Sabato 24 Agosto 2019
   
Text Size

Il Cencio delle Botti 2019 a firma di Antonella Lozito

antonella lozito - il cencio del palio

antonella lozito - il cencio del palio E’ Antonella Lozito ad aver ideato e dipinto il cencio del "Palio delle botti" 2019 donato da Claudio Santorelli - ideatore, direttore artistico e presidente dell’Associazione che organizza la manifestazione - alle Cantine Nettis il 5 agosto scorso in una piazza gremitissima, al termine della gara che ha visto tagliare per prima il traguardo la botte dipinta dal pittore Sergio Gatti.

Abbiamo chiesto ad Antonella di illustrarci l’opera, per altro davvero molto suggestiva.

Ho voluto coniugare attraverso l’immagine ed i colori la nostra città con la sua storia, in modo che il cencio “raccontasse” di noi attingendo ad alcune notizie storiche e personaggi minori cui hanno prestato il loro volto gioiesi e non solo: Cataldo Liuzzi, carissimo amico sempre disponibile e “modello” perfetto di diverse mie opere pittoriche, Alessandro Slano, Alex Sbla e Miriam Tateo, rispettivamente presidente e socia dell'associazione di rievocazioni storiche "Impuratus" di Bitonto.

Ho chiesto loro di prestarsi al mio progetto fotografico e pittorico, ed hanno aderito con entusiasmo e per questo li ringrazio di cuore. Ho scelto di dipingere come sfondo del cencio la trifora presente nel Castello, realizzata nel 1907 durante i lavori di restauro nel castello di Gioia del Colle, a cura dell'architetto Angelo Pantaleo, Ispettore della soprintendenza di Roma. A sinistra la donna ritratta è Manna, contessina di Sicilia, nipote dell'arcivescovo di Palermo, Berardo di Castacca. Fu uno degli amori illegittimi di Federico II da cui nacque nel 1225 un figlio - Riccardo Di Teate, conte di Chieti - morto nel 1249.

Manna era una figura eminente nella corte di Federico II, grazie a suo zio, raffigurato in basso a sinistra, fedelissimo dell'Imperatore, che sicuramente partecipava alle battute di caccia ed alla vita di corte. Federico era solito fare regali, ed ho immaginato che abbia regalato a Manna un barbagianni. A destra ho dipinto Guglielmo Loffredo, generale degli eserciti di Federico II in Italia e giustiziere del Regno, proveniente da una antica e nobile famiglia di origine Francese o Danese. Di questa casata - che resterà radicata nel sud per un lunghissimo arco temporale - vi sono tracce in Puglia dall'anno 1000.”

Il cencio fino al prossimo palio resterà nelle Cantine Nettis, a suggello della vittoria conseguita in questa quarta edizione.

ANTONELLA LOZITOantonella lozito - il cencio del palio

Il percorso pittorico di Antonella Lozito in questi dieci anni le ha donato molte soddisfazioni. Il suo studio incastonato nel centro storico di Gioia in via Piottola, è spesso frequentato da artisti e musicisti, le tecniche che ama usare sono: olio su tela, olio su legno, acrilico su tela, acrilico su legno e disegno a matita.

Alcuni anni fa Dalila Bellacicco ha dedicato all’artista questo articolo pubblicato sul bimestrale “la Piazza” che riproponiamo per raccontarla.

Antonella Lozito apprende i rudimenti pittorici presso l’associazione artistico-culturale "Artensione", forgiata e temprata da due maestri d'eccezione: Mario Pugliese e Sergio Gatti.

Ama dipingere su grandi tele con i suoi amici di sempre e prestarsi per foto d'arte. Sceglie un soggetto, crea un'atmosfera, poi lascia che sia l'istinto a suggerirle quale parte di sé "criptare" o render manifesta, sia essa un dettaglio, un'espressione, un particolare taglio di luce, uno sguardo obliquo, ingioiellato di stelle o reso buio da palpebre spasmodicamente serrate per imprigionare sogni e illusioni.

Antonella indossa il suo imperturbabile, enigmatico sorriso ed affida ai tanti volti le infinite emozioni e le isteriche mareggiate che vorticano tempestose e fremono sotto un'irreale, patinata serenità. Le scolpisce con ombre e chiaroscuri, le ammanta di rosso, bruno, terre fiamminghe. Crea intarsi, preziosi ricami che velano ironia,incredulità, disappunto, sconforto... Scintille di amore,corrose dal veleno dell'abbandono, fiammeggiano in incauti viraggi di dissolvente verde, il meno amato dei colori, eppur costante presenza imprigionata nelle nuances dell'iride. Si stempera nella pastosità degli oli, l'amalgama di gradazioni emotive e cromatiche annodate dall'urgenza di esprimersi e svelarsi. Stupore, sgomento,innocenza, diffidenza riaffiorano dalle profondità oceaniche di un' intimità che si cauterizza sulla tela.

Lo sguardo provoca, sfida, si barrica dietro una nudità appena accennata o esplicita che, pur catturando l'attenzione, non distrae dal misterico sortilegio che danza e lampeggia tra le ciglia inebriante e consapevole malia che attrae e seduce. Un brivido di magia accarezza i volti sulle tele... inquietanti, arcane, inconsapevoli rune tessono incantesimi e proiettano ombre di colore tra le pieghe degli abitantonella lozito - il cencio del palioi e dello spirito, nelle gemme dei gioielli indossati, nei chiaroscuri disegnati da forme sinuose, in labbra serrate e capelli spettinati, nella sfera di cristallo che divina una metaforica nascita, nell'affilato pugnale che infligge sacrileghe ferite alla creatività assetato, nel suo iniziatico viaggio di primigenio olocausto e tormentata catarsi. Di contro, aure dorate, a tratti lacerate dall'inquietudine, veli morbidamente adagiati sul capo, angeliche, pacificate piume, rimandano ad un'anelata sacralità, ancoraggio di irrisolte conflittualità tra luce e buio,divino e profano. Nel bianco e nell'oro si spegne un emorragico rosso che dardeggia impetuoso ed ebbro di passione tra i capelli, in un nastro, in perle cullate dal respiro,nel velo ricamato, baciato da labbra silenti, nello chador adagiato sul capo dorato. Nel bianco e nell'oro si stemperano verdi saette e surreali biglie sottratte al gioco da amputazioni mentali. Nel bianco e nell'oro il buio ha ragione di esistere e di creare fondali di nulla su cui dipingere la vita e scrivere in punta di piuma, il futuro.

 

Mostre, premi e riconoscimenti

-2009: "Natale in Arte", Canosa di Puglia (BT);

-2010: "Bellezza e magia dell'Arte", Marina di Ginosa (TA) Premio della critica;

-2010: "Personale", "Spazio UNOTRE", Gioia del Colle (BA);

-2010: "Lyons Club" inaugurazione anno sociale, Turi (BA);

-2010: mostra Fondazione Onlus "Learn to be free", presidente l'On. Irene Pivetti, stilista Pietro Paradiso, Gioia del Colle (BA);

-2011: mostra Castello Normanno Svevo Gioia del Colle;

-2011: mostra/Estemporanea collettiva "Il Colore alla Città" Gioia del Colle;

-2011: Personale a Marina di Ginosa (TA) ;

-2011: "Arte in Comune" A.M.A.C.I. Gioia del Colle (Collettiva);

-2011: "Quando L'Anima si colora" Collettiva CIRCOLO UFFICIALE M.M.TARANTO Associazione Unicità;

-2012: MOSTRA INTERNAZIONALE ITALO-ARGENTINA "100X100 ARTE E TRADIZIONE" Salerno;

-2012: MOSTRA COLLETTIVA "Face'Arts", chiesa sconsacrata San Giuseppe, Conversano (BA);

-2012: Concorso Internazionale D'Arte "La Grisaglia", Martinsicuro(TE),vinto PRIMO PREMIO, cat. Emergenti (Giuria: PHILIPPE DAVERIO, NUCCIO MULA, DARIO BALLANTINI);

-2012: "LIBERAmente" mostra collettiva d'arte contemporanea, Auditorium Diocesano La Vallisa Bari;

-2012: "Le porte dell'Imperatore" Gioia del Colle (BA);

-2012: "II Edizione ARTE IN COMUNE" Gioia del Colle (BA);

-2012: "COLLETTIVA DI PITTURA" Ala nord Palazzo comunale Acquaviva delle Fonti (BA);

-2012: Mostra Internazionale D’ARTE “RAZZISMO COLORI AMBIENTE” Palazzo della Provincia di Bari;

-2012: Mostra Collettiva " Face'Arts" Marche, Hotel Alexander Museum Palace, Pesaro.

Ha inoltre partecipato alla manifestazione “Le Porte dell’Imperatore”, dipingendo una popolana nel 2012 e un viandante federiciano nel 2016.

Commenti  

 
#2 DX 2019-08-09 15:10
...ed è anche bella. Complimenti per la trasmissione (!)
 
 
#1 Aldo Liuzzi 2019-08-08 17:56
Ha nelle sue mani il fuoco del creare.Inizia sempre i suoi lavori dicendo non mi piace poi esce fuori un lavoro pari alla sua bravura.La sua pittura è in continuo evolversi.La sua PASSIONE è AMARE DIPINGERE,sfoga la sua arte anche su un piccolo biglietto che gli è capitato tra le mani.Ciao ANTO sei brava!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.