Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

UNA VENTATA DI JAZZ CON GIANNI ROSINI E PINO MAZZARANO

gianni rosini in concerto

gianni rosini in concerto Gianni Rosini e Pino Mazzarano in concerto nel giardino del Uèffilo il 5 agosto: una ventata di Jazz ed appassionata improvvisazione che in “A… soli” attraversa il pubblico ed avvince!

Nessun conformismo, totale libertà e musica, di quella che vibra dentro e dà un senso alla vita. Un tocco deciso sui tasti del pianoforte ed ancor prima che le note costruiscano la tessitura del brano ispirato da quel momento, in quel luogo, le parole sgorgano ed anch’esse vibrano di emozione e donano emozioni.

“La mia fortuna è decidere cosa suonare una volta sul palco. Mi piace pescare dal mio bagaglio. Non ho etichette, amo la musica…” afferma Gianni.

E quando si ama la musica, quando la si crea ed il suo ritmo si confonde con il battito del cuore e scorre nelle vene, non ci sono barriere o condizionamenti… solo fluida creatività e totale libertà, la stessa che consente di reinterpretare anche il più conosciuto dei brani come fosse proprio, ascoltandosi dentro e trasferendo in ogni respiro, in ogni silenzio, se stessi e le emozioni che la musica suggerisce.

Gianni a questa subliminale osmosi aggiunge una fisicità unica… Non solo canta con la voce, ma con ogni cellula del suo corpo, lasciandosi letteralmente possedere dalla musica e dalle parole e dando sempre il massimo, senza dosarsi… come tutti i veri artisti.

Pino Mazzarano si lascia a sua volta trascinare, ricamando arpeggigianni rosini in concerto estemporanei sulle suggestioni create dalla voce di Rosini… Una alchimia che ha tra i suoi gradienti una profonda amicizia ed una passione condivisa.

I brani si susseguono, le suggestioni anche ed il pubblico del Uèffilo trascura le ottime pietanze perso nell’ascolto. Alcuni chiedono se vi sia l’ultimo Cd del musicista “Rosinate”, ma Gianni rivendica tra le tante “libertà” anche quella di andar contro corrente e non promuovere se stesso e la sua voce.

Fuori dai microfoni svela l’arcano: è un lavoro che lo ha impegnato per mesi “accanto al fuoco del camino” intento a “immaginare, disegnare, creare..” .

La cover - disegnata e colorata a mano - non è mai la stessa, né quest’opera finirà in circuiti discografici commerciali. La distribuzione, curata direttamente da Gianni Rosini, predilige luoghi la cui energia è in armonia con il suo spirito: Su x giù, Centro benessere naturale, Bar la Belle Epoque, Aldebaran, Mesalibre, Ora zero… ed ovunque lo porti… la musica!

“La fortuna di essere liberi sta proprio in questo; si paga un prezzo alto per esserlo, ma la magia sta nel fatto che non si è condizionati da nulla.”

In ogni “creatura” musicale l’artista lascia traccia di sé, solchi scavati nel vinile della vita ed oltre, schegge di eternità che graffiano il cuore e la mente..

La filosofia del Cd è “sottrarre”, ogni qualvolta viene acquistato ve ne è uno in meno, non ne è stato venduto uno in più, ed è in questa ottica lontana anni luce dalle lobbies commerciali, che il più grande sogno di Gianni Rosini - che già vive nella musica e per la musica - potrà realizzarsi.

IL MUSICISTA

Gianni Rosini,gianni_rosini classe ’61, è ancora bambino quando la musica lo seduce e studia con il maestro Partipilo. L’approccio a festival e feste comunali è d’obbligo, poi alla maggiore età il trasferimento a Milano e i concerti all’estero (Vienna, Berlino, Parigi…). Gianni canta inizialmente successi internazionali e classici della canzone italiana per poi esplorare la soul music, il funk, il cantautorato ed il rhythm and blues.

Torna a Gioia, da mamma Vera di cui ancora riecheggia la bella voce in “Je te vurria vasà” e forma una band con gli amici di sempre: il batterista Mimmo Campanale ed il bassista Paolo Romano, insieme a suo fratello Mario. Il successo è a portata di mano. Brio e simpatia sono nel suo Dna, così come il saper tenere la scena, intrattenendo e interagendo con il pubblico, sempre pronto alla battuta spesso scherzosa. Su altri temi - speculazioni musicali, tradimenti e mercimoni vari -, diviene caustico e graffia con arguzia e sarcasmo.

“Nel frattempo - leggiamo in una sua biografia - Gianni Rosini coltiva segretamente la sua vena creatrice, componendo brani che incontrano il favore degli addetti ai lavori, primo tra tutti Claudio Rispoli, in arte Mozart, musicista e produttore, il quale cerca di convincere Gianni a registrare il suo primo Cd.”

“Con l’irrequietezza propria dei veri artisti, Gianni rifugge questo primo incontro con il mercato discografico.Arriva, così, un periodo fondamentale nella maturazione artistica di Gianni, il desiderio di incontrare l’Agianni rosini in concertofrica e le sue sonorità.”

Vive per un periodo a Dakkar, a stretto contatto con la vera Africa, una terra dove le difficoltà estreme si fondono con la gioia e la bellezza più vera, più profonda. Tutto ciò lo si ritrova nel cd “Giovanni”, nei brani “Africa”, per l’appunto, "Splendida" o "Cico Bom Bom". Era ciò di cui Gianni aveva bisogno. Ritorna in patria desideroso e bisognoso di gridare le sue emozioni, cosa che diventa possibile nel 2004 quando Rosini incontra sulla sua strada Michele Fazio, Mino Petruzzelli e Pino Mazzarano, vecchi amici musicisti, ognuno con importanti esperienze lavorative alle spalle, sia da soli che in gruppo, (il Cd “Bye Bye Patty Live”; la colonna sonora del film di Sergio Rubini ”Tutto l’amore che c’è”; il tour con Ronnie Jones, Teo Teocoli, Gianluca Grignani, ecc.), i quali vengono rapiti dal progetto di Gianni, dalla sua musica.

Questo sodalizio, rafforzato dall’innesto di Francesco Pelizzari, percussionista, e dal giovane Pierpaolo Giandomenico al basso, genera il tanto sospirato ed atteso primo Cd di Gianni Rosini, ”Giovanni”.

A questo punto la propria creatura, così sofferta e per questo tanto amata, non poteva che essere affidata per la produzione a Claudio Rispoli, il primo a credere in lui, il quale coglie l’importanza del progetto, cui dedica le sue energie.”

Ed oggi tutti alla ricerca dell’imperdibile “Rosinate” per scoprire cosa Gianni Rosini ci riserva!

[http://italymedia.it/italymusik/musicisti/gianni_rosini.htm] www.giannirosini.com

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI