Sabato 18 Novembre 2017
   
Text Size

LUIGI VEROLINO DAL CERN A “OLTRE L’ORO” AL SEVEN

luigi verolino oltre l'oro

luigi verolino oltre l'oroIl 27 gennaio alle ore 11 presso il Seven il professor Luigi Verolino dopo la proiezione del film “Race - il colore della vittoria” presenterà il suo libro “Oltre l’oro” e discuterà con gli studenti dell’IIS “Canudo”di xenofobia e Shoah, in occasione della celebrazione della giornata della Memoria.

Luigi Verolino, ingegnere elettronico di Napoli, fino al 1991 ha svolto attività di ricerca presso i laboratori del CERN di Ginevra, interessandosi dell’impiego di nuove strutture per accelerare e focalizzare fasci di particelle. Nel 1992 è approdato all’Università Federico II di Napoli, dove dal 2001 insegna Elettrotecnica, quale professore ordinario. È autore di diverse pubblicazioni internazionali, di un volume sulle epiche imprese che il generale Nobile realizzò con il dirigibile Italia. La sua passione per la Storia, il Judo e lo sport in genere, lo hanno spinto a scrivere questa storia di amicizia, nata in un momento buio per l’Europa, spazzata da venti di odio e razzismo. Su questo sfondo scuro, tuttavia, i protagonisti della storia narrata sapranno scrivere a chiare lettere una pagina che resterà per sempre un esempio di tolleranza e solidarietà.

Nel suo libro narra dell’amicizia nata a Berlino nel 1936 tra Carl Ludwig Long (detto Luz) e James Cleveland Owens (detto Jesse). Il primo biondo, alto, con gli occhi azzurri e la carnagione chiara, incarnazione del perfetto ariano; il secondo con pochi riccioluti capelli, occhi neri e vivaci e pelle scura, afro-americano. La competizione sportiva avvicina i due, invece di allontanarli, nonostante il Nazismo predicasse in quegli anni il disprezzo totale per i neri, considerati razza inferiore. L’amicizia tra Luz e Jesse rappresenta un bene che l’umanità non deve dimenticare, perché dà rilievo alle cose essenziali della vita, travalicando i confini dello spazio e del tempo, superando i limiti dell’ingiustificato odio razziale

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI