Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

Coinvolgente concerto al Castello con Gioacchino e Michele Visaggi

concerto castello f.lli visaggi

concerto castello f.lli visaggi Dalla gioiosa e vivace sonata in mi maggiore op. 5 n. XI di Andrea Corelli, pubblicata a Roma nel 1700, alla sonata in sol minore BWV 1020 di J. S. Bach, per passare poi attraverso l'affettuosa e malinconica "Didone Abbandonata" di Giuseppe Tartini e concludere con la sonata in re minore op. 5 n. XII "La Follia" di A. Corelli. Seguendo questa scaletta, Gioacchino Visaggi (violino) e Michele Visaggi (clavicembalo) hanno mostrato la loro personale affinità verso il repertorio barocco nella sera di venerdì 10 agosto alle ore 20.00 presso il chiostro del Castello Normanno-Svevo di Gioia del Colle.

Gioacchino Visaggi, che sin da tenera età ha vissuto in stretto contatto con l'ambiente musicale, ha concluso i suoi studi presso il conservatorio "N. Piccinni" di Bari all'età di 19 anni con speciale menzione. Ha vinto numerosi concorsi nazionali e internazionali come il "Trofeo Euterpe" 2012, la 13° edizione dello "European Grand Prize of Music Mendelssohn Cup" , il concorso Eurorchestra 2011 e il concorso musicale internazionale "E. Satie".

Ha inoltre partecipatoconcerto castello f.lli visaggi come solista a diverse rassegne di musica barocca, classica e contemporanea come il Millico Festival, la Traetta Opera Festival e l'ombra illuminata, oltre ad aver collaborato in molti progetti del conservatorio "N. Piccinni" di Bari.

Michele Visaggi, dopo gli studi pianistici, ha concluso la formazione clavicembalista con lode presso i conservatori di Bari e Matera. Ha perfezionato la sua tecnica presso la scuola di maestri attivi nel panorama concertistico internazionale come Emilia Fadini e Andrea Coen per poi collaborare con affermati solisti del panorama barocco quali Dan Laurin, Sergio Balestracci, Nanneke Schaap, Francesco D'Orazio e Alberto Grazzi. Al momento è docente di teoria e prassi del basso continuo presso il conservatorio "G. Verdi" di Milano.

La professionalità e l'emotività mostrate nel corso della performance da questi due grandi artisti, unite alla suggestività del chiostro del Castello, hanno trasportato i presenti in un'altra epoca, fra feste e balli regali. Un coinvolgimento vero, puro e sentito.

concerto castello f.lli visaggi

Commenti  

 
#1 Pinko 2018-08-18 07:33
Finalmente conoscete i maestri veri a Gioia maestri con un diploma e non personaggi che si fanno chiamare maestri che voi giovedì decantate molto
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI