Sabato 11 Luglio 2020
   
Text Size

Lo Sportello Alzheimer festeggia il suo decimo anniversario

anniversario sportello alzheimer

anniversario sportello alzheimerSu iniziativa dei volontari del Centro di Ascolto di Gioia del Colle il 3 dicembre 2009 l’Arcivescovo Francesco Cacucci inaugurava lo Sportello Alzheimer finalizzato a fornire ai parenti degli ammalati informazioni su come gestirli, sulla possibile assistenza e sulla modalità di accesso ai servizi, un supporto psicologico ed altre notizie utili e importanti.

Nonostante le numerose difficoltà nel gestire lo sportello e grazie alla tenacia dei volontari che hanno creduto nell’importanza di questo presidio per il territorio, il 3 dicembre memoria di San Francesco Saverio di quest’anno si festeggia il decimo compleanno di apertura.

Purtroppo oggi nel prendere atto della recrudescenza di questa terribile malattia del nostro tempo, si deve prendere coscienza della importanza di fornire un continuo supporto anche ai volontari impegnati per incoraggiarli a continuare nelle loro attività di ascolto e supporto ai famigliari dei malati.

Tra le attività sono stati organizzati laboratori di manualità, corsi di formazione e convegni cittadini con la generosa presenza di medici specializzati nel settore.

Lo sportello svolge la sua attività nel palazzo Sant’Antonio accanto alla Chiesa del Crocifisso il giovedì dalle 17:00 alle 19:00.

anniversario sportello alzheimer

Commenti  

 
#6 Lorenzo 2019-12-11 17:32
Perla ha fatto le domande che avrei voluto fare io. Attendiamo le risposte!
 
 
#5 Nicola A. 2019-12-10 16:46
come PERLA, vorrei sapere anch'io le funzionalità dello sportello Alzheimer, ho una parente affetta dal morbo e chi l'accudisce ha necessità di sapere come comportarsi. AIUTO!
qualche responsabile RISPONDA, i cittadini devono sapere a cosa serve........ Ovviamente chi risponde dovrebbe indicare gli orari di apertura. GRAZIE
 
 
#4 Perla 2019-12-08 16:03
Vorrei sapere se lo.Sportello di Alzheimer è un luogo di ritrovo ,per socializzare o per sostenere i cittadini bisognosi di informazioni rispetto alla malattia? Non è chiaro.
 
 
#3 Annamaria Milano 2019-12-08 14:48
Uno speciale grazie a Rosanna D'aprile e alle sorelle Mariella e Lucia Cacciapaglia che con impegno e dedizione impiegano il loro tempo ad insegnare e tramandare mestieri e arti che oramai vanno scomparendo.
 
 
#2 Donata 2019-12-07 14:39
Spero ed auguro che il Centro d'Ascolto continui ad operare ed offrire servizi ed opportunità di incontro che hanno anche valenza di ascolto per lunghi anni ancora. Oltre a permettere di incontrarsi per imparare arti in disuso o manualità dimenticate, concerta un altro tipo di fare: di parlarsi e scambiarsi parole che scaldano, che fanno sorridere, che per alcune/i sono essenziali per affrontare solitudini spesso non dette e che, invece, in queste occasioni di incontro consentono accoglienza e sottolineo 'ascolto'.
 
 
#1 Perla 2019-12-04 22:49
E' uno sportello i cui si svolgono attività ricreative o è un luogo dove si svolgono attività riabilitative ? In uno sportello Alzheimer dovrebbero esserci delle figure qualificate.delldequalificate e nomfigure professionali
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.