Mercoledì 23 Maggio 2018
   
Text Size

Notte del Liceo Classico 2018: il “Publio Virgilio Marone” c'è!-video

notte dei licei PV Marone

notte dei licei PV Marone Anche quest'anno il Liceo Classico di Gioia del Colle ha aderito in maniera attiva all'iniziativa ideata da Rocco Schembra, professore del liceo di Acireale, quattro anni fa. L'obiettivo che questo evento si pone è quello di abbattere i pregiudizi insiti nell'opinione comune. Quale può essere l'utilità per i cosiddetti nativi digitali di approfondire lingue e realtà tanto distanti nel tempo? Come può il passato prepararci ad affrontare un futuro più che prossimo? Abbattere questi pregiudizi è possibile, ma solo quando si riconosce che un liceo deve formare un uomo e non un curriculum, una mente consapevole e non un cittadino passivo.

Per fare ciò sono necessarie conoscenze in tutti i campi, da quello prettamente umanistico a quello scientifico, diversi fra loro, ma entrambi di fondamentale importanza per una formazione completa dell'individuo.
Convinti di questi valori e determinati nel volerli trasmettere all'esterno dell'istituto, anche quest'anno i "classicisti" hanno deciso di mettersi in gioco e, con il prezioso notte dei licei PV Maroneaiuto dei docenti, hanno organizzato le attività da svolgere il 12 gennaio 2018.

Nella parte introduttiva comune a tutti i Licei Classici d'Italia che hanno aderito all'iniziativa, vi è stata la visione di un video e l'ascolto di un brano selezionato dal liceo organizzatore. Subito dopo, il Rettore dell'Università di San Marino, il prof. Corrado Petrocelli, ha tenuto una lezione partendo dal canto X dell'Iliade. Occorre essere consapevoli - ha sostenuto il prof. Petrocelli - che i classici non erano uguali a noi, occorre misurare la distanza che intercorre tra loro e noi per comprendere criticamente che ciò che siamo e vogliamo lo dobbiamo a loro, oppure ce ne discostiamo volontariamente. Sottolineando la presenza di caratteristiche di quella che oggi definiremmo una spy-story, egli ha rafforzato i concetti affrontati nell'attività successiva e, in particolare, il modo in cui antichità e contemporaneità siano inevitabilmente consequenziali e intrecciate.

I ragazzi sono stati entusiasti di proporre una personale rivisitazione di alcune tragedie greche, concernenti tematiche tanto complesse quanto attuali: il suicidio con Edipo re, in cui la vita di un uomo sarà costantemente guidata dal fato; la vecchiaia in Edipo a Colono, che sarà per un uomo lo strumento per raggiungere la saggezza; l'atroce vendetta di Medea, donna indipendente ed astuta, contro una societnotte dei licei PV Maroneà patriarcale e maschilista; l'Agamennone di Eschilo, in cui la vera protagonista è sua moglie Clitennestra; infine Eracle, visto da Euripide nella dimensione umanissima della follia.

Impossibile rinunciare a un momento di full-immersion nel mondo classico, come la degustazione di cibi e bevande tipiche della tradizione romana, accompagnata da una presentazione multimediale pregna di informazioni in grado di soddisfare la curiosità dei commensali.

Infine, gli alunni del quinto anno si sono impegnati in un Debate dal grande interrogativo: "Le arti sono importanti per la formazione dello studente?" È notevole come essi abbiano voluto affrontare questo discorso inotte dei licei PV Maronen una modalità che tanto li ha avvicinati al mondo in cui sono prossimi a catapultarsi, quella del dibattito maturo e ordinato, in cui ogni individuo esprime la sua opinione ed è pronto a metterla in discussione dopo aver ascoltato attentamente quella di ogni altro partecipante.

A concludere la serata, un'alunna del quarto anno, Isabella Gisotti, ha proclamato i versi dell'Inno a Selene, prima nell'originale esametro greco e in seguito nella traduzione italiana.

Ancora una volta, gli studenti e i docenti del Virgilio hanno dimostrato di demolire i muri che il pregiudizio ha costruito nel tempo, convinti che un mondo migliore si costruisca coltivando le menti dei giovani e allenandoli nella palestra dell’autonomia intellettuale e della responsabilità civile. [foto Alessia Partipilo - Video Manuela Colacicco]

Commenti  

 
#1 obiettivo 2018-02-04 10:53
Complimenti a tutti. Un enorme "in bocca al lupo" per il futuro si studentesse e studenti.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI