Lunedì 22 Luglio 2019
   
Text Size

“Lucio, quanto ci manchi. Tributo a Battisti”. Che successo-video

tributo a lucio battisti

tributo a lucio battisti Il 9 settembre del 1998 l'Italia perdeva uno dei più grandi autori e compositori di tutti i tempi, un genio indimenticato, un talento che ha fatto la storia della musica italiana con la sua voce inconfondibile e i ritmi rivoluzionari: moriva Lucio Battisti, ascendendo all'olimpo dei miti della musica.

Moriva, Lucio, ma per non morire mai: i suoi successi non solo hanno segnato le generazioni coeve ma anche quelle successive, imprimendosi nelle orecchie e nei cuori delle migliaia di fan ed estimatori che hanno acquistato e conservato gelosamente gli oltre 25 milioni di dischi venduti in carriera, rendendoli colonne sonore di tutta una vita. 

Battisti, si sa, manca un po' a tutti, grandi e piccini: manca a me, che nel '98 avevo solo quattro anni ma che ascoltavo senza sosta “Pensieri e parole” fino a consumare la cassetta, e manca a Elio Gisotti che, per commemorare il grande cantautore a distanza di vent'anni esatti dalla scomparsa,tributo a lucio battisti ha pensato bene di organizzare una serata-tributo in suo onore e ci è riuscito, anche grazie all'aiuto di Alessio Milano, di Don Marino De Caro e degli sponsor.

Sabato, 1 dicembre, si è così svolto “Lucio, quanto ci manchi. Tributo a Battisti”, evento sold out ospitato presso il teatro dell'Immacolata. Conduttore d'eccezione della serata Donato Stoppini, giornalista prestato al palco, presentatore e lettore di alcuni commenti dedicati all'artista scritti da persone comuni sui social, a testimonianza di quanto Lucio sia ancora oggi amato e compianto. Fra gli artisti ingaggiati a titolo completamente gratuito per lo spettacolo, i primi ad esibirsi sono stati gli “Autori & Cantautori” con “Acqua azzurra acqua chiara” e “Insieme”, uno dei tanti pezzi della coppia Mogol/Battisti, pietra miliare della canzone italiana. Seguono i “Disaccordiswing” con “Una giornata uggiosa”, “Prendila così” e “Arrivederci a questa sera”; è poi il turno di Gianluca Devi, un giovane chitarrista barese vottributo a lucio battistiato a far conoscere nelle scuole e all'estero i grandi cantautori italiani, che ha deliziato il pubblico con un medley dei brani più famosi, cantati a squarciagola dalla platea. Gli “Acoustic loop duo” propongono “Amarsi un po'”, “E penso a te” e la meravigliosa “Il tempo di morire”; Il trio formato da Adele, Pino e Fernando con “La mia canzone per Maria” e “Perchè no”; a ruota i Pop Chords con “Balla Linda”, “Anche per te” e “La canzone del sole”.

I “Due per caso” suonano e cantano “Nel cuore nell'anima”, “Per una lira”, “29 Settembre” e “7 e 40”. Chiudono la prima parte della serata i “Free way acoustic trio” con “Uno in più”, “Il mio canto libero” e “I Giardini di Marzo”.

Dopo una breve pausa la kermesse canora, in onore di Lucio Battisti, riprende con la seconda parte in compagnia della “Rufus Blues Band” con “Eppurtributo a lucio battisti mi son scordato di te” poi “Dolce di giorno” e “Un'avventura”. Seguono Marianna Milano e Loredana Ruggiero con l'accompagnamento della Royal Band che hanno cantato rispettivamente “Mi ritorni in mente”, “Io vivrò” e “Il paradiso non è qui”, “Per te”, e una medley di canzoni “Amor mio”, “Io e te da soli” e “Insieme”, scritte da Lucio Battisti per Mina. Ha chiuso in bellezza il “1° Tributo a Lucio Battisti” la “Royal Band” con “La luce dell'est”, “Innocenti evasioni”, “Vendo casa”, “Io vorrei... non vorrei...ma se vuoi”, “La compagnia” ed il mitico “Il mio canto libero” cantato dall’intera platea in piedi.

Nel corso della serata sono state assegnate delle pergamene in omaggio ai partecipanti e alcuni premi sorteggiati fra il pubblico partecipante a una lotteria: il ricavato, spiegano Milano e Gisotti, sarà interamente devoluto alla nascente fondazione per i musicisti gioiesi, volta a incoraggiare e promuovere le nostre eccellenze. Al termine della serata, oltre al talento dei partecipanti, una cosa è più chiara che mai: è proprio vero, Lucio, ci manchi moltissimo!

Myriam Saputo

---tributo a lucio battisti-----------------------

LUCIO BATTISTI RICORDATO CON UN DOPPIO CONCERTO-video

Il “Grazie” di Elio Gisotti agli artisti, ai partner ed alla città

Grande afflusso di pubblico, sabato 1 e domenica 2 dicembre al tributo dedicato a Lucio Battisti. Abbiamo ricordato i momenti belli degli anni in cui Lucio Battisti ci faceva sognare ed innamorare. Il pubblico ha cantato e si è emozionato sulle note delle canzoni del genio Battisti, magistralmente interpretate da grandi artisti di tutte le età a partire dai 18 anni fino ai 70 anni. Evento nato da una idea di Alessio Milano e appoggiata in toto dal sottoscritto, il quale, in qualità di direttore artistico, ha trovato il sostegno di artisti di grande classe, dello staff della Alexmultiagency, del parroco don Marino De Caro, di alcuni commercianti e del mitico artista Tony Cicco, leader e voce della band “Formula 3”,tributo a lucio battisti che da grande artista e padrone del palco ha cantato e suonato e ha raccontato, la sua “Avventura” musicale e privata con Lucio, per tutti noi con tanta felicità.

Oltre 300 persone hanno affollato l'interno del teatro della parrocchia Immacolata e tutti sono rimasti al loro posto fino alla fine dei due spettacoli per una durata di complessiva di sette ore. Uno spettacolo rivolto a tutti, a chi conosce Battisti, a chi lo ha conosciuto in ritardo, a chi non lo conosceva assolutamente e lo ha ascoltato per la prima volta in questi due concerti e a chi semplicemente ha voluto trascorrere due serate riascoltando canzoni che hanno fatto da colonna sonora a gran parte della nostra vita. E' semplicemente straordinario tutto quello che è avvenuto... In tre mesi di duro lavoro abbiamo avuto modo di incontrare e scontrarci con tante e dure realtà, la veratributo a lucio battisti amicizia e la falsa amicizia, la gelosia, l'invidia l'ipocrisia, il boicottaggio, la generosità, lo scetticismo e la delusione, ma tutto questo viene superato e ripagato dalla grande amicizia - ed a questo punto citerei un passo: “I veri amici amano condividere i momenti più preziosi che la vita riserva loro, come le piccole cose dell’esistenza per cui vale la pena di vivere ogni giorno” - e dal grande successo.

Tutti questi amici non hanno perso l’occasione per dimostrarmi la loro vicinanza, accettando senza esitazione l’invito a realizzare qualcosa per onorare il grande genio della musica italiana, scomparso venti anni fa. E' stata una gran bella avventura con elogi, complimenti e critiche. Tutto questo è normalissimo, ma una cosa è vera: abbiamo assistito ad alcune perftributo a lucio battistiormance di spicco, che hanno trasmesso calore e molta emozione. E’ stata sicuramente una bella occasione per gustare l’arte della musica e per rinfrescarsi l’anima, con una interpretazione naturale e con la diversa sensibilità degli interpreti, ma tutti hanno qualcosa che li accomuna e che si coglie nello sguardo dell’artista: la delicata emozione condivisa e trasmessa durante l’interpretazione. Questo è stato il filo conduttore del concerto: l’anima profondamente artistica e sensibile di un musicista che canta e racconta con il cuore.

Insomma è stato un bel viaggio nel mondo della musica, attraverso le canzoni di Lucio Battisti, semplice e naturale, che sa legare anche chi si avvicina alla musica con distacco, per restare poi affascinati e coinvolti. Il tempo dedicato agli interpreti è stato forse poco, ma in questo modo abbiamo potuto ascoltare tutti. E’ stata una bellissima immersione nel passato con un po’ di nostalgia di quegtributo a lucio battistili anni, passati così velocemente. Quando si spengono le luci, si chiude il sipario e si lasciano alle spalle le porte chiuse del teatro e come se si fosse usciti da un’altra dimensione, quella di un mondo magnifico, dove l’artista vive fuori dal tempo e dallo spazio. Si riprende la via di casa e l’indomani, dando uno sguardo intorno, in una bella giornata di sole, la natura ci appare diversa, le persone ci appaiono diverse, forse più buone. Questo può succedere ascoltando della bella e buona musica, vera, colorata e luminosa.

Non finirò mai di ringraziare tutti per l'affetto e l'amicizia che mi avete dimostrato e innanzitutto la vostra sensibilità per la causa della serata. Grazie ancora a tutti! In primis ad Alessio Milano che mi ha dato la possibilità di organizzare un grosso evento, dandomi piena fiducia e carta bianca, caricandosi di grosse responsabilità materiali, fisiche ed economiche; al mitico Tony Cicco, ai grandi interpreti della musica autori e cantatributo a lucio battistiutori, Adele, Pino e Fernando, Disaccordiswing, Due per caso, i giovanissimi Free way acoustic trio, Pop chords, Acoustic loop duo, Leonardo, Marianna Milano, Loredana Ruggero, Rufus blues band, Gianluca Devi, The royal band e a chi per causa di lavoro e di salute non ha potuto esibirsi, Danilblasco e le Otherwise duo, Valerio Barile. A questi artisti va la mia più grande ammirazione e con l’augurio di portare la loro musica in giro e farla entrare nel cuore di tutti.

Siete grandi ragazzi. un bacione e un grosso abbraccio da elio. ai vecchi amici e ai nuovi : ragazzi, sono orgoglioso di avervi conosciuto. Grazie all'apprezzatissimo e professionale presentatore, alla valletta e alle hostess, da me scelti nelle persone di Donato Stoppini, Giovanna Losito, Maria Losito e Silvia Castellaneta e un grazie a tutti coloro che mi hanno aiutato e si sono resi disponibili in questa grande avventura e un grosso grazie al pubblico che ha creduto nell'evento.

Grazie ancora a tutti!

tony cixxo e la formula 3

tony cixxo e la formula 3

tony cixxo e la formula 3

tony cixxo e la formula 3

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.