Martedì 17 Luglio 2018
   
Text Size

“L’insopprimibile bisogno di senso e di amore” di Giuseppe Sferra

palazzo romano eventi

9788891139368_0_0_300_75 Il 18 maggio alle ore 18.30 Palazzo Romano Eventi con l’Università della Terza Età e del Tempo Libero presenta “L’insopprimibile bisogno di senso e di amore” di Giuseppe Sferra, un tema appassionante tra storia, religione e filosofia affrontato con sapienza e passione da uno studioso insigne, in occasione dell’incontro “Dalla Religiosità alle Religioni”.

Dopo un'introduzione sulla natura e i fini della sociologia e della sociologia delle religioni in particolare, il testo propone una differenza tra religiosità, propria di tutti gli uomini, e religioni, ciascuna delle forme in cui essa si esprime, senza nascondere che può anche assumere una forma laica. Segue una definizione di bisogno religioso, di cui è espressione la religiosità, che l'autore descrive come bisogno di senso e d'amore che racchiude in sé un bisogno di sicurezza di fronte all'imprevedibile che crea paura, ansia, desiderio di aiuto e protezione. Esso nasce dalla ragione (è ricerca di spiegazione dei fenomeni naturali ma anche del fenomeno uomo: quale senso dare alla vita, alla morte, al dolore, al perché si deve vivere secondo giustizia) e dal sentimento (che non è solo desiderio di essere amato, ma anche di amare, che è iscritto nella natura umana come impulso parentale). Non sono taciute però altre popalazzo romano eventissibili spiegazioni. Infine viene affrontato il rapporto dialettico società-religione per cercare le cause della scelta di una religione piuttosto che di un'altra e delle reciproche influenze tra società e religioni.

Per la prima volta Gioia accoglie Giuseppe Sferra sociologo, giornalista, esperto in relazioni umane, nonché professore emerito di Sociologia nell'ISSR di Bari - Facoltà Teologica Pugliese.

Prima di dedicarsi all'insegnamento ha svolto compiti di addetto stampa ed ha collaborato come freelance con quotidiani, periodici e tv locali.

Presso la sede di Palazzo Romano in via Nazario Sauro, 10 l’illustre ospite intrattenuto dalla dr.ssa Giovanna Viterbo, converserà con ospiti ed amici nel salone di piano terra riaperto al pubblico per la esposizione "L'UTE in Mostra" Retrospettiva 2010/2018. Ingresso libero. [Foto Giovanni Addabbo]

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI