Venerdì 14 Dicembre 2018
   
Text Size

“PAROLE IN POSA-DI/VERSI SGUARDI E PROSPETTIVE”-foto

mostra per filippo paradiso

mostra per filippo paradiso Non dobbiamo temere né meravigliarci di provare emozioni e di lasciare che pervadano cuore e mente, perché é un momento alto e di forte umanità.

Il ricordo di Filippo Paradiso ha suscitato questa esplosione di emozioni in occasione dell'evento organizzato in suo onore il giorno 28 ottobre nella sala della biblioteca comunale di Gioia del Colle dal titolo “Parole in posa-Di/versi sguardi e prospettive”.

Mariangela Savino - autrice degli scatti - e coloro che hanno conosciuto Filippo hanno in comune l'amicizia e una grande stima nei riguardi del poeta scomparso il 24 luglio scorso e il loro incontro ha dato vita a questo progetto in cui i versi di Paradiso si "colorano" accanto alle foto di Mariangelmostra per filippo paradisoa e nella scultura di polistirolo che l'artista Mario Pugliese ha voluto dedicargli, tatuando sul suo volto diafano, reso incolore dalla malattia, le parole colorate di una sua poesia inedita.

Le pareti dell'atrio della biblioteca sono tutte tappezzate di foto e accanto ad esse le poesie da cui prendono spunto, ma non semplice trasposizione di versi in immagini, ma studio attento al vero significato di ogni singola parola carica di emozione.

Gli amici di Filippo, con forte entusiasmo trasmettono a tutti il “mondo” e la “visione del mondo” del poeta, attraverso aneddoti, testimonianze e lettura di poesie che il giorno dell'inaugurazione sono state interpretate da Marica Colaninno e Angela Panessa della compagnia "Teatralmente Gioia" di Augusto Angelillo". In apertura mostra per filippo paradisoun inno all'amicizia scritto da Anna Maffei, le cui parole strappavano lembi di cuore é stato il brano letto dall’attore Antonio Surico con molta emozione e partecipazione.

La declamazione delle poesie é stata accompagnata da arpeggi alla chitarra dei musicisti Francesco Depalma e Angelica Mastromarino che hanno reso l'atmosfera ancora più ricca di emozioni.

Una atmosfera in cui la tristezza ed il cordoglio non hanno trovato spazio, perché la gioia di ricordare insieme e testimoniare l’amore per la vita del poeta, costituiscono in realtà il leit motiv dei vari incontri cui partecipala famiglia del poeta: la sua mamma Lina, la nipote Angelica, la cognata Laura, il cugino Filippo Procino.

L'evento ha un calendario fitto di iniziative proseguito il 29 ottobre con Domenica Palattella che ha dato vita ad “Emozioni” intrecciando la sua esperienza personale con i versi del poeta da lei mai conosciuto. Attraverso questo comune sentire, una vibrante energia si è creata nel corso della serata, una energia che ha coinvolto i presenti portandoli ad una consapevolezza: avere un amico disabile, è una esperienza bellissima, che dà sensomostra per filippo paradiso alla vita e soprattutto sconfigge ogni solitudine.

Con Domenica Rosanna Ventura che attraverso il laboratorio teatrale "Infection" ha scoperto il talento della biologa-poetessa che collabora nella scrittura delle parti teatrali e recita "da vera professionista", a conferma che le passioni vere, quelle per l'arte, la recitazione, la scrittura poetica e non solo, uniscono e creano relazioni preziose.

Di seguito il calendario dei prossimi giorni.

30 Ottobre - L'Amicizia - Aneddoti, sorrisi e letture ricordando Filippo Paradiso con gli attori Antonio Surico ed Alessia Surico - che per l'occasione delizierà i presenti con il suo canto - accompagnati alle chitarre da Francesco Depalma e Angelica Mastromarino

1 Novembre - Fortunato Buttiglione e Mario Pugliese -”Segni, sogni e parole” (Per Filippo…Sognatore notturno)omaggio a filippo paradiso

2 Novembre - Sofia Antonicelli e Sergio D'Onghia - “La voce della differenza”

3 Novembre - Chiara Curione e Giulia Poli - “Nei giardini di Tagore”

4 Novembre - Pino Dentico, Giacomo Leronni e Gianfranco Amatulli

5 Novembre - Esther Celiberti “E poi di nuovo il buio allaga” canto Miriam Romano accompagnate da Francesco Depalma

6 Novembre - a Spazio UnoTre di e con Mario Pugliese le tre arti (poesia, musica e pittura), in una serata a tema dedicata alla poetica di Filippo Paradiso con Gennaro Losito, interludi ed armonie delle flautiste Titti Dell'Orco de “La Fenice” e Ilaria Stoppini.

Un sincero grazie alla Biblioteca comunale, a “Teatralmente Gioia”, alla Pro Loco, all’Accademia “la Fenice”, a Mario Di Giuseppe che con i suoi scatti sta scrivendo la storia di Gioia ed al Comune che ha patrocinato l’iniziativa concedendo una così bella cornice: la sala Labrocca!

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI