il perché ai suoi amici. - E chi non lo sarebbe? Tra pochi giorni sarà Natale, la festa che i bambini amano di più! -, esclama il folletto rosso, guardando il folletto giallo come se fosse un alieno. Il folletto blu spera che l’arrivo delle vacanze di Natale sia immediato. Il folletto verde sa che manca del tempo per esse, e allora resta calmo.

Dopo circa cinque minuti, i bambini entrano in classe correndo; successivamnatale giramondo classe V C scuola primaria Mazziniente entra in classe la maestra insieme a due bambini sconosciuti. I folletti, notata la loro presenza, iniziano ad aguzzare la vista per cercare di capire chi fossero. Allora il folletto rosso capisce che quei bambini sono stranieri e comunica la notizia ai suoi amici. Nel frattempo, i bambini finalmente si siedono e cominciano a parlare tra loro. I ragazzini iniziano a “chiacchierare” col bambino nuovo. Lui, però, non risponde. Mattia, Marco e Pietro cercano di avvicinarsi e si presentano. Riesce a dire solo che viene da Sierra Leone, un piccolo paesino africano.

Anche le ragazzine iniziano a presentarsi con la ragazzina nuova, Chenfeng. Anche per loro non sono arrivate risposte. Dopo la ricreazione, il folletto giallo raccoglie da terra i pezzetti di merenda dei bambini. I tre folletti (rosso, verde e blu) sgridano il folletto giallo e notano la tristezza di Chenfeng, con gli occhi lacrimanti perché le manca il suo Paese. Come degli strateghi, i folletti escogitano un piano per far tornare felice Chenfeng. Organizzano nella classe una tipica atmosfera cinese. I bambini, senza sapere cosa stesse succedendo, preparano un albero mondiale, un albero utile ad aiutarci ad accogliere e ad amare tutti senza distinzioni (preparano un albero pieno di oggetti di altri Paesi)!

Il significato della recita è essere tutti uniti, amichevoli e buoni, anche se uno di noi ha caratteristiche diverse dalle nostre. DOBBIAMO ESSERE TUTTI AMICI!”

Gli alunni della VC

Per visualizzare la gallery clicca sulla foto sottostante.

Gioia del Colle: "Natale giramondo" V C scuola Mazzini