Sabato 15 Dicembre 2018
   
Text Size

CORTEO STORICO E GRAN BALLO DEL SETTECENTO

corteo storico bitonto

corteo storico bitonto “Si rinnova, come ogni anno, la tradizione di uno degli eventi più importanti per la città di Bitonto, sia sotto l'aspetto storico sia sotto quello turistico, che la rende un vero polo di attrazione per l’intero Meridione. È il “Corteo Storico”, promosso dall’Associazione Culturale Accademia della Battaglia” con il patrocinio della Regione Puglia e del Comune di Bitonto, che rievoca la Battaglia di Bitonto del 25 maggio 1734.

Quest’anno saranno circa 400 i figuranti che sfileranno per le vie della città con sfarzosi abiti del Settecento, adeguate acconciature e accessori. Sarà possibile seguire in diretta il Corteo, a partire dalle ore 19, su Telebari (canale 12 del digitale Terrestre), Teletrani (canale 188), e sulle pagine Facebook di daBitonto e Radio00, che produrrà la diretta assieme all’ausilio della piattaforma Go Streaming. I momenti salienti della manifestazione avverranno in piazza XXVI Maggio, dove ci sarà l’animazione “Onore al Regno del Sud e ai Caduti della Battaglia” a cura del “Reggimento Real Marina” di Caltanissetta, e in piazza Marconi – porta Baresana dove ci sarà la consegna della chiave della città al Generale Montemar, con lo spettacolo “L’Alba” a cura dell’associazione culturale “Okiko the drama Company”di Piergiorgio Meola (testi di Carmen Rucci. Attori: Rosa Masellis, Giuseppe Visaggi, Fabrizio Decaro, Piergiorgio Meola, Carmen Rucci).

Tra le nuove proposte dell’Accademia della Battaglia, quest’anno, vi è il Gran Ballo del ‘700 che si terrà presso Palazzo Gentile (corso Vittorio Emanuele II, 41) e nella zona antisante l’ingresso della sede comunale, domenica 3 giugno a partire dalle ore 20.

Una serata all’insegna della danza, della poesia, della musica e della convivialità. I visitatori verranno accompagnati da una gentil dama attraverso tutte le stanze e i corridoi del Palazzo di Città.

In gruppi da dieci osserveranno balletti, giocatori di carte e uomini pronti ad imbrogliare e a scatenare risse. Duelli a colpi di poesia di nobili e borghesi.

Nella sontuosa Sala degli Specchi ci sarà un quartetto d’archi che accompagnerà le danze dei nobili e il prelibato banchetto.

 «Sarà un emozionacorteo storico bitontonte salto nel passato che farà sognare tutti, com’è successo a noi di Okiko che abbiamo fortemente voluto questo momento, proposta ben accolta dall’Accademia», afferma il regista Piergiorgio Meola

La fiabesca atmosfera è anticipata da un video promo (https://bit.ly/2xsr3Oo) girato all’interno della Galleria Nazionale della PugliaGirolamo e Rosaria Devanna.

Di seguito tutte le indicazioni utili per seguire al meglio il percorso.

Le vie attraversate dal corteo

Scuola “Modugno” sede storica, via Planelli, via Carlo Rosa, piazza Partigiani d’Italia, via Verdi, via Repubblica, piazza Moro, via Matteotti, via Mazzini, piazza XXVI Maggio, via Dante, viale Giovanni XXIII, corso Vitt. Emanuele (con saluto alle bandiere all’altezza di Palazzo Gentile), porta Baresana (spettacolo finale e scioglimento del corteo). Rientro a scuola solo per i portatori di materiali: corso Vittorio Emanuele, via Carlo Rosa.

Il corteo e i suoi quadri

Sbandieratori, labaro dell’Associazione “Accademia della Battaglia” ­- Bitonto, alfiere, soldatini, ­ esercito, tamburi, “Reggimento Real Marina” di Caltanissetta, ­ Cavalieri di Malta piccoli, Cavalieri di Malta adulti,­ Clero Palio di Gravina in Puglia. Ordini Monastici: ­ Templari, ­ Benedettini, Francescani, ­ Cistercensi, ­ Clunyacensi.­ Popolani, artigiani, contadini. Gruppo 3 cavalli con cavallerizzi e cavallerizze del Palio di Ruvo di Puglia. ­Famiglia con carrozzino, nobiltà. I° Gruppo Musicale, nobiltà e famiglie: ­ Ildaris, ­ Scaraggi, ­ Paù, ­ Barone, ­ Planelli,­ Giannone. II° Gruppo Musicale, nobiltà e famiglie: Verità, ­ Gentile, ­ Bove, Rogadeo, Regna. Gruppo 4 cavalli con generale Montemar e palafrenieri, dama Ippolita Esperti, coniugata Sylos, in carrozza con dame di compagnia, famiglia Sylos”.

Ufficio Stampa Viviana Minervini

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI