Lunedì 14 Ottobre 2019
   
Text Size

NOTTE SAN LORENZO DA SOGNO PER GRANDI E PICCINI/foto

68786968_2412377912375163_2293762516045529088_o

67806468_2412376625708625_8540733199003680768_o Una Notte di San Lorenzo da sogno per i più piccoli, indiscussi protagonisti della due giorni progettata dall’associazione “Teatralmente Gioia” il 9 agosto nel centro storico ed il 10 agosto nel Green Park in collaborazione con la Pro Loco, l’associazione “Il piccolo Principe”, Jungle Park, ControVento e l'A.S.D. Arcieri della Murgia.

Aria di festa, tanti sorrisi ed attrazioni, con Minnie e Topolino sempre pronti per uno scatto, file chilometriche nell’arco Mastrocinto per provare il tiro con l’arco, bancarelle di artigiani e non solo ed animazione cantata e musicata da Gegè, tutto coordinato alla perfezione nei tempi.

Non è mancato il momento culturale per eccellenza, l’incontro con la sinologa milanese Isabella Doniselli Eramo che ha presentato nell’arco Nardulli con Livio Addabbo «Il drago in Cina, storia straordinaria di un’icona» (Luni Editrice). 67806123_2412379099041711_6087393586846892032_oRinviata per non disturbare la presentazione al 10 agosto la Just Dance a cura di Vera Bracco.

Una manifestazione che ha promosso, quindi, più arti. Infatti accanto a Gegè in bella mostra si sono potuti apprezzare i disegni di Simona Grisorio, mentre in un altro angolo la pittrice Angelica Arvizzigno, cui si sono unite Gaia Miccolis e Giorgia Mele, ha dato vita ad un live painting. Né poteva mancare il trucco per i piccini con la make up stilyst Floranna D'Onghia.

Sempre dedicati al loro divertimento i gonfiabili di Jungle Park, il laboratorio di riciclo realizzato da Controvento - Nuovi orizzonti educativi e ricreativi e per tutti le prelibatezze preparate dalla Croce Rossa.

Il momento più atteso (e replicato) della serata si è rivelato lo spettacolo tratto dal celebre libro di Saint-Exupéry curato dall'Associazione "Il Piccolo Principe" della dott.ssa Angela Depalma.

Un racconto a due voci - quelle dell'aviatore e del piccolo principe -67827630_2412376422375312_8000383535292612608_o, nel quale vengono narrati i ricordi di quest'ultimo.

Stanco di curare e assecondare le numerose richieste della sua vanitosa rosa, il piccolo principe approfitta di una migrazione di uccelli per viaggiare e cercare un amico. Ma questo i bambini lo sanno già. A fare da voce narrante, invece, nella rappresentazione è la stessa rosa: Angela Depalma. 

Partendo dalla vita del piccolo Antoine (Gabriele De Palma) scandita dai moniti dei suoi genitori (Nicole Dell'Erba), la rosa rappresenta l'incontro con Antoine, ormai adulto (Gaetano Zoiro) e il piccolo principe (Michelangelo Dioniso) in Africa dove tutti i ricordi hanno di nuovo inizio per quest'ultimo. Ed ecco, quindi, di seguito il viaggio tra i diversi pianetini tutti abitati da strani personaggi: il re (Fabiano De Benedictis), il vanitoso (Domenico Speranza), la famiglia dell'ubriacone (Angela Panessa e Nadia Antonicelli), l'uomo d'affari (Mattia De Palma) e infine l'arrivo sulla Terra.

È proprio qui, sul nostro pianeta, che il piccolo principe, fa diverse scoperte: il ruolo della "fine di un viaggio" nella figura del serpente (Gi67971167_1562797573845467_8395757634489155584_norgia Addabbo), dell'amicizia con la volpe (Nicla Zoiro) e della bellezza dell'amore guardando le rose, inutili ai suoi occhi (Serena e Giulia, Eufemia Speranza). Raccontate le sue avventure, il Piccolo Principe ritorna sul suo pianeta dalla sua rosa. Ai bambini si augura di guardare il cielo e non smettere di osservare le stelle, nei quali tra i tanti desideri possono anche sentire il dolce sorriso del Piccolo Principe "e di tutti noi". 

Magistralmente coordinati dal regista della compagnia "Teatralmente Gioia", Augusto Angelillo, lo spettacolo nasce da una stretta collaborazione con l'Associazione "Il piccolo principe" della dott.ssa Angela Depalma. Tra gli attori in scena, infatti, sia i piccoli professionisti della compagnia sia i bimbi soci. 

“Ringrazio di cuore tutti coloro che ci hanno aiutato - ha dichiarato Angela Depalma -. Notevole sostegno però è stato dato dai tecnici audio: in primis, il loro responsabile Mattia Leonardo Angelillo, nonché principale organizzatore e promotore dell'evento, Pasquale Panessa e Salvatore La Diana. Ma se uno spettacolo è ben fatto, lo si deve soprattutto, a chi non si vede, a tutto il lavoro che c'è dietro! Nello specifico ci si rivolge al trucco con la make up artist Floranna D'Onghia, al parrucco Martina Antonicelli, e alla suggeritrice Federica Bradascio.

Nella postazione accanto allo spettacolo, l'associazione "Il Piccolo Principe" aveva allestito un tavolino con i manufatti realizzati dai bambini soci della stessa. Non tutti i bambini, infatti, hanno potuto partecipare allo spettacolo per via sia della mancanz67974061_2412379142375040_7533632645914165248_oa fisica dovuta alla presenza delle vacanze, sia per il numero di ruoli dei personaggi. Per tale ragione, si è pensato di esserci sotto altre vesti. Nei giorni precedenti alla rappresentazione, dunque, i bambini si sono incontrati e hanno realizzato sacchetti con gessi profumati alla lavanda, segnalibri personalizzati e calamite.

"È stata un'esperienza diversa - ci confida la presidente dell'associazione Angela Depalma - in passato abbiamo realizzato laboratori ludico ricreativi manuali, ma questa volta i bambini erano consapevoli di produrre per gli altri e ne erano molto più felici. Credo che questo obiettivo di condivisione li abbia spinti a essere più precisi e decorativi in tutto ciò che hanno fatto. Molti mi hanno fatto ridere nelle tre giornate di lavoro, perché nella loro ingenuità mi hanno sollecitato anche al rimborso di una percentuale per il lavoro svolto!"

Accanto alla p68341598_1562797657178792_5383971131667513344_nostazione dei bimbi, sempre presente anche la collaborazione con Teatralmente Gioia, nell'immagine del tavolino con i suoi prodotti alimentari: biscotti e frise. Al termine dello spettacolo i bambini potevano scattare foto con gli attori o truccarsi con la make up artist Floranna D'Onghia.

"È stata per me una grande emozione poter contribuire alla realizzazione dello spettacolo. In primis essere affianco ad Augusto, che per primo, mi ha permesso di calcare le orme del teatro illo tempore. E poi - Sottolinea Angela Depalma -, guardare la gioia negli occhi dei bambini. Molti di loro ci hanno già chiesto quando sarà la prossima rappresentazione teatrale! E stanno già pensando a cosa reciteremo il prossimo anno. Ho promesso loro che ci penserò! Credo sia stato un buon punto di partenza per la realizzazione di altri piccoli desideri.. esattamente come ci insegna anche il Piccolo Principe.”

Gran finale con la buona musica del duo formato da Francesco Depalma (Chitarra) & Aurora Pugliese (voce) con classici come “Piazza Grande”, “Bring me to life” degli Evanescence con Shallow dal nuovo film “A star is born”. [Foto Mario Di Giuseppe e Ilaria D’Onghia]

Per visualizzare la gallery clicca sulla foto qui sotto.

Gioia del Colle: Notte di San Lorenzo

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.