Martedì 18 Dicembre 2018
   
Text Size

COMMERCIO. COMUNE PRESENTA IL VADEMECUM DEI DEHORS

Noicattaro. Un esempio di Dehors front

 

Commenti  

 
#8 CITTADINO 2018-03-08 18:06
Almeno i fruttivendoli non creano inquinamento acustico. Vogliamo parlare dei bar e delle pizzerie che fino ad ora tarda intrattengono i loro clienti con musica ad alto volume? Per non parlare della maleducazione dei clienti che, sempre in tarda serata chiacchierano e ridono ad alta voce e per concludere la serata si salutano sunondo il clacson e sgommando. Non se ne puo' piu' di questo permessivismo. Chi deve controllare i locali notturni? E perche c'è bisogno di fare delle segnalazioni se li si sente a kilometri di distanza?
 
 
#7 Sangiorgio 2018-03-08 18:01
....eclatante e censurabile è la mancanza di controlli e sanzioni da parte di coloro che sarebbero deputati, per ufficio,a tali attività (...la polizia municipale?!?)... Il problema è quello relativo all'occupazione di suolo pubblico abusiva, cosa per cui ci muoviamo nel campo dell'illecito amministrativo e la violazione delle norme di igiene rispetto alle quali credo invece da anni si parli di reato.... L'invito sarebbe a questo punto anche ad una politica di acquisto corretta e consapevole: non acquistare da questi commercianti o pretendere la frutta e verdura che sono all'interno del negozio... Ma direi soprattutto la prima!!!!!
 
 
#6 pulcinella 2018-03-08 15:07
La prepotenza di questi fruttivendoli è vergognosa. Continuano spudoratamente a invadere i marciapiedi incuranti delle leggi e della civiltà. Ma è altrettanto vergognoso che non si faccia niente per sanzionarli. Come non si fa niente per il parcheggio selvaggio davanti a certi bar. Che schifo, ma cosa si aspetta? Vergogna.
 
 
#5 Uffa 2018-03-08 13:04
E' vero, l'invasione dei marciapiedi da parte di alcuni fruttivendoli ha dell'indecoroso! E non si tratta di uno o due, sono di più. Fanno i loro comodi e non credo che nessun vigile ci passi davanti, non è possibile perché sono nelle zone più centrali del paese. Quando finirà quest'indecenza? Cosa si aspetta che qualche cittadino faccia un bel servizio fotografico e lo mandi alle autorità? Non si tratta solo di decoro urbano o di fastidio, soprattutto in alcuni punti dove il marciapiede è stretto è pericoloso per tutti, anziani e no. Parliamo di legalità e poi permettiamo a queste persone di fare i propri comodi con arroganza e faccia tosta. Sarebbe proprio ora di finirla, sia che si tratti di favoritismi, sia che si tratti di indolenza o distrazione. Basta!
 
 
#4 nicola23 2018-03-08 11:23
per non parlare dei negozianti che lasciano lasciano i bidoni o altro per non far parcheggiare..... ma i vigili non vedono...
 
 
#3 tantoper2018 2018-03-08 10:09
Perfettamente d'accordo.
Non si capisce come mai in questo paese bisogna attrezzarsi con regolamenti su regolamenti, quando basterebbe che gli organi preposti (vigili)molto semplicemente fanno ciò che dovrebbero fare:VIGILARE.
 
 
#2 Nicola A. 2018-03-08 08:43
@ MA VATTIN VA.
da notare che i negozi di frutta che occupano l'intero marciapiede ed alcune volte anche il "bordo strada" sono molti. Oltre a quello menzionato, (vicino san rocco) dai un occhiata "gìù alle croci", vicino al rossini, su corso garibaldi, in piazza cesare battisti, vicino al palazzo serini; per non parlare dei bidoni (e anche qualche tavolino) messi sui marciapiedi da molti esercenti e che impediscono, di fatto, la libera circolazione dei pedoni obbligandoli a invadere la sede stradale.
 
 
#1 Ma vattin va 2018-03-08 00:01
Voglio proprio vedere quale sarà il giorno in cui un certo negozio di frutta e verdura la smetterà di occupare l'intero marciapiede, compreso il "bordo strada". L'Assessore al decoro urbano continua a considerare il decoro un "lavoretto all'uncinetto", ed i vigili girano con le telecamere per fare i lungometraggi alle targhe. Evidentemente chi non c'ha la targa è più fortunato...
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI