Lunedì 22 Luglio 2019
   
Text Size

“TheVintage” di Giuseppe Gimmi: anni ’80 su t-shirt personalizzabili

thevntage giuseppe gimmi

thevntage giuseppe gimmi Da sempre “La Voce del Paese – GioiaNet” da spazio ai giovani talenti del territorio, oggi vi facciamo conoscere Giuseppe Gimmi, ventunenne di Fasano che da un anno ha creato TheVintage, il suo marchio di t-shirt personalizzabili con scritte o loghi in stile anni’80.

Hanno le sue magliette gli attori ed i personaggi famosi da cui ha tratto ispirazione: il rapper Fabri Fibra, la scrittrice Marina Di Guardo (la mamma di Chiara Ferragni), Jerry Calà, l’attrice Marina Suma e tanti altri…

Abbiamo incontrato Giuseppe e chiesto a lui cosa ha fatto scattare la scintilla di TheVintage.

Ciao Giuseppe, parlaci un po’ di te.

“Sono un ragazzo di ventuno anni, nato a Fasano.Faccio una vita molto semplice, ogni mattina presto vado a correre, amo fare sport per stare bene, questo mi dà una grinta maggiore per creare nuove maglie. Amo molto la cucina, i piatti tipici italiani, i nostri vini da abbinare ai vari piatti. Amo la semplicità, una pizza con gli amici, viaggiare all’avventura con uno zaino in spalla e via. Amo stare a contatto con la gente, per questo spesso organizzo cene, mi piace bere qualcosa vicino al mare con un’amica. Amo la semplicità della vita quotidiana che oggi tendiamo a perdere di vista per i vari impegni che ci tolgono del tempo: bisognerebbe vivere gli attithevntage giuseppe gimmimi, godendosi ogni esperienza”.

Come nasce e come funziona TheVintage?

“Nasce da una forte passione per il cinema e la musica, stranamente non dalla moda. Mi sono appassionato da subito delle locandine, delle copertine dei vinili degli anni ‘80 da quelledi Vasco Rossi, Lucio Dalla, Antonello Venditti, Luca Carboni per passare a quelle di Elton John, Phil Collins e tanti altri. Ho cominciato a realizzare queste magliette ispirandomi ai colori e alla grafica di quegli anni, accontentando le richieste di chi mi contatta: voglio che la gente senta sua questa maglia. Così come quando si scrive una canzone si esprime quello che si prova, io ad esempio sui social scrivo frasi che amo, scrivo di quello che provo verso una ragazza o un amico o verso i luoghi che visito durante la corsa mattutina, verso la natura che è una delle cose fondamentali per me. Per questo ognuno è libero di scegliere quello che più lo rappresenta, frase, slogan o versi di canzoni, il tutto viene personalizzato con una grafica anni ’80 studiata e ricercata. Le t-shirt TheVintage sono nere in 100% Cotone, per la stampa mi affidoalla Serri Arte Stampa a Fasano, serigrafia di fiducia.La mia bozza viene rifinita al computer, magari per aggiungere colori ed è pronta per la stampa. Successivamente viene spedita, per chi mi contatta da fuori provincia, o consegnata a mano da me per chi vive nei dintorni”.

Come fare quindi per richiedere la propria maglietta?

“Basta contattarmi attraverso i miei profili Instagram TheVintage e Giuseppe_Gimmi, o sul nuovo sito internet www.giuseppegimmi.it”.

Questo tuo progetto ti ha portato a realizzare t-shirt anche per personaggi famosi, ti va di raccontarci qualche aneddoto?

“Ho cominciato un anno fa e ho avuto la fothevntage giuseppe gimmirtuna di realizzare magliette per il rapper Fabri Fibra, la scrittrice Marina Di Guardo (la mamma di Chiara Ferragni), Jerry Calà e tanti altri. La scorsa settimana sono stato a Napoli per assistere allo spettacolo teatrale “Mamma … ieri mi sposo!” in cui recita Marina Suma, un’altra icona dei film di quegli anni (“Sapore di mare”, tra gli altri) che ho avuto il piacere e l’onore di incontrare per consegnarle una mia t-shirt. La consegna che mi sta più a cuore è stata quellaa Jerry, perché è il sogno della mia vita, ho incontrato il figlio a Verona ed è nata una bellissima amicizia, lui è un ragazzo fantastico, ho consegnato a lui la maglietta, sì perché Jerry in realtà non l’ho ancora incontrato, anche se lui mi ha inviato un video di ringraziamento, come anche Fabri Fibra, che spero di incontrare presto. Jerry mi rappresenta tanto, mi rivedo nei film come “Vacanze di Natale ’83” quando suona al piano circondato da tutte quelle belle donne. Sono film che mi fanno stare bene, mi fanno tornare in mente il Natale di una volta. “Sapore di mare”, invece, mi ricorda le vecchie estati con tutti gli amici, il jukebox, cose che mi mancano tanto, come l’amore verso una donna che in quei film era diverso da quello che si vede oggi, con il fattore semplicità chethevntage giuseppe gimmi regnava su tutto. Ho incontrato personalmente Marina Di Guardo, una donna fantastica”.

Nomi importanti, come sei riuscito a contattarli?

“Oltre ad un pizzico di fortuna, bisogna essere bravi a non essere troppo pressanti o invadenti, e saper attendere, perché sei il lavoro piace i risultati arrivano. Ringrazio i vari manager che mi hanno permesso di consegnare queste magliette, sono davvero soddisfatto e mi auguro ci siano presto altri incontri”.

Fa piacere ascoltare questi pensieri e suggestioni da un ragazzo di vent’anni che non ha vissuto personalmente gli anni ’80 ma che lo hanno colpito così tanto da sentirsi figlio di quegli anni, possiamo affermare che la musica e il cinema hanno un potere davvero immenso, sei d’accordo?

“Certo che sì”.

Cosa ti senti di consigliare ai ragazzi che come te hanno un sogno da realizzare?

“Anche se forse non sono in grado di consigliare, dico che bisogna crederci ogni giorno nei propri sogni anche se purtroppo non è facile, io sono alle prime armi ed ho capito che ogni giorno c’è da imparare, e non si arriva mai da nessuna parte. Ed è una grande voglia non fermarsi ai primi traguardi, ogni giorno ci si migliora. Come ad esempio la qthevntage giuseppe gimmiualità delle maglie, adesso sono 100% cotone, la qualità della stampa è stata migliorata, così come i colori. Quello che voglio dire è che se si ha un sogno che si sente davvero dentro, il consiglio è non mollare mai, anche se ci sono dei giorni in cui vorresti lasciare tutto, bisogna crederci tanto perché prima o poi le soddisfazioni arrivano. Senza dimenticarsi della sacrosanta gavetta, che serve anche a me, per migliorarsi ogni giorno. Non so dove arriverò ma tutto questo è molto bello, mi fa sognare tantissimo”.

Che progetti hai per il futuro?

“Continuare a coltivare questo hobby che mi piace tanto, che spero magari possa diventare un lavoro, l’obiettivo sarebbe quello di farmi conoscere da più gente possibile, magari un giorno vestire tantissime band, artisti, amici e ragazzi comuni. E raggiungere una certa tranquillità senza però cambiare le cose semplici che amo come tornare a casa dai genitori, passare del tempo con qualche amica in riva al mare, la partita a calcetto la sera, non abbandonare gli amici, le chiacchierate su Whatsapp”.

Auguriamo a Giuseppe di farsi conoscere il più possibile, affinché il suo originale hobby diventi un lavoro. Crediamo che i valori e gli ideali vadano premiati ed elogiati, oltre all’impegno, al talento e alla dedizione. Ad Majora TheVintage!


 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.