Martedì 20 Novembre 2018
   
Text Size

PROGETTI DI VITA INDIPENDENTE (PRO.V.I.) AL VIA LE DOMANDE

provi

Provi.2016 La Regione Puglia finanzia “Progetti di Vita indipendente”, uno strumento innovativo che favorisce, l’autonomia delle persone con disabilità. La finalità complessiva dei PRO.V.I. è quella di sostenere la possibilità, per una persona adulta con disabilità grave, di autodeterminarsi e di poter vivere come chiunque avendo la capacità di prendere decisioni riguardanti la propria vita e di svolgere attività di propria scelta. I destinatari sono tutte le persone con disabilità motoria in età compresa tra 16 e 64 anni (linea A destinata a tutta la Puglia), persone con disabilità sensoriali e psichiche, con specifico riferimento alle persone non vedenti, alle persone affette dalla Sindrome di down e da altre disabilità psichiche lievi/medie, tali da non compromettere totalmente la capacità di autodeterminazione (linea B destinata, al momento agli Ambiti Sociali Territoriali di Gioia del Colle, Barletta, Cerignola, Altamura, Casarano, Gagliano del Capo, Conversano, Martina Franca, Grottaglie, Massafra, Putignano, Galatina, Maglie, Troia e San Severo).

I beneficiari dei ProVI devono presentare elevate potenzialità di autonomia e manifestatare in maniera autonoma diretta e non sostituibile dalla espressione di altri componenti del nucleo familiare, la volontà di realizzare un personale progetto di vita indipendente orientato al completamento del percorso di studi, alla formazione professionalfoto appartamento dimostrativo Domose o universitaria per l’inserimento socio-lavorativo, alla valorizzazione delle proprie capacità funzionali nel contesto lavorativo, nell’agire sociale e in favore di iniziative solidali, attraverso la conduzione delle principali attività quotidiane compreso l’esercizio delle responsabilità genitoriali.

Le persone con disabilità che vogliano fare il PROVI, devono rivolgersi ad uno dei 6 Centri ausilii e di assistenza per la domotica socialecon l’obiettivo di attivare una rete di riferimento di punti regionali per la consulenza alle famiglie su ausilii tecnologici, informatici, domotici in favore delle persone disabili e non autosufficienti. Per gli ambiti di Gioia del Colle, Mola di Bari, Putignano, Conversano, Altamura, si tratta del Centro DOMOS sito in via Donatellprovi al via le domandeo 8 a Conversano.Ferma restando la possibilità per utenti di tutta la Puglia di potersi rivolgere al centro.Il Centro sarà a disposizione per fare orientamento, formazione e consulenza. Inoltre sarà compito del Centro elaborare una scheda tecnica di valutazione del grado di disabilità e appronterà il Progetto di Vita indipendente in stretta collaborazione con le strutture regionali. Lo sportello PROVI presso il centro Domos riceve per appuntamento ed è aperto nelle mattinate dal lunedì al giovedì dalle ore 10,00 alle 13,00 e nei pomeriggi di lunedì e giovedì dalle ore 16,00 alle ore 19,00.

Le preliminari manifestazioni di interesse, devono essere inviate esclusivamente in maniera telematica fino alle ore 12.00 del 31 gennaio 2017.

Per info è possibile consultare il sito www.domoticasociale.it - è inoltre possibile chiamare al 080.96.80.499 o inviare una mail all'indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

Cosa sono i PRO.V.I. Favorire l’autonomia, è questo l’obiettivo attorno a cui si struttura il nuovo avviso, appena approvato, per i Progetti di Vita indipendente in favore delle persone con disabilità della Puglia. Il progetto, finanziato dalla Regione Puglia a partire dal 2013, è volto alla costruzione e alla realizzazione di un progetto globale di vita indipendente attraverso il finanziamento di quelle misure e tecnologie necessarie per sviluppare l’autonomia e abbattere le barriere non solo architettoniche ma anche immateriali utili all’inserimento socio-lavorativo e alla valorizprovi al via le domandezazione delle proprie capacità funzionali nell’agire sociale.

Chi può accedere. Accedono alla misura tutte le persone disabili (persone con disabilità motoria, persone non vedenti, persone affette dalla Sindrome di down e disabilità psichiche lievi/medie ovvero affette da gravi patologie neurodegenerative che abbiano già prodotto permanenti limitazioni alla capacità autonoma di movimento), residenti in Puglia da almeno 12 mesi in età compresa tra i 16 e i 64 anni, con ISEE socio-sanitario in corso di validità, non superiore a 20.000,00 euro per gli adulti e non superiore a 30.000 euro per i minori. La nuova edizione della sperimentazione regionale mette in campo 6.835.000,00 euro e consente di sostenere 536 progetti di autonomia per le persone con disabilità. Per ciascun PRO.V.I. è riconosciuto un massimo di 15.000,00euro per un anno, equivalente a un massimo di 1.250 euro di quota mensile. Il nuovo avviso prevede 3 linee di intervento: Linea A finanziata con risorse regionali (5milioni di euro) è dedicata alla disabilità motoria per dare continuità ai progetti dei 225 beneficiari dello scorso avviso, garantendo stabilità ad un percorso già avviato ma anche aumentandone la platea. Linea B, in questo caso i progetti PRO.V.I. sono finanziati dal Ministero e sono indirizzati a persone con disabilità psichiche lievi/medie, sindrome di down e non vedenti. Questa misura è riservata a 15 Ambiti territoriali pugliesi, tra cui anche Gioia del Colle, individuati con determinati criteri definiti dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali. Linea C fa riferimento a tutti quegli interventi innovativi e sperimentali nell’ambito del co-housing sociale dell’abitare in autonomia: in questo caso la misura è rivolta esclusivamente a disabili motori.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI