Martedì 15 Ottobre 2019
   
Text Size

Immigrazione: con I. Antonicelli, C. Curione, L. Tullio e L. Marroccoli

6    62014387_443971702835483_3345115869532389376_n

4  libro_10 Un incontro, quello che si terrà il 19 agosto alle ore 18.30 in Largo Scarpetta, su un tema di grande attualità - l’immigrazione - osservato da due diverse prospettive: quella politica, di respiro europeo affidata a Ilaria Antonicelli e quella letteraria, che vedrà due scrittrici - Chiara Curione e Laura Tullio - presentare “Adama e Tonio: un’amicizia senza confini”.

Un testo che la docente Lucia Marroccoli ha inserito in un progetto di più ampio respiro sui diritti dell’infanzia, coinvolgendo i suoi alunni che nel teatro Rossini a maggio, in occasione di "Gioia bambina", rassegna dedicata all'infanzia ideata dall'associazione "Ombre", hanno dato vita ad una bellissima kermesse, testimoniando quanto la scuola sia in grado di promuovere percorsi efficaci di integrazione attraverso una cittadinanza attiva.

L'incontro sarà condotto da Dalila Bellacicco della Redazione "GioiaNet" e "La voce del paese"

La presenza di Laura Tullio - residente a Roma - è un valore aggiunto per le testimonianze ed i vissuti che le permettono di parlare con competenza e cognizione di causa di temi così delicati. Editor e docente di italiano per stranieri L2 richiedenti asilo, per sei anni ha insegnato nelle strutture di accoglienza dei migranti e negli ultimi due e mezzo in tre CAS gestiti dalla Croce Rossa di Roma di cui è collaboratrice. A lei, forte anche della sua esperienza a contatto con queste realtà, Chiara Curione ha affidato il personaggio di “Adama”, un bimbo senegalese giunto in Puglia con il suo papà, protagonista con Tonio di un testo sull’intercultura per bambini e ragazzi in cui non mancano avventura, colpi di scena e primi amori.

“È una storia ricca di dettagli sulle due culture di cui i protagonisti sono portatori, la narrazione di come si possono superare i pregiudizi per aprirsi all’altro e lasciarsi arricchire dall’incontro. Nelle Murge selvagge - svela Chiara -, i due bambini si scontrano prima e si incontrano poi in una serie di vicissitudini che costellano il loro percorso di scoperta di sé, dell’altro e della natura.”

Il testo è costituito da dialoghi nitidi e pensieri espressi con semplicità, diretti, una scrittura che ben si presta ad una lettura animata o a una rappresentazione teatrale,

Per Laura Tullio il lavoro dei bimbi per tessere il tema della differenza è prezioso e colma spaventosi divari non solo culturali.

“Abbiamo ragionato sulle differenze, perché sono una risorsa e su quali ostacoli n3  libro_4on ce la fanno percepire come tale.”

Laura è in grado di cogliere gradienti e sfumature che ben “disegnano” Adama, conferendo alla scrittura il potere di costruire ponti tra le due culture. Lo stesso per Chiara che sull’altra sponda, quella di una Puglia che sa accogliere ma anche arroccarsi nel pregiudizio, dà voce a Tonio, alla sua famiglia, ai suoi amici.

Nella storia narrata non ci sono protagonisti ed antagonisti, ognuno è una voce narrante che crea tridimensionalità, trascinando i lettori dentro la vicenda.

Ben si intreccia questa storia con le politiche migratorie messe in atto dall'Unione Europea per cercare di contenere un fenomeno di tale portata e qual è il ruolo di questa organizzazione internazionale in questo particolare ambito, sia nei confronti degli Stati, tenuti a recepire nei loro ordinamenti le disposizioni in materia, che nei confronti dei cittadini, su cui relazionerà la bravissima Ilaria Antonicelli.

Un sincero grazie a Tonia Scarnera per aver fortemente voluto ed organizzato con altre appassionate donne la rassegna "Diritti di Libertà" organizzata dalla Biblioteca “LiBeRI di Volare intitolata a Rosa Protino Vinci e LeG.

CHIARA CURIONE - CENNI BIOGRAFICI

Chiara Curione vive a Gioia del Colle, scrive racconti e romanzi e organizza laboratori di lettura e di scrittura per ragazzi.

La sartoria di Matilde” è il suo primo romanzo pubblicato nel 2000 da Firenze Libri, dopo la partecipazione al premio letterario L’autore. In seguito il romanzo è stato accolto nel catalogo Danae che promuove gli autori esordienti.

Grazie alla collaborazione con il laboratorio di lettura della biblioteca di Gioia del Colle, nel 2005, l’autrice ha pubblicato il libro di fiabe storiche “le Imprese di Federico II” con Edizioni Pugliesi. Il testo, che comprende racconti su Federico II e la sua discendenza, in particolare su Manfredi e su Bianca Lancia, si compone di elementi storici, fantastici e leggendari, è stato adottato come libro di narrativa e per progetti di lettura nelle scuole elementari e medie, in alcuni casi traendone delle rappresentazioni teatrali. Per il libro è stato realizzato un servizio al tg3 dal giornalista Enzo Quarto. Successivamente, in seguito alla partecipazione al Festival del libro di Torremaggiore, l’autrice ha ricevuto l’intervista dal tg3.

Nel 2008 con Besa ha pubblicato “Un eroe dalla parte sbagliata“, romanzo storico sul brigantaggio che narra le vicende del famoso capobanda pugliese “Il sergente Romano”, ex sergente dell’esercito borbonico, che diventa brigante temuto dai ricchi e amato dai poveri, un idealista che rinuncia all’amore e combatte per riportare sul trono il re Francesco II, dopo l’unità d’Italia. Il romanzo, con la prefazione del professor Giancane, è adatto sia per un pubblico di giovani sia per gli adulti è stato adottato come testo di narrativa e sono stati realizzati numerosi progetti di lettura. A Gioia del Colle, nell’ambito dei progetti Pon della scuola media, è stata presentata al teatro Rossini 2  libro_39una piccola riduzione teatrale tratta dal romanzo. Per questo libro l’autrice ha ricevuto l’intervista al tg5 da Gallucci, nell’ambito della rubrica “La lettura”. Il giornalista e scrittore Pino Aprile la cita nel suo libro “Terroni”. In seguito partecipa a convegni sul brigantaggio, al festival itinerante della letteratura “Spiagge d’autore” e al Lector in Fabula di Conversano.

Nel 2012 pubblica la saga familiare “Una ricetta per la felicità” edita da Negroamaro (ultimo marchio Besa) con prefazione del giornalista e scrittore Pino Aprile. Il testo si sviluppa dai primi del Novecento fino ai giorni nostri ed ha come fulcro un diario ricettario. Il romanzo è stato presentato al salone del libro di Torino, al festival di Polignano “Il libro possibile”, a Bisceglie “Libri nel Borgo Antico”, al Women’s Fiction Festival di Matera e in alcuni licei. Nel 2014 il libro è alla seconda edizione.

Nel 2012 il romanzo “La sartoria di Matilde” viene pubblicato con una nuova edizione in e-book dalla casa editrice Edizioni Esordienti.

Nel 2014 l’autrice è tra i vincitori del premio letterario per il romanzo storico indetto da Edizioni Esordienti con “Il tramonto delle aquile”. Il romanzo, che ha come protagonista re Manfredi di Svevia, viene pubblicato lo stesso anno con la prefazione della professoressa Maria Forina.  Il libro è stato presentato nell’ambito degli eventi di Inchiostro di Puglia, grazie all’associazione Nova Apulia nel castello di Gioia del Colle, sempre per Nova Apulia nel castello di Trani, al circolo Pivot di Castellana, inoltre è stato presentato a Cellamare ai ragazzi della scuola media Ronchi, a Bari per i ragazzi della San Giovanni Bosco, e alla scuola media Tommaso Fiore di Bari. L’autrice con questo libro ha partecipato al Letterando in Fest di Sciacca.

Nel 2016 viene pubblicata l’opera teatrale “Giuseppe e Maria” dalla EEE-Edizioni Esordienti.

Nel 2017, con “Il tramonto delle aquile” concorre al premio letterario nazionale Nicola Zingarelli IX edizione 2016, vincendo il premio speciale della giuria. Sempre nello stesso anno presenta il romanzo al Festival del Libro Possibile di Polignano.

 

Commenti  

 
#1 Poprfritt 2019-08-17 08:36
....grande iniziativa speriamo abbia successo nonostante i.........boicottaggi...della giunta leghista
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.