Mercoledì 24 Luglio 2019
   
Text Size

GIOIESI A OBERURSEL. GEMELLAGGIO SEMPRE PIÙ VICINO

gemellaggio Gioia-Oberursel

gemellaggio Gioia-Oberursel Il gemellaggio annunciato in estate tra Gioia e Oberursel, cittadina alle porte di Francoforte, parrebbe sempre più vicino. Infatti, la scorsa settimana una delegazione di imprenditori gioiesi ed il Commissario Umberto Postiglione si sono recati nella città tedesca, accettando l’invito a visitarla formulato ad inizio settembre, nei giorni in cui dodici tedeschi - tra cui numerosi amministratori ed il sindaco di Oberursel, Hans Georg Brum - visitarono Gioia, accompagnati da Mimmo Cafarchia e Pino Moretti.

In questa occasione la proposta di un gemellaggio tra le due città prese corpo, anche in virtù del fascino esercitato dalle bellezze pugliesi e dalle opportunità di scambi commerciali tra le due realtà.

L’accoglienza ricevuta, lo sottolinea con entusiasmo Franco Cantore, è stata davvero eccezionale.

“Siamo stati accolti all’aeroporto da due pulmini e da quel momento non siamo stati più soli. L’amicizia, il calore, l’umanità con cui siamo stati accuditi non ha eguali… Ci è stato offerto tutto, non abbiamo pagato neanche i biglietti della metropolitana. Abbiamo gustato le tipicità del luogo e visitato il territorio, i mercatini… è stato persino organizzato un concerto in una chiesa frequentata da cittadini di origine italiana in nostro onore. Hanno suonato gemellaggio Gioia-Oberurselper noi i ragazzi del Conservatorio diretti dal loro Maestro. Abbiamo visitato le aziende, strutture produttive grandi e piccole ed anche avviato degli accordi commerciali. Andrea Brandonisio, imprenditore gioiese, ha preso contatto con un grande distributore della zona e le nostre mozzarelle arriveranno anche qui. Nei mercatini che circondavano il municipio vi erano anche stand che vendevano vino italiano, ma era di scarsa qualità. Invierò del nostro vino affinché possano cogliere le differenze. Ci hanno accompagnato nelle visite due dipendenti comunali che parlavano perfettamente inglese e italiano, infatti con noi c’erano anche due inglesi. Ho ricevuto persino in dono un cappello di Natale! Sono stati tre giorni intensi e al contempo distensivi, la perfetta organizzazione, la squisita ospitalità hanno fatto la differenza… mancava solo che all’aeroporto ci accogliessero con la banda, mi sono sentito come se fossi davvero importante.”

Anche il Commissario Postiglione, che per altro ha viaggiato a proprie spese, ha apprezzato il travolgente e sorprendente affetto con cui tutti sono stati accolti e la gentilezza degli imprenditori che hanno aperto le porte delle loro aziende, consentendo visite accurate e svelando il segreto del loro successo: una conduzione intelligente ed innovativa della società, pur se rispettosa delle tradizioni. 

“Abbiamo visitato tre aziende grandi e moderne che commercializzano i loro manufatti meccanici con tutto il mondo e laboratori artigianali che producono sidro di mele o gemellaggio Gioia-Oberurselpraline di cioccolata. Quel che più ha colpito è quanto questi imprenditori ed i loro dipendenti amino profondamente il loro lavoro, e forse è proprio questo uno dei segreti del successo delle imprese tedesche. La stessa passione l’abbiamo trovata nel sindaco, il Borgomastro Hans George Brum, che con orgoglio ci ha mostrato quel che l’amministrazione in 15 anni aveva creato in termini di strutture pubbliche e servizi al territorio. Era evidente che tenevano alla qualità della vita dei loro cittadini, ai servizi, al futuro. Tutto questo è emerso con forza la sera del concerto. Questo sindaco ha lavorato perché i giovani avessero un futuro migliore.”

Ed a questo obiettivo che dovremmo tutti tendere. Motivo per cui gemellarsi con Oberursel – città di 45.000 anime bella e civile - non potrà che aiutarci a crescere.

Ricordiamo tutto ciò è stato possibile grazie a Domenico Cafarchia, esperto di marketing e internazionalizzazione, che promuove non solo per professione ma per passione Gioia, città in cui vive e Pino Moretti ristoratore che sa valorizzare i sapori pugliesi e gioiesi.

“Il nostro obiettivo - precisa Domenico Cafarchia - è allargare gli orizzonti e promuovere la cittadinanza attiva in Europa. Il supporto delle istituzioni è fondamentale, va anche coinvolto il tessuto sociale - scuole, associazioni, imprese - in programmi eventi e progetti condivisi.”

 

Commenti  

 
#1 Poorlydone 2018-12-13 13:19
Il sig. Postiglione prossimo Sindaco di Gioia del Colle!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.