Mercoledì 22 Novembre 2017
   
Text Size

CORO NOVUM GAUDIUM IN AUSTRIA CON M. RONEZ ED E. KUBITSCHEK

coro novum gaudium

coro Novum Gaudium in Austria Un successo quello del coro Novum Gaudium diretto da Anna Caldaralo e Rosalia Schettini, di ritorno dall'Austria, precisamente da Tattendorf e nell'Abbazia cistercense di Lilienfeldnazione. Qui cantori e musicisti, tra cui la flautista gioiese Titti Dell'Orco, hanno proposto due concerti di cui sono stati protagonisti la violinista barocca Marianne Ronez ed il flautista dolce Ernst Kubitschek.

Il coro Novum Gaudium era presente nella seguente formazione: Anna Gabriella Caldaralo e Rosalia Schettini (direttrici e preparatrice vocale), Alessandra Curci, Angela De Grazia, Tina G. Dell'Orco (voce e flauto dolce contralto), Angela Stefania Lamanna, Flora Saponari.

Ottimi nei contenuti ed eseguiti magistralmente, i concerti fanno parte di un felice connubio consolidato negli anni.

Nel corso delle serate sono state eseguite delle sonate del Rosario di Biber, un compositore barocco che ha composto musica di pregio, intervallate da brani di canto gregoriano che replicano le atmosfere evocate dalle sonate in forma di cancoro Novum Gaudium in Austriato.

Tra di esse le Sonate dei Misteri o del Rosario di Heinrich Ignaz Franz Biber (1644-1704)  composte per la Confraternita del Rosario di Salisburgo. 

"Ogni composizione -precisano i musicisti - rappresenta un episodio della vita della Vergine Maria dalla serie di quindici meditazioni corrispondenti ai quindici grani del Rosario. I brani sono organizzati in tre gruppi, secondo il Rosario: i cinque Misteri Gioiosi, che comprendono Annunciazione, Visita, Natività di Cristo, Presentazione e Ritrovamento di Gesù nel Tempio; i cinque Misteri Dolorosi, relativi alla Crocefissione di Cristo e agli eventi che la precedettero; e i cinque Misteri Gloriosi, relativi a Resurrezione e Ascensione di Cristo, Discesa dello Spirito Santo, Assunzione e Incoronazione della Vergine."

"La fonte della presente raccolta è il manoscritto Mus. MS. 4123 conservato alla Bayerische Staatsbibliothek di Monaco. Ogni ‘sonata’ ha un'’accordatura del violino differente tanto da richiedere l'uso di un violino diverso per ciascuna."

Il coro ha anche cantato durante le celebrazioni eucaristiche nella cappella di San Salvatore a Vienna e per la solennità dell'Assunzione presso l'abbazia di Lilienfeld, cittadina che si trova a sud di St. Pölten in cui è incastonato un monastero cistercense del 1202, rivisitato in epoca barocca.

"Durante la celebrazione dell'Assunzione - ricorda Titti Dell?orco - l'Abate indossava, dei paramenti d'oro, donati dalla regina Maria Teresa 300 anni fa."

 

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI