Domenica 21 Aprile 2019
   
Text Size

APPLAUDITISSIMA ESIBIZIONE GIOVANI CHIESA MADRE - le foto

chiesa-madre-pp

coroCon un inno ai “talenti” che ognuno custodisce dentro di sé, cantato in coro dai “cuccioli” della Chiesa Madre di quinta elementare (tra pochi giorni in prima media), ha avuto inizio l’8 settembre la serata dedicata a Santa Maria Bambina, un evento atteso ogni anno ed affidato alle cure ed alla regia dei giovani della parrmaricaocchia.

A condurre la serata Marica Girardi, spigliatissima intervistatrice, presentatrice, suggeritrice ed attrice d’eccezione, che davvero non si è risparmiata.

Dopo aver “screditato” Don Tonino Posa – accusato scherzosamente di rubare caramelle da bambino e stereo intervistada adolescente – in occasione della giornata in cui ricorreva il 36° anniversario del suo sacerdozio, Marica ne ha rievocato le abilità letterarie maturate in “Comunione e liberazione” suggerendogli di pubblicare “Come santificarsi durante un incontro comunitario”, raccolta di prediche di durata superiore ai 50 minuti.

Don Tonino aveva appena iniziato a rilassarsi e a godersi lo spettacolo, convinto di essere stato ormai graziato, quando la mattatrice lo ha nuovamentebambini “intervistato”, costringendolo a confessare i motivi che in tenera età lo portarono alla vocazione, ovvero il desiderio di diventare Papa dopo aver assistito ai funerali di Pio XII e all’elezione di Papa Giovanni XXIII.

A fine intervista è entrata in scena una neo-compagnia di piccoli attori, dai sette ai sedici anni, alle prese con l’esilarante rappresentazione di “Romeo e Giulietta” preparata in soli cinque giorni.

Da sottolineare la spontaneità con cui i ragazzi si sono messi in gioco e il desiderio, anch’esso spontaneo, di partecipare all’organizzazione dell’evento.

gruppo-bambiniIn scena Giovanni, Alessandra, Michele, Roberto, Letizia, Antonio, Vito, Filippo, Gianluca, Marco, Emanuela, il simpaticissimo giullare Luca (a detta di Marica si carica alla corrente come un cellulare) e i due protagonisti: Simona (tenerissima Giulietta) e Tony (romantico Romeo).

La suggeritrice, in preda a veri e propri attacchi di irrefrenabile ilarità, pericolosamente china sulla balaustra della finestra da cui rischiava di precipitare (fortunatamente si era a pianterreno), tentava inutilmente di contenersi, sotto lo sguardo sgomento dei piccini in attesa della bmusicisteattuta “dimenticata”.

A causa del maltempo lo spettacolo, organizzato sul sagrato, si è tenuto al coperto, non consentendo l’utilizzo delle strumentazioni necessarie, senza penalizzare più di tanto gli attori, ma gruppo-musicalecon qualche disagio per musicisti e cantanti.

Due brani dei Nirvana sono stati eseguiti da Silvia (voce) e Francesca (chitarra), entrambe timidissime autodidatte, non meno impegnativo il repertorio di Angelica (chitarra elettrica), Giuseppe (chitarra acustica) e Luca (percussioni), con il tormentone “Waka waka” di Shakira ed un brano dei Santana.

Vera rivelazione della serata, gli sketch di cabaret che hanno vistdottoressao esibirsi catechisti ed educatori.

Una passione - si sospetta - coltivata nelle ore di catechesi e nei campi scuola, ispirata a Zelig, che ha visto in scena per ben due volte Elena, perfetta nelle vesti di dottoressa alle prese con gli insoliti disturbi di chiaramente “disturbati” pazienti, curati con ancor più allucinanti rimedi.

“Zelighiano” anche trio-incerottatilo sketch di Maurizio, Marco Capodiferro e Marco Stoppini (gli unici di cui è stato ricordato il cognome, a causa di omonimia).

Bendati, incerottati ed ingessati, cappotto sulle spalle (nonostante il caldo torrido) hanno inscenato esilaranti gag infarcite di doppi sensi, alcuni - “alla Zelig” - davvero demenziali, trattenendosi a stento dal ridere mentre si osservavano di sottecchi così conciati.

collocamento

gag2Ancor più divertente la storia rivisitata della piccola fiammiferaia, affiatati e perfettamente “nella parte” Marco (Stoppini) e Maurizio.

Infine, in uno scalcinato ufficio di collocamento, i bravissimi Gianni e Marco (Capodiferro), impegnati in una recitazione tanto realistica e convistaff-tecniconcente da rischiare un occhio nero e occhiali rotti.

A dar consigli in regia Giustina Lozito, di “Teatralmente Gioia”, tecnici audio e luci e all’occorrenza “pazienti della dottoressa”, Mattia e Marilù.

Ringraziati anche gli sponsor che hanno prestato la materia prima, ovvero le mozzarelline offerte insieme ai pupi fritti, preparati con depreparazione-pupivozione da alcune attivissime parrocchiane, presenti anche al banco libri.

L’evento, “registrato” da Don Innocenzo Mondelli e fotografato da Mario Di Giuseppe, passerà alla storia soprattutto se - come temuto dagli “attori” - approderà su You Tube e Facebook, distruggendo ogni velleità di serio professionismo… o forse, al contrario - i miracoli talvolta avvengono negli spettacoli in “parrocchia” - donerà loro imperitura fama.

Ai posteri l’ardua sentenza! Per ora… bravissimi!

Ringraziamo Mario Di Giuseppe per aver messo a disposizione di gioianet il suo prezioso contributo fotografico.

Commenti  

 
#19 mavà 2010-09-13 15:41
... diceva il grande Totò: "ma mi faccia il piacere....!!", aggiungo, di guardarti meglio intorno e leggere tutto quello che ti circonda... esiste altra stampa, forse troppo vicina al sindaco da non vederla o per un principio di strabismo... cos'è anche lui come fitto è diventata una protesi del cavaliere tanto da parlare con la sua bocca, usando gli stessi concetti... e terminologia... dai su, rischia al risveglio da questo sogno di non sapere dove si trova... ci dici quali sono le cose omesse, sai noi di...sinistra siamo anche un pò curiosi...
 
 
#18 me medesimo 2010-09-13 14:49
ma certo che hai una fissa per le elezioni e per i voti!!!io credo che si è sempre in campagna elettorale....se segui almeno un pò la politica, vedrai che TUTTI agiscono a fin dei VOTI, che si tratti di destra o di sinistra!!!continuo a non capire il nesso tra la festa di Maria Bambina e il Sindaco...bhu...si vede che VOI ALTRI non avete più nessun appiglio e vi attaccate a queste cose, a mio riguardo ridicole e prive di senso...per quanto riguarda gli articoli io non sono d'accordo...molte cose sono state omesse e altre sono state scritte in modo tale da suscitare polemica!!!nonostante il Sindaco abbia la stampa contro(perchè la stampa gioiese è di sinistra), comunque va avanti, piace e ripeto: la gente è SODDISFATTA!!!(e questo alla stampa dà un pò di fastidio)!!!;-)
 
 
#17 tunonsaichisonoio 2010-09-12 22:47
x I nulla,
per entrare, in determinate situazioni, è necessario dribblare anche il... portiere, l'estremo difensore, e non solo calcisticamente parlando.
 
 
#16 mavà 2010-09-12 22:38
... e i cavalli che ha salutato questa mattina saranno altrettanto soddisfatti... cosa non si farebbe pur di ragranellare qualche ulteriore consenso, che porta voti però. e poi, con le parrocchie c'era già stato il feeling qualche giorno fa, perchè ritornarci... e, poi, c'erano troppi bambini, i ragazzi che voteranno, forse, fra qualche anno, comunque troppo tardi per il raggiungimento dei suoi traguardi. a lui interessano i gioiesi dai 18 anni in su, se sono centenari tanto meglio, lì è onnipresente, dove anche lui perde il suo prezioso tempo... concordo sull'articolo che informa, come tutti gli altri... le fesserie sono una prerogativa di chi non ammette e quindi non accetta le critiche...
 
 
#15 me medesimo 2010-09-12 22:12
ooooo...finalmente un articolo veritiero, che INFORMA i cittadini gioiesi, e non dice fesserie come gli ultimi articoli(esempio:sagra della mozzarella)...
peccato che la gente tira fuori commenti che c'entrano ben poco con l'articolo!!come al solito, saranno personaggi di fazioni contrarie a quelle del sindaco(come il questo giornale!!)che evidentemente sono infastidite da quanto il nostro sindaco sta facendo!!indi fanno di tutto per screditarlo...mi dispiace per loro, perchè perdono tempo e si dannano la vita, dato che tutte le manifestazioni sono acclamatissime e la gente è SODDISFATTA...;-)
 
 
#14 l nulla 2010-09-11 20:25
;-)ti sbagli dantes! sono un semplice cittadino! Non sono nessuno.

ah...gioco in porta io!;-)
 
 
#13 Edmond Dantes 2010-09-11 19:11
secondo me il nulla è uno di quei suoi collaboratori che bisogna saper abilmente dribblare per arrivare al sindaco....
 
 
#12 mavà 2010-09-11 16:04
... possiamo anche invitare chi segue il blog a dire qualcosa in merito, magari raccontando la sua esperienza. e poi ne riparliamo. ti và...
 
 
#11 l nulla 2010-09-11 15:11
non esageriamo! è tutto falso. Non devi sorpassare nessuno. Per favore non diamo notizie non veritiere. Qualcuno leggendoti potrebbe spaventarsi.
 
 
#10 mavà 2010-09-11 05:24
... si, come no, presente dove. vorrai dire rinchiuso nel palazzo, e chi lo vede, anche se lo si vuole avvicinare per arrivare a parlarci bisogna prima superare le forche gaudine, le barricate umane formate dai suoi collaboratori, segretari personali, amici di partito, genitori degli amici di partito, una corsa ad ostacoli. in consiglio, e chi ci va, ma sarebbe ancora peggio, non ascolta nemmeno i suoi consiglieri, figurati dei semplici cittadini. lui esce dal guscio solo quando ci sono degli eventi. ma anche lì, se non sono di suo gradimento, sparisce quasi subito, con la scusa di rispondere al telefono... io quasi quasi lo invito a partecipare alle nostre discussioni, ma sono convinto che non accetterà, è molto vulnerabile alle critiche e si accende subito, come un fiammifero, che utilizza per dare fuoco ai suoi particolari sigari...
 
 
#9 l nulla 2010-09-11 02:52
mavà
e che significa che "non abita nemmeno a gioia" ? non ha senso per una persona che solo la notte manca il Sindaco è presente dalle 7 alle 23! e pure oltre quando ci sono quei consigli comunali diciamo notturni!!!!
 
 
#8 franco gisotti 2010-09-11 01:50
E' innegabile che un pubblico di un centinaio di persone non è uguale al pubblico di Carta. La differenza fa più o meno 3.900. Il 10% di 100 è 10. Il 10% di 3.900 fa 390. Il 10% è la stima che fanno da quelle parti in termini di voti guadagnati o consolidati. Perchè sarebbe dovuto andare? E poi in quella chiesa hanno solo una statua non sua, mica il monumento.
 
 
#7 mavà 2010-09-11 01:23
... questa è troppo bella. e di cosa si dovrebbe avere invidia, non abita nemmeno a gioia, come facciamo ad invidiarlo se non lo conosciamo...
 
 
#6 il critico 2010-09-11 01:04
Mi sembrava strano che non ci fosse un attacco al sindaco... Brutta cosa l'invidia!!!
 
 
#5 anna mariaa 2010-09-10 20:52
bellissimo articolo!!;-) mette in luce e da la giusta gratificazione all'impegno l'entusiasmo e la gioia che accompagnano il tradizionale evento di Maria Bambina che da anni scandisce la vita della parrocchia!!! bravissimi!!!
 
 
#4 mavà 2010-09-10 15:33
... di solito assiste agli spettacoli di cabaret, ma solo se gli artisti provengono dal colorado cafè, hanno partecipato a zelig e sono stati scritturati dall'assessore alla cultura, cioè lui medesimo... altrimenti come fa a pavoneggiarsi...
 
 
#3 Marica 2010-09-10 15:26
Era un evento parrocchiale aperto a tutti quanti, il sindaco non c'entrava molto... Forse sarebbe venuto se avesse avuto un improvviso attacco devozionale! :P
 
 
#2 Marica 2010-09-10 15:06
Bellissimo articolo!!! Ma si vedeva così tanto che non riuscivo a trattenere le risate e mi sporgevo dalla finestra?! :o
 
 
#1 l nulla 2010-09-10 14:44
e il Sindaco non stava?:o
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI