Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

ALLENARSI PER IL FUTURO. ITIS: “DALLA SCUOLA AL LAVORO”

Industriale

diritti a scuola “Per gli studenti dell’Istituto Tecnico Industriale di Gioia del Colle, il nuovo anno scolastico 2016/2017 è iniziato con un incontro che li ha messi in comunicazione con il mondo del lavoro, in modo da “allenarsi per il futuro”, dal nome del progetto a cui hanno partecipato. Nella mattinata dello scorso martedì 27 settembre, dunque, i ragazzi del triennio si sono riuniti nella sede LUM di Gioia per seguire il seminario di formazione organizzato da Bosch, leader nel settore industriale e da Randstad, multinazionale olandese che si occupa di ricerca, selezione e formazione di risorse umane. Costituisce la seconda agenzia per il lavoro al mondo. Il progetto “Allenarsi per il futuro” coinvolge già per il secondo anno l’istituto, ed è proposta dall’Ufficio Scolastico Regionale che ha accolto e supportato lo spirito del Progetto, ritenendolo una delle più importanti opportunità per l’orientamento degli studenti. Lo scopo di tale iniziativa è quello di:

- far conoscere la realtà Bosch;

Bosch-in-Puglia-allena-gli-studenti-al-lavoro-2-620x442- offrire giornate di orientamento in Bosch;

- abbattere le barriere tra la formazione teorica e l’apprendimento pratico;
- avvicinarsi sempre più al modello lavorativo Tedesco.

L’incontro si è sviluppato attraverso delle testimonianze di alcuni dirigenti di Bosch e Randstad che hanno illustrato la situazione gravosa dell’occupazione giovanile in Italia. Si tratta di almeno 700 mila ragazzi tra i 15 e i 24 anni senza lavoro e oltre 4 milioni di giovani inattivi che non studiano né lavorano (N.E.E.T.). Gli esperti hanno sollecitato i ragazzi a coltivare sogni e progetti per il loro futuro, attraverso l’impegno, la responsabilità, la trasparenza e la legalità, che sono poi i valori intorno a cui ruota il mondo Bosch.

Utilizzando la metafora dello spcopertina-santangeloort e servendosi della collaborazione di campioni di fama mondiale, Bosch e Randstad vogliono evidenziare lo stretto collegamento tra i valori dello sport e quelli del mondo lavorativo. Testimonial di quest’anno la tennista pluripremiata Mara Santangelo: è stata la prima italiana in assoluto a vincere un torneo del Grande Slam nel doppio, ha vinto 8 tornei ITF in singolare e 14 in doppio, ha conquistato la Fed Cup nel 2006 mentre il suo più grande traguardo è stato il raggiungimento degli ottavi di finale negli Australian Open del 2004. Nel 2007 il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, le ha conferito l'onorificenza di Cavaliere Ordine al merito della Repubblica italiana. Nel suo intervento la tennista ha fatto vari esempi:

Roger Bannister: primo al mondo a correre il miglio in un tempo inferiore a 4 minuti nonostante lo scetticismo della comunità scientifica fungendo da esempio per molti altri atleti;

Michael Jordan: scartato a 18 anni dalla squadra del college per poco talento è poi diventato la leggenda della pallacanestro;

Lei stessa promise alla madre, persa quand’era piccola, di diventare un giorno una tennista professionista e giocare contro quegli atleti che vedeva alla TV. 

Ha ribadito ai ragazzi che nella vita il fallimento è spesso utilissimo per raggiungere il successo ma che comunque è necessario allenarsi, fare sacrifici proprio come fanno gli atleti per raggiungere i propri obiettivi anche se sembrano irraggiungibili. Solo con una grande forza di volontà, infatti, si può raggiungere qualsiasi traguardo. Occorre sempre rialzarsi dopo un “caduta” e motivarsi continuamente, credere in se stessi e non lasciarsi abbattere dalle difficoltà. Nell’ottica di questi suggerimenti, dunque, anche venti studenti della classe terza meccatronica dell’ITI “Galilei” cominceranno ad allenarsi nel mese di ottobre negli stabilimenti Bosch di Modugno con una entusiasmante esperienza di alternanza scuola-lavoro”.

Redazione di Istituto - IIS "Da Vinci - Galilei"
Alessandro Castagna - Vincenzo Lerario - Lorenzo Verroca
VA Elettrotecnica

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI