Domenica 15 Settembre 2019
   
Text Size

Carmen Consoli, la cantantessa rock, incanta il Rigenera Festival

carmen consoli

carmen consoli Comincia con le sonorità romantiche de L’ultimo bacio il concerto di Carmen Consoli sabato 7 al Rigenera SmART City - Festival delle Periferie di Palo del Colle, “la cantantessa” sale sul palco con una camicia bianca e una gonna di pelle nera, e la chitarra, dalla quale non si separa mai per tutta la durata del live. Uno strumento che padroneggia magnificamente, soprattutto in versione rock infiammando e coinvolgendo il pubblico che ha cantato tutte le canzoni in scaletta. Un’attestazione di stima e di affetto reciproci: “grazie a voi che siete il mio pubblico, ma potete essere anche di qualcun altro, non voglio l’esclusiva, vi ringrazio perché quel poco del vostro cuore che mi dedicate, mi fa sentire viva, e mi mette nelle condizioni di poter continuare a fare i miei concerti e la mia musica, così come la sento”. Tra un brano e l’altro il dialogo con pubblico e band non è mai mancato, ha raccontato del suo arrivo a Bari, dell’aver voluto fare un giro per la città: “volevo vivere la sensazione e l’emozione di “trasere” in questa città col tempo necessario, il bioritmo, perché oggi tutto è di fretta, tutto deve essere profitto, una fimmina deve partorire dopo tre mesi perché nove sono troppi, tra un po’ invencarmen consoliteranno anche questa”, sorride col pubblico. È il momento di Mio zio una storia di violenza tra le mura domestiche, come tante purtroppo, “spero che si possa abbattere la subcultura del più forte che deve sovrastare il più debole, semplicemente leggendo un bel libro, guardando il tramonto, ascoltando una persona che ci racconta delle cose”. Le due anime, rock e melodica, della cantautrice convivono pacificamente e regalano un live esplosivo sotto tutti i punti di vista.

Sicuramente un brano a cui tutti sono legati, la cantautrice in primis, è Confusa e felice: “la felicità e la confusione non sono un ossimoro perché si può essere talmente confusi dall’enorme felicità. Quando scrissi questa canzone mi trovavo in una stanza d’albergo abbastanza modesta, ma per me era bellissima perché lì cominciava la mia carriera da musicista e quindi era la stanza più bella del mondo”, come darle torto, i luoghi, le persone, legati a bellissimi ricordi assumono per forza di cose una valenza positiva. Tantissima è stata l’energia positiva sprigionata sul palco che arrivava intatta al pubblico, energia propagata anche dalla band che accompagna Carmen, formata da Antonio Marra alla batteria, batterista della Notte della Taranta: “ho conosciuto Antonio in occasione di un anno in cui ho diretto l’Orchestra della Taranta e ho detto chistu me lo devo pigliare, lo ringrazio per essere venuto a suonare con me”, al basso Luciana Luccini “la mia amica, quella che non mi molla un momento, avere amici è come avere un grande tesoro”, Massimo Roccaforte alla chitarra, “festeggiamo 32 anni di amicizia, lui fisico nucleare, mi manda appunti in cirillico, ma basta mezza parola e ci capiamo”, Elena Guerriero al piano.

Al pubblico caloroso e partecipe va il ringraziamento finale: “vi ringraziamo per aver condiviso con noi questo nostro momento, per noi suonare è la passione che ci ha sempre uniti, grazie pubblico meraviglioso!”

SCALETTA: L’ultimo bacio, Per niente stanca, Besame Gcarmen consoliiuda, Mio zio, Fiori d’arancio, AAA Cercasi, Contessa miseria, L’abitudine di tornare, Parole di burro, In bianco e nero, Fino all’ultimo, Sentivo l’odore, Confusa e felice, Venere. BIS: Quello che sento, Guarda l’alba, Amore di plastica.

L’opening act del concerto di Carmen Consoli è stato affidato ad AngelicA. La giovane cantautrice, ex voce dei Santa Margaret ha piacevolmente intrattenuto il pubblico con i brani del suo primo lavoro da solista “Quando finisce la festa”, tra i quali Adulti con riserva, Guerra e Mare, Beviamoci, Domenica e Lunedì, Bambina feroce, I giocatori, Due anni fa, Quando finisce la festa. Una voce e una penna da tenere sicuramente d’occhio. Dopo l’entusiasmante live della “cantantessa”, la serata prosegue con l’esibizione interattiva dei Whats My Stage Again sul palco del giardino esterno.

CREDITS: si ringrazia per la disponibilità al servizio offerto Mila Uffici Stampa, Rigenera Laboratorio Urbano e Otr Live per la perfetta organizzazione dell’evento.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.