Martedì 21 Novembre 2017
   
Text Size

L’IIS “DA VINCI - GALILEI” ALL’OPEN DATA DAY 2017

ISI e opendata day

IIS opendata day “Il giorno 4 marzo 2017, presso il Chiostro comunale di Gioia del Colle, si è tenuto l’Open Data Day, un evento promosso dall’Amministrazione Comunale che ha coinvolto imprese, rappresentanti della pubblica amministrazione e ragazzi provenienti da diverse scuole.

La mattinata ha visto due momenti importanti: in una prima fase abbiamo avuto modo di ascoltare esperti che hanno espresso le loro considerazioni riguardo ai temi fondamentali della giornata nazionale: gli Open Data, la trasparenza, l’informazione e la formazione del cittadino.

Al dibattito pubblico, articolato in tavole rotonde, sono intervenuti il sindaco di Gioia, D. Lucilla, il sottosegretario alla Pubblica Istruzione, senatrice A. D’Onghia, il dott. G. Sebastiano e la dott.ssa R. Montemurno della Scuola di Alta Formazione Spegea, il prof. G. Semeraro del Politecnico di Bari, il dott. S. Latronico, presidente del Distretto Informatico, la dott.ssa M. Ragone degli Stati Generali dell’Innovazione, l’esIIS opendata dayperto in open data dott. G. Zileni.

In particolar modo, la senatrice Angela D'onghia ha parlato del ruolo fondamentale dei dati aperti ossia  quello di garantire la trasparenza e combattere la corruzione. Gli open data garantiscono il confronto e la collaborazione e pongono al centro il cittadino, chiamato a informarsi e a chiedere conto dei dati, per favorire il lavoro e la corretta amministrazione. La senatrice ha evidenziato l'importanza della scuola come luogo deputato a insegnare la trasparenza e a formare i futuri cittadini. Sulla questione della formazione sono intervenuti i Dirigenti delle scuole presenti all’evento, rimarcando l’importanza di accompagnare i giovani anche attraverso un percorso di alternanza scuola-lavoro.

Il discorso degli esperti si è poi focalizzatIIS open data dayo sul rapporto tra dati e social network, da Facebook a LinkedIn, passando per Twitter e Instagram. Interessante è stato l’aspetto analizzato del recente Snapchat, che ha conquistato subito i giovani con i suoi bizzarri effetti fotografici: questa applicazione permette di scambiarsi foto e brevi video, che vengono cancellati automaticamente al termine della visualizzazione. Consente inoltre di chattare con i propri amici in tempo reale e di condividere album pubblici di foto e video accessibili da tutti i propri contatti per un periodo limitato di 24 ore. In questo modo sembrerebbe maggiormente tutelata la privacy degli utenti; tuttavia i relatori hanno più volte messo in guardia: in realtà niente scompare davvero dalla rete.

Nella seconda parte dell’evento, invece, protagonisti siamo stati noi ragazzi impegnati nei progetti ASOC: “L’isola che…sarà” dell’IIS “Da Vinci-Galilei” Noci-Gioia del Colle e “Purify squad” dell’IISS “R. Canudo” di Gioia del Colle, oltre IIS open data dayai rappresentanti di “A Scuola di Open Source”, di “Digital Box”, dell’ “Associazione 021” e della “Planetek Italia”.

L’incontro a cui abbiamo partecipato, “OpenGioia Open Data Day 2017 ”, ci ha motivati ancora di più al lavoro sul progetto del Museo dei Ragazzi, che noi studenti della III A e III B del Liceo Scientifico di Noci stiamo esaminando: esso rappresenta intanto un’opportunità unica per entrare in contatto con la nostra realtà amministrativa, ma ci consente anche di  comprendere come l’accesso ai dati non è solo un diritto, ma anche un dovere: essere un cittadino consapevole, in grado di contribuire al miglioramento del nostro piccolo mondo”.

Redazione di Istituto - IIS "Da Vinci - Galilei"

Paola Lucarella (III A LS) e Mara Sumerano (III B LS)

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI