Martedì 11 Dicembre 2018
   
Text Size

Coop. Vito Marvulli e Giovanni Vasco scrivono dettagliata istanza

coop gioia del colle

Commenti  

 
#9 consigliere 2018-11-23 14:43
Ora che finalmente si era ad un passo dalla soluzione Coop ( che avrebbe realizzato una scuola materna a proprie spese) ci voleva proprio l'intervento dei due scieziati della politica gioiese (dov'erano quando si sono commessi gli abusi?)per scoraggiare il commissario a percorrere l'ultimo miglio, cioè indire una conferenza di servizio tra il comune di Gioia,la Coop e i responsabili regionali dell'ufficio urbanistico...E ora chi devono ringraziare i dipendenti Coop? I due soloni sopra citati e la ir-responsabile del circolo locale di "Libertà e Giustizia" Complimenti!!!
 
 
#8 paolo 2018-11-22 09:12
X DX che non si presenta con un mome vero: Personalmente non ho denigrato nessuno, ma puntualmente invece di dare una risposta alle domande poste si preferisce, la strada più facile, offendere. Addirittura facendo la parte del risentito, ricordo a quelli che hanno questo atteggiamento di presunta superiorità che l'anello al naso non ce là più nessuno, non attecchisce più la presunta buona fede. Coloro che riprendono l'argomento COOP a distanza di tanti mesi, invece di preoccuparsi per la tardiva soluzione positiva, inseriscono ulteriori ostacoli con buona probabilità non sono a favore della gente e ne tantomeno lo fanno in buona fede.
 
 
#7 DX 2018-11-21 18:32
Invece di denigrare gli autori dell'esposto, io gli tributerei un PLAUSO, visto che sono notoriamente e politicamente vicini, anzi vicinissimi all'Azienda Partito denominata COOP, ma evidentemente in posizione tutt'altro che "PRONA" rispetto alla compiacente disciplina ( ) di Partito.
"AL SOLITO" quando qualcuno in buona fede crede di fare del bene agli "ignoranti", gli ignoranti ricambiano il favore con un bello "sputo in faccia".
Questa iniziativa mi sembra uno spreco d'intelligenza, il classico "SIGARO" IN BOCCA AL MAIALE!
 
 
#6 Pasqua c 2018-11-21 16:27
Vorrei spendere due parole ai signori che creano problemi perché non cercano di risolvere il caso o toccare con mano le difficoltà che hanno gli abitanti del circondariato e non solo della via x Acquaviva dove non c è neanche un negozio di alimentari. Giusto non gli è né frega niente a nessuno
 
 
#5 Nicola A. 2018-11-21 10:31
Alla fine, gira e rigira comunque vada oltre al danno la beffa, ovviamente solo per i cittadini. Ma quando finirà questa storia in Italia? Chi sbaglia DEVE PAGARE DI TASCA PROPRIA.
 
 
#4 Giu 2018-11-20 17:52
Il nuovo Piano Regolatore è stato presentato dalla ex Amministrazione e la soluzione è stata già trovata. Ho letto che la Lega casearia ha promosso Mastrangelo come sindaco.La vecchia Amministrazione ha compiuto l'iter per il DOP e la lega caseario promuove un altro.
Lega chiama lega.
 
 
#3 portiamola finita 2018-11-20 17:38
Nel momento in cui personaggi pseudopolitici continuano a rimestare nel passato, significa che non hanno idee per il futuro. Questi due signori, in pratica, COSA PROPONGONO PER PORRE FINE ALLA QUESTIONE?
Politicamente i gioiesi hanno pochissime figure da rimpiangere, ritengo che i due signori non rientrano tra queste.
 
 
#2 Tommaso 2018-11-20 16:16
Certa gente, invece si sperare ed auspicare la soluzione dei problemi, cerca di crearne di nuovi. In Italia, purtroppo, troppe leggi, lunghe, difficili da interpretare, spesso in contrasto tra loro, insieme ad una burocrazia che paralizza qualunque iniziativa, ci hanno definitivamente relegati a Paese sottosviluppato. Anche se in punto di diritto questi signori avessero ragione, dovrebbero preoccuparsi del fatto che queste zone (ex cinema castellano - Coop etc etc) che oramai sono lì e che nessuno può eliminare, possano essere sanate e così garantire che nel nostro paese non vi siano cattedrali nel deserto destinate all'abbandono ed alla promiscuità (vedi San Lorenzo a Roma). Per cui preoccupiamoci di risolverli i problemi e non di mettere benzina sul fuoco.
 
 
#1 paolo 2018-11-20 15:40
L'utilizzo di bombe ad orogeria non passa mai di moda. Quale sarebbe la finalità di questa iniziativa cosi detta popolare? Ma non si era raggiunto un intesa? Si vuole continuare un processo inutile e dannoso per la popolazione di Gioia e non solo? E' iniziata la nuova campagna elettorale? Se veramente si vuole il bane del paese e di tutta la cittadinanza perchè non cominciare a studiare un nuovo piano regolatore, prevedendo delle zone F veramente utili allo sviluppo della Citta? Ricordo che l'ultimo piano regolatore generale, di una vita fa, prevedeva delle zone F, ad UFF, in attesa di fare affari qualora diventassero appetitosi agli amici degli amici.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI