Martedì 21 Novembre 2017
   
Text Size

LE INIZIATIVE LIONS. QUESTA SERA C’È VITTORINO CURCI

curci-vittorino-750x410

Liturgie del silenzioContinuano senza sosta le proposte del Club Lions gioiese, presieduto nel corso di quest'anno sociale da Giampiero Console. Dopo l'esordio in grande stile con lo spettacolo itinerante Eneide, per la regia di Antonio Minelli, il sodalizio Lions offre alla città un'altra prestigiosa occasione di cultura e musica di alto livello. Questa sera, venerdì 20 ottobre, presso il Foyer superiore del Teatro Rossini torna lo scrittore Vittorino Curci per presentare la sua ultima produzione poetica dal titolo "Liturgie del Silenzio".

Curci, già ospite in più occasioni di Palazzo Romano Eventi negli anni passati, torna nella nostra città intrattenuto dal prof. Giacomo Leronni. Ad impreziosire la serata una band di quattro elementi per un concerto unico nel suo genere offerto gratuitamente alla città dal Club Lions.

L'attività di servizio lionistica continua poi tramite la riproposizione dei Service sanitari, in perfetta continuità con gli anni passati: ad iniziare sarà la oculista dott.ssa Maria Oliva Grassi la quale nei giorni 4 e 5 novembre darà inizio alle visite mediche oftalmiche gratuite, grazie al supporto della speciale unità mobile che stazionerà in piazza e all'interno della quale saranno visitati tutti coloro che ne faranno richiesta.

A seguire le tradizionali iniziative Lions di "Viva Sofia", "Progetto Martina", Udito, Bullismo, Prevenzione e visite odontoiatriche alla popolazione scolastica della scuola elementare.

 

Commenti  

 
#4 Uffa 2017-10-24 08:38
Ottima iniziativa, che si eleva di molto sopra la mediocrità dell'offerta "culturale" dei soliti noti. Possiamo solo sperare che questa gestione Lions organizzi una bella mostra d'arte che porti a Gioia artisti di levatura nazionale e non sia una passerella di amici degli amici.
 
 
#3 Maurizio Vacca 2017-10-23 16:04
Spett redazione
Parlo a nome personale, l'associazione a cui si allude (e su cui in molti hanno voluto parlare senza avere il coraggio di far nomi) in modo ufficiale parlerà per mettere in chiaro la propria posizione.
Si parla di ribasso irrisorio, su una base di asta già di per se irrisoria, convinti di essere già vincitori di gara; la scelta è stata fatta perché si crede nella dignità del proprio lavoro. Una gara che prevede una base d'asta già al limite dei minimi salariali (a mio avviso...) non può che ricevere una proposta di ribasso simbolico del 2%. Se poi si chiede gratuità a fronte di un servizio... beh, diciamolo apertamente... magari si è disposti ad offrire il proprio lavoro e professionalità sotto forma di volontariato ma la richiesta deve essere formulata in modo chiaro ed esplicito. Lungi dall'idea di dire "quattro/gatto senza averlo nel sacco". Credo ancora nella dignità del lavoro in genere, del mio nello specifico, e continuerò a crederci...
Cordialmente
 
 
#2 Uccio 2017-10-22 14:39
Peccato invece per la nuova gestione Rossini...fino all'ultimo momento non si capiva chi dovesse aprire lo spazio. Ma poi, cosa si pretende se per risparmiare due spiccioli si regala tutto ad un'associazione di volontari raccattati qua e là?

La Redazione

Forse è per questo che chi pensava di vincere, si sosterrebbe in giro, avrebbe proposto un ribasso quasi insignificante? Troppo sicuro di vincere facile? Dopo Resextensa, la storia si ripete, ma al contraio.
Saluti
 
 
#1 pulcinella 2017-10-21 21:39
Finalmente una cosa buona. Non se ne può più di inutili passerelle. Complimenti alla nuova gestione Lions che sta dando dei punti a tutti. L'unico soggetto che fa veramente cultura.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI