Lunedì 20 Agosto 2018
   
Text Size

“LE AMICHE DEL CRAZY BAR” IN RICORDO DI OSVALDO ANGELILLO

RICORDANDO OSVALDO ANGELILLO

RICORDANDO OSVALDO ANGELILLO“Il peccato non nacque il giorno in cui Eva colse la mela, quel giorno nacque una splendida virtù chiamata disobbedienza.” [Oriana Fallaci]

Una frase che ben descrive lo spirito che con cui è portata in scena al Rossini il 4 maggio alle 20.30Le amiche del Crazy bar”, pièce teatrale ideata da Sofia Antonicelli con una compagnia decisamente insolita “Metti una sera per Osvaldo”, composta da colleghi della Procura e della Polizia giudiziaria che hanno accettato la sfida di mettersi in gioco per la prima volta in teatro per portare in scena un’opera leggera, facilmente fruibile per intrattenere piacevolmente il pubblico.

A promuovere il progetto nato per rievocare la figura di Osvaldo Angelillo cui Sofia dedica lo spettacolo, Lucio Romano con il suo Palazzo Romano Eventi.

L’opera composta da un atto e divisa in quattro scene, tratta con levità argomenti profondi e delicati.

“Una storia di superba reticenza - a detta di Sofia -, che fa del non detto il leitmotiv della performance, una proiezione del mondo introspettivo femminile, dei suoi bioritmi, dell’instabilità che portano talvolta ad innamorarsi e rimanere prigioniere dell’uomo sbagliato.”

Fede in seguito alla perdita del padre, inviato speciale di guerra, cerca di superare il trauma facendo uso di sostanze stupefacenti e passando con nonchalance da una relazione ad un’altra, Silvia spera nella resipiscenza del suo Valerio, Lilli è delusa da una storia vissuta ad alta quota interrotta bruscamente, Mara civilista brillante, reduce da una unione complicata col suo compagno, difende le donne imbrigliate in relazioni pericolose, Genny nonostante le esperienze professionali vive un amore controverso, finito nei modi peggiori, con un ricovero al pronto soccorso. Ognuna vive la vita in assoluto riserbo. Nella storia si susseguono colpi di scena che avvincono ad ogni battuta sino a condurre al finale davvero imprevedibile. Tutte e cinque in fondo sono alla ricerca di Georg il nome scelto per indicare il tipo ideale di uomo. Sono loro le amiche del Crazy bar, ritrovo di persone single in cerca di compagnia e luogo d’incontro di persone conosciute su Facebook e non solo.

Personaggi e interpreti: Antonella Galizia, Adele Mininne, Rossana Tamburrino, Elena Tomasino, Letizia Armenise, Vincenzo Nicoli, Carmen Risola, Valentina Aprea, Francesco Lops e Gianni Cappiello. Musiche di Andrea De Crescenzo, Scenografia Gegè e Sofia Antonicelli, tecnici audio e luci: Mattia Angelillo, Gegè, grafico Vito Ranieri.

“L’opera è un atto d’amore di Sofia Antonicelli nei confronti del marito Vito Osvaldo, scomparso prematuramente, figura di spicco della poesia e del teatro gioiese negli ultimi trent’anni…” dichiara l’avvocato Lucio Romano che all’iniziativa ha offerto collaborazione e sostegno, ringraziando il Comune di Gioia del Colle e il Teatro Rossini per il patrocinio.

Biglietti in prevendita al prezzo di Euro 5,00 cadauno presso: Teatro Rossini; Cartoleria “Agora” di Gege’ Donvito ( Piazza Plebiscito- Gioia); Palazzo Romano Eventi (3382133106).

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI