Martedì 21 Novembre 2017
   
Text Size

PROGRAMMA EVENTI IN CONCORSO A ÈTRANGER FILM FESTIVAL

etranger film festival

etranger film festival Al via con la terza giornata di concorso Ètranger Film Festival! Il programma della seconda edizione è entrato nel vivo con tanti appuntamenti di cinema letteratura e arti visive, capaci di rappresentare la diversità come differenza di genere, sociale, etnica, religiosa, politica. 35 artisti, 25 proiezioni e 10 eventi speciali a ingresso libero, ospitati nel Chiostro di Palazzo San Domenico (Chiostro Comunale) di Gioia del Colle si alterneranno sul palco fino all’11 giugno per incontri con autori della letteratura contemporanea, registi di fama nazionale e internazionale, video artisti, fumettisti e fotografi.

Dopo il successo del 2014 (oltre 650 presenze nelle 3 giornate di proiezione e oltre 1000 ingressi registrati alla mostra d’arte contemporanea collaterale  EtrA), l’Associazione Étranger di Gioia del Colle dà il via alla seconda edizione di Étranger Film Festival, un concorso a cui partecipano 17 opere di registi emergenti e video artisti internazionali che sapranno mettere a fuoco il tema della diversità e che si contenderanno 2 importanti premi in denaro: il Premio Étranger, assegnato dalla giuria tecnica composta dai registi Edoardo Winspeare, Marco Santarelli e Angelo Amoroso D’Aragona, e il  Premio Le Barisienne affidato al giudizio insindacabile del pubblico in sala,  dedicato a Ricciotto Canudo (un omaggio al pioniere della critica cinematografica nato e vissuto a Gioia del Colle).IERI E DOMANI locandina

La programmazione del 10 giugno saràdedicata a “Il mondo con gli occhi dei bambini”, ospitata nel Palazzo del Municipio di Gioia del Colle, Ingresso libero.

A partire dalle 10 fino alle 21 sarà possibile visitare la mostra fotografica “Ti racconto una storia” di Roberto Pedron.

Alle 10 si terrà l’incontro letterario dedicato a Paolo Comentale. L’autore incontrerà gli alunni della Scuola Primaria S. Filippo Neri e presenterà la sua opera “Otello cane d’Aprile” (Manni 2015), un racconto illustrato per piccoli.

Alle 17:30 l’evento speciale al Seven Cineplex: Il regista Marco Santarelli incontra il pubblico in sala per presentare “Dustur”, il suo ultimo documentario.

Poi alle 20 l’appuntamento Fuori concorso: la proiezione di “Sindrome” (Italia,2016,col,15’) e l’incontro con la regista Rina La Gioia e l’attrice Celeste Casciaro.

Alle 20.30 il secondo Fuori concorso: Il regista Alessandro Valenti presenta “Babbo Natale” cortometraggio vincitore della 73ma Mostra del cinema di Venezia, sezione “MigrArti”. A seguire incontro con gli autori e testimonianze sulla cultura dell’accoglienza.

Alle 21 si prosegue con le opere in Concorso:

“Outcast“ regia di YurySysoev, (Russia, 2017,18’).
Alle 21.30 “Spider boy“ regia di Linda Fratini, (Italia, 2016,15’).
Alle 21.50 “Mi amigo Naim“ regia di Josè Luis LòpezOrtiz, (Spagna, 2017,12’).
Alle 22.10 “La slitta“ regia di Emanuela Ponzano, (Italia, 2016,19’).
Alle 22.30 “Mattia sa volare“ regia di Alessandro Porzio, (Italia, 2016,19’).
Alle 22.50 “Alba“ regia di Ana Cristina Barragàn, (Ecuador,Messico, Grecia, 2016,94’).

 

Commenti  

 
#3 Cittadino attento 2017-06-14 16:32
Poiché questo evento è stato finanziato dal Comune con OTTOMILA euro (8.000,00 euro), quindi con soldi pubblici, oltre a tutte le altre agevolazioni e benefici (Struttura, Pubblicità ecc.), penso che sia doveroso fare un serio resoconto, dando delle risposte alle mie precedenti domande. Al momento ho visto e letto solo di quanto sono stati bravi gli organizzatori. Belli e bravi. Loro se la suonano e loro se la cantano. Questa analisi serve a far meglio in futuro, non bisogna aver paura di manifestare le eventuali criticità che ci sono state. Ma questa Amministrazione è bravissima a mettere in risalto solo le cose positive e a nascondere quelle negative, che ci sono ed è anche normale che ci siano, solo che ciò andrebbe ad offuscare il loro concetto di perfezione che hanno di sé stessi.
 
 
#2 pulcinella 2017-06-11 19:35
Il chiostro non è adatto alla proiezione di film. Ci sono stata ma il sonoro era pessimo. Perché è stato scelto il chiostro? Chi lo ha scelto non ha pensato di fare una prova?
 
 
#1 Cittadino attento 2017-06-11 16:10
Com'è andata questa edizione del festival?
Qualità video-audio?
Partecipazione?
Qualità dei partecipanti?
Ha avuto una capacità attrattiva che sia andata oltre i confini di Gioia del Colle?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI