Domenica 16 Dicembre 2018
   
Text Size

A Gioia per il terzo anno consecutivo “La giornata dei risvegli”

giornata europea dei risvegli

giornata europea dei risvegli“Il 7 ottobre 2018 si celebra la ventesima Giornata Nazionale dei Risvegli e quarta Giornata Europea dei Risvegli.

La manifestazione, nata dall’Associazione gli Amici di Luca e dalla Casa dei Risvegli Luca de Nigris di Bologna, ha coinvolto in questi anni molte città italiane ed europee.

Per il terzo anno consecutivo anche la città di Gioia del Colle organizza la giornata della solidarietà per chi vive lo stato di coma, coinvolgendo i cittadini nella lettura dei messaggi di amicizia e lanciando i palloncini che raggiungeranno chiunque ha bisogno di sentire che gli altri sono vicini e solidali.

Quest’anno la manifestazione sarà aperta a tutta la città. Verrà infatti organizzato il Cammino dell’Amicizia che coinvolgerà come sempre soprattutto i bambini, ma anche i genitori e chiunque, durante il cammino, voglia unirsi a loro.

Alle 11, in piazza Rossini, davanti al teatro comunale, l’Associazione Ombre, con Rosanna Ventura, e l’Associazione Controvento, con Marilena Recchia, aspettano i bambini, ma anche gli adulti, per percorrere insieme le Mappe dei Risvegli, soffermandosi sui luoghi che parlano alla nostra mente, ai nostri ricordi, alle nostre esperienze.

Alle 12,30 l’appuntamento è in piazza Luca d’Andrano, dove l’avvocato Lucio Romano, con Palazzo Romano Eventi, ricorderà quello che è stato fatto durante le manifestazioni degli anni precedenti.

Nel 2016, nel Chiostro comunale, i bambini delle scuole primarie hanno assistito alla splendida rappresentazione del risveglio dal coma, grazie alla performance del maestro Mimmo Linsalata, che, chiuso nella sfera che rappresentava lo stato di coma, si risvegliava piano piano grazie alla lettura dei messaggi da parte dei bambini.

Nel 2017 abbiamo affrontato il tema del bullismo e come alcuni atteggiamenti possono provocare danni non solo psicologici ma anche fisici. Con la collaborazione di Ezia Castellaneta, di Marilena Recchia e i suoi clowns dottori, la splendida interpretazione di Luca Cardetta nella parte di Bullo Macigno e di Daria Brunetti, mamma di Bullo, i bambini hanno recepito il messaggio che le parole dell’amicizia non si possono rubare, ma solo scambiare.

Splendida giornata è stata anche quella del 6 ottobre, dove gli studenti del Liceo Classico e Scientifico e delle scuole medie si sono confrontati con persone che hanno costruito la “Strada per vivere”, nonostante le loro difficoltà. Testimoni sono stati Francesco Ceppaglia, campione nazionale di tiro con l’arco in carrozzina, Domenica Palattella, affetta da una malattia che ha dato segni di sé in età adulta. Anche Domenica ha costruito con coraggio e determinazione la sua nuova “Strada per vivere”. Apprezzatissima è stata la relazione del dott. Filippo Procino, nutrizionista, che ha illustrato quali sono i cibi che nutrono il cervello e ci mantengono in buona salute, concludendo con uno splendido messaggio provocatorio: “Naturalmente l’alcol e la droga non li metterò mai nella vostra dieta”

E non è finita qui. La mia personale amicizia con Maria Vaccari, presidente dell’Associazione gli Amici di Luca, e mamma di Luca de Nigris, ci ha permesso di creare un momento emozionante con la manifestazione “Storie di Mamme”.

Maria Vaccari è stata nostra ospite a Gioia del Colle e, insieme ad altre mamme che hanno vissuto la perdita di un figlio, ci ha mostrato come il dolore si può trasformare in dono.

Grazie alla nostra Raffaella Rizzi, alla collega Zora del Buono, al mio caro amico Lucio Romano, e alla presenza di tutte le persone che ci hanno ascoltato, abbiamo vissuto una giornata di emozioni davvero forti.

Siamo sicuri che emozioni nuove ci aspettano domenica 7 ottobre. Vi aspettiamo numerosi”.

Dott.ssa Antonietta Conte

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI