Sabato 18 Novembre 2017
   
Text Size

“IL GIOCO DEL TEATRO”. 20 ANNI AL ROSSINI. PROGRAMMA

elisabetta pozzi al rossini

CoverGIOIA Il Comune di Gioia del Colle, di concerto con il Teatro Pubblico Pugliese, presenta la Ventunesima Stagione 2017/2018 del Teatro Comunale Rossini: Un cartellone ricco di appuntamenti con oltre 30 spettacoli tra prosa, danza e musica, 5 percorsi formativi per tutte le età e ancora rassegne, festival e incontri.

Il suo nome, “Il gioco del Teatro”, prende spunto da uno scritto dell’attore francese Louis Jouvet, datato Medellin: «Ho tentato d’imparare e di capire questo gioco, che gioco non è … Non l’ho capito. Ma noLe sorelle Materassinostante tutte le delusioni che ho provato, in questa vita di illusioni, tutto mi appare ancora oggi meraviglioso anche se incomprensibile … non ho fatto altro che cercare di sapere e di tutte le calde emozioni che parevano indicarmi una scoperta vicina, solo questa curiosità mi resta. La scoperta non l’ho fatta. Continua la ricerca…». Sarà, dunque, l’idea di giocare con il mistero ineffabile della vita ad accompagnare il nostro pubblico in un esperimento magico di emozioni e curiosità.

IL PROGRAMMA

Ad aprire la stagione in abbonamento sarà il 23 novembre Nullo Facchini con “La Lettera”, un imperdibile distillato di maestria comica e sapienza teatrale. Seguiranno 10 spettacoli che porteranno sulla scena alcuni tra gli artisti più interessanti del panorama teatrale nazionale ed internazionale, in una commistione continua di linguaggi, tra innovazione e tradizione: il 6 dicembre “Sorelle Materassi”, liberoViktor _ Viktoria adattamento di Ugo Chiti dell’omonimo romanzo di Aldo Palazzeschi; il 20 gennaio “Tutte le donne di William”, coreografie e regia curati da Simona De Tullio; il 26 gennaio ritorna al Rossini Teresa Ludovico con “Anfitrione”; il 6 febbraio Neri Marcorè,attraverso le canzoni di Fabrizio De Andrè, dipingerà un affresco della nostra epoca in “Quello che non ho”; Venerdì 16 febbraio la Factory Compagnia Transadriatica e l’Accademia Perduta-Romagna Teatri porteranno in scena “Il Misantropo” di Molière; il balletto di Roma calcherà le scene il 2 marzo con “Romeo e Giulietta”; il 14 marzo “Esilio” con Serena Balivo e Mariano Dammacco; il 23 marzo Veronica Pivetti vestirà i panni dei due celebri personaggi di Reinhold Schunzel in “Viktor & Viktoria”; Venerdì 6 aprile Andrea Bellacicco con la compagnia Amor Vacui interpreterà “Intimità”. Il 13 aprile chiuderà la stagione del Teatro Pubblico Pugliese la compagnia Théâtre du Campagnol con “Le Bal - L’Italia balla dal 1940 al 2001”.Tutte le donne di William

La magia, però, non finisce qui: dopo il successo dello scorso anno, infatti, torna la formula Next - la scena giovane del Teatro italiano, una proposta volta ad intercettare pubblici differenti, soprattutto tra i più giovani. In scena il sabato, alle ore 22.30, alcune tra le più interessanti giovani compagnie della scena milanese, selezionate da “Next – Laboratorio delle idee per la produzione e la distribuzione dello spettacolo dal vivo lombardo”. Cinque spettacoli tra teatro d’innovazione e performing art collocati in una fascia oraria insolita e con vantaggiose ed originali formule di partecipazione. Si parte sabato 13 gennaio 2018 con “Io non sono un gabbiano” della compagnia OYES; il 3 febbraio il progetto di Qui e Ora - Residenza Teatrale “My Place - il corpo e la casa”; Cristina Gallucci e Anna Sala porteranno in scena sabato 10 marzo “Hotel Lausanne”; il 17 marzo ospiteremo il testo vincitore del Premio Riccione “Ritratto di donna araba che guarda il mare” di Davide Carnevali; infine, il 20 aprile Paolo Trotti e Stefano Annoni interpreteranno “La Nebbiosa” di Pier Paolo Pasolini.

Il cartellone serale si completa con la stagione ragazzi in matinée, dal 18 gennaio al 10 maggio. 5 spettacoli dedicati alle scuole di ogni ordine e grado con le migliori produzioni pugliesi di teatro ragazzi realizzate da Officina degli Esordi, Teatro Kismet, Teatro Pirata, Crest, Bottega degli Apocrifi e Compagnia del Sole.

Altrettanto ricco il cartellone de “I giochi di strada” che comprende tutti gli eventi e le attività collaterali alla stagione in abbonamento, frutto della sinergia tra teatro e associazioni del territorio. Si inizia il 17 novembre con il primo appuntamenti della rassegna musicale “Indiesposizioni” ideata e curata dall’Associazione “Ombre”; il 29 novembre Marco Cardetta porterà in scena “Voci di sbandati”; il 22 dicembre il“Concerto di Natale” dell’Orchestra De Falla; il 19 gennaio “La fenice” porterà in scena “Pasolini”. Il 27 gennaio "l'Università della Terza Età e del Tempo Libero" presenterà "Il mio inv(f)erno... vita da zingaro" con la regia di Maurizio Vacca e prodotto da "SIC! ProgettAzioni culturali".

E ancora, la rassegna musicale “Legature”, curata dall’associazione “Daniele Lobefaro” in scena dal 10 dicembre al 15 aprile con 5 artisti di grande valore; “Gioia Bambina”, il festival teatrale pedagogico curato dall’associazione “Ombre” che si sdoQuello che non hoppia: il 20 e 21 dicembre sarà proposto in versione natalizia e dal 5 al 13 maggio presenterà la seconda edizione; “Teatro con té”, sempre dell’associazione “Ombre”,con tre appuntamenti dal 21 gennaio al 18 marzo; dal 21 aprile all’1 maggio la seconda edizione del “Festival Internazionale TeatroLab 2.0 Chièdiscena” curato dall’associazione “Sic! Progettazioni culturali”; infine, la 21^ edizione del “Concorso internazionale di musica Pietro Argento” dal 30 maggio al 3 giugno a cura dell’associazione “Daniele Lobefaro”.

La campagna abbonamenti inizierà venerdì 10 novembre e terminerà mercoledì 22 novembre. Durante questa finestra temporale il botteghino sarà aperto dal martedì al venerdì, dalle 18.00 alle 20.00.

I vecchi abbonati potranno esercitare il diritto di prelazione dal 10 al 17 novembre.

I biglietti per i singoli spettacoli successivi al primo saranno acquistabili dal 28 novembre, esclusivamente presso il botteghino del Teatro Rossini che sarà aperto, durante tutta la stagione, il martedì e il giovedì, dalle 18.00 alle 20.00 e il mercoledì dalle 11.00 alle 12.00.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI