Martedì 21 Novembre 2017
   
Text Size

MICHELE ANGELILLO PORTA A GIOIA “CUORI DI BISCOTTO”

i biscotti di telethon a gioia

i biscotti di telethon a gioia Dopo il successo della maratona Telethon che il 17 dicembre scorso vide Gioia rispondere con grande partecipazione all’iniziativa organizzata dall’architetto Michele Angelillo, il quale ha interamente devoluto alla fondazione 4.350,00 euro, ovvero il ricavato della vendita del calendario “Tempo prezioso” confezionato con dodici sue opere, domenica, 30 aprile, Telethon torna nelle piazze gioiesi con “Cuori di biscotto”.

Una presenza fortemente voluta da Michele Angelillo e Vito Cassano, che grazie alla disponibilità della Croce Rossa potranno ospitare nei suoi gazebo le confezioni di biscotti e lo stand di Telethon.

Il 30 aprile si potranno acquistare “cuori” rivestiti di cioccolato da regalare per la festa della mamma per regalare una speranza ad altre mamme che aspettano una cura per i loro bambini.

L’iniziativa proposta nella piazze d’Italia dal 29 aprile al 1° maggio vedrà quindi Gioia “cuore” di un progetto di solidarietà nato a dicembre dello scorso anno e consolidato in questi mesi in cui l’artista gioiese non ha perso il contatto con i coordinatori nazionali di Telethon.

telethon“Dopo aver inviato i tre bonifici con il ricavato della vendita dei calendari, ho ricevuto la telefonata di Fabiana Carosi, coordinatrice nazionale che ci invitato a Foggia. Lei ed il delegato locale, Nico Palatella, avevano seguito il progetto a distanza.”

“L’incontro si è tenuto presso il Circolo tennis di Foggia - ci racconta Vito Cassano -. Ci attendeva una commissione composta da Corinne Genovesi e Riccardo Scivoletto, del nazionale. Siamo stati sommersi da domande su come era nata l’idea del calendario, sulla sua realizzazione, sull’articolazione dell’intero progetto e sul coinvolgimento dei volontari… Erano interessati e curiosi di comprendere le ragione di una iniziativa a loro dire di grande successo. Abbiamo solo in seguito scoperto la loro intenzione di estendere il progetto a livello regionale, una attestazione di stima e fiducia che ci ha commosso. Le dimensioni ben più ampie rendono di certo tutto più arduo, ma la sfida è davvero coinvolgente, per cui nel corso dell’anno elaboreremo insieme delle strategie per coagulare intorno a Telethon quante più energie e consensi possiamo.”

Il nostro piccolissimo contributo per la ricerca sulle malattie genetiche rare - conclude Michele Angelillo -, è stato realizzato anche grazie alle quattro aziende sponsor - Centro Acciai Inox, Clima Center, Imes e Marchetti Multibrand - che ringrazio di cuore per aver creduto in noi e sostenuto le spese di stampa, consentendo che l’intero ricavato fosse devoluto, e agli amici che ci sono stati vicino sin dall’inizio, trasformandosi in volontari, relatori e persino conduttori nel corso della presentazione. Grazie!”

Ed il grazie più grande va a Michele, che mette a disposizione il suo talento per finalità così importanti e dona una speranza a tanti malati, in attesa di cure.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI