Mercoledì 22 Novembre 2017
   
Text Size

L’ITI “G. GALILEI” INCONTRA IL MONDO DELLA MODA

CS_22-Colacicco

street-style-pitti_650x447“Riuscire ad avviare un’attività di successo in un Paese come il nostro, che stenta ad uscire da un periodo di crisi economica, è impresa titanica. C’è però chi è riuscito non solo a realizzare il proprio sogno, ma anche ad affacciarsi al successo internazionale: è la storia di Leo Colacicco, stilista gioiese, che ha raccontato la propria esperienza agli studenti della classe IV A Informatica dell’ITI “G. Galilei” di Gioia del Colle lo scorso 10 marzo. Voluto dall’insegnante della classe, Giulia Notarnicola, l’incontro, dal titolo “Imprenditoria giovanile: l’esperienza di successo di un nostro concittadino”, ha offerto ai ragazzi un’occasione di riflessione sulle possibilità di orientamento post-diploma e/o di inserimento nel mondo del lavoro.  Il dott. Leo Colacicco, subito dopo la laurea in Ingegneria Gestionale, ha spiegato di aver colto al volo un’opportunità unica: un master con un’azienda leader nel settore delle vendite online di prodotti di moda come Yoox.

“Dalla sera alla mattina, sono partito per Milano per inseguire il mio sogno”. Al termine di questa esaltante esperienza a Milano è tornato in Puglia e qui con il prezioso aiuto della madre, sarta con grande esperienza, ha creato i suoi primi 8 modelli di camicie, da cui è partito tutto. Un contributo alla sua affermazione sul mercato è  l’e-commerce, il commercio on line, che gli ha permesso di vendere i propri capi a clienti in tutto il mondo. Fonte di ispirazione per le sue creazioni sono i viaggi all’estero, dice il relatore, che lo arricchiscono di esperienze e conoscenze. Particolarmente significativo è il fascino che esercita su di lui la cultura e l’arte nipponiche. Lo stilista, che ha creato il marchio LC23, lavora duramente, per realizzare capi sempre nuovi e di alta  sartorialità,  nel rispetto del made in Italy. Insiste molto con i giovani sull’importanza della passione, “che comanda tutto” e che fa sopportare sacrifici e rinunce.

Gli studenti non possono non chiedergli della sua popolare collaborazione con il celebre cantante Jovanotti, che, a sua insaputa, ha indossato una felpa LC23  durante un programma radiofonico e che da allora continua a mostrare di gradire le creazioni del talentuoso stilista gioiese.  Molto legato alla sua terra d’origine, ha deciso di creare i suoi capi direttamente sul territorio, avvalendosi di manodopera e professionalità locali. Benché questo comporti qualche difficoltà, le sue creazioni sono sempre più apprezzate.  Nel suo portfolio può vantare numerose collaborazioni con marchi importantissimi, come Puma e Diadora.  Ai ragazzi che gli chiedono quali requisiti debba possedere chi aspira a lavorare per lui, risponde: “passione, attivo coinvolgimento nel progetto e competenza”. Informato dell’attivazione dal prossimo anno scolastico dell’indirizzo “Sistema moda” presso l’ITI “G.Galilei”, dichiara che questo va a colmare una lacuna in un territorio con spiccata vocazione manifatturiera, con le potenzialità di rinnovare i fasti del passato. Lo stesso ITI occupa quella che un tempo era la sede del lanificio “Lattarulo”. Il dott. Colacicco dichiara la propria disponibilità ad una collaborazione con la scuola, spinto sempre dal desiderio di contribuire alla crescita del nostro territorio. Gli studenti, positivamente impressionati dalla modestia e disponibilità del relatore, gli consegnano una pergamena a ricordo del prezioso contributo all’attività didattica”.

Redazione di Istituto
Filippo Arcano, Carmelo Fonzega, Francesco Basso, Gabriele Raimondi, Fabio Resta, Gianluca Sisto

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI