Domenica 15 Dicembre 2019
   
Text Size

36° STORMO: UNA REALTA’ IN CONTINUA EVOLUZIONE (VIDEO)

formazione-2-pp

aerei-in-formazioneaereo-in-voloCon fragore di tuono, picchiate ed evoluzioni da brivido su Eurofighter e F16, i piloti del 10° Gruppo Caccia Intercettori hanno volato sull’aeroporto Ramirez in diverse formazioni, “diamante”, “freccia”, “picca” e di tanto in tanto si sono abbandonati ad un emozionante “assolo” con avvitamenti ed accelerazioni che moltiplicavano di nove volte il peso corporeo, tanto da richiedere tute pressurizzate per proteggere i vasi sanguigni.

sullaereoIn attesa della formazione, nell’hangar era possibile salire su uno dei caccia e provare l’ebcomandante-Xbrezza di un virtuale volo.

Un’esibizione di altissima qualità che si è conclusa ieri, 1° luglio, con l’atterraggio dei velivoli da cui sono scesi il Tenente Colonnello Salvatore “Cheero” Ferrara, dal 14 giugno del 2007 fino a ieri al comando del 10° Gruppo, napoletano, classe 1971, insignito della Medaglia d’Argento di lunga navigazione aerea, della Croce di anzianità di servizio e delle medaglie NATO per i servizi resi durante le crisi dei Balcani in Bosnia e in Kosovo. Un solo rimpianto: “Non poter guidare il 10° Gruppo proprio ora che si volerà sugli Eurofighter!

Ferrara ha “ceduto” lo stendardo e il comando al Maggiore Pilota Eros comandante-XXII-gruppo1Zaniboni, nato il 17 novembre del 1974 a Faenza, assegnato al XII Gruppo del 36° Stormo nel 2009, al comando della 90a Squadriglia e da ieri al comando del 10° Gruppuscita-da-F16o.

Emozionante la discesa di Ferrara dal F16, glorioso caccia ormai in dismissione e di Zaniboni dall’Eurofighter “Typhoon”: il passato ed il futuro a confronto.

uscita-eurofighterTra i piloti il Comandante, Colonnello Pilota Gianpaolo Marchetto che a breve passerà le consegne al nuovo Comandante Giovanni Balestri.

loghi-10-gruppoArmato di microfono uno degli ufficiali ha simpaticamente intrattenuto i numerosi presenti, raccontando la storia del 10° Gruppo, informando sulle difficoltà del volo in squadra nelle varie formazioni, “assolutamente non computerizzato o affidato al pilota automatico – a suo dire - ma misurato ad occhio, grazie all’esperienza maturata nelle lunghe ore di volo”.

“Il tutto –personale ha aggiunto – è possibile grazie soprattutto ai tecnici, ai meccanici, a coloro che curano ogni dettaglio stando a terra, per garantire la sicurezza in volo”.

Persosi in un mare di ringraziamenti e sperando di non aver dimenticato nessuno, l’ufficiale ha infine salutato i comandanti e spento il microfono.

comandante-10-gruppoPresente alla cerimonia il Generale di squadra Aerea Carmine Pollice, Presidente del Consiglio Superiore delle Forze Armate, il quale ha dichiarato chescambio-gagliardetto l’arrivo del 10° Gruppo consentirà al 36° Stormo di assicurare l’intera difesa aerea del Sud Italia, portando la nostra realtà alla pari con quella di Grosseto. Ha poi confermato che l’arrivo del personale proveniente da Trapani sarà graduale.

Dopo la consegna dello storico gagliardetto, reso ancor più affascinate dall’usura degli anni, (dovrebbe essere datato 1918), benedizioneraffigurante il Cavallino Rampante che Baracca aveva impresso sul proprio velivolo e che divenne, dopo la sua morte, il simbolo dell’intero Reparto ed effige dei velivoli del Gruppo, il cappellano Filippo Perlita ha benedetto la struttura che ospiterà il Gruppo.

Scattate le foto di rito con i veterani giunti da ogni parte d’Italia per salutare il loro glorioso 10° Gruppo, la manifestazione si è conclusa
personale-10-gruppocomponenti-10

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.