Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

“GALÀ” UN VERO E PROPRIO SPETTACOLO PIÙ CHE SAGGIO-foto

saggio accademia danza all'opera

saggio accademia danza all'opera“La danza è una carriera misteriosa, che rappresenta un mondo imprevedibile ed imprendibile. Le qualità necessarie sono tante. Non basta soltanto il talento, è necessario affiancare alla grande vocazione, la tenacia, la determinazione, la disciplina, la costanza”.

Ed è con queste parole della grande etoile Carla Fracci che si apre il saggio di fine anno – avutosi, presso il teatro S. Lucia, nelle serate di sabato 18 giugno e domenica 19 – dell’Accademia Danza all’Opera, diretta dal maestro Nicola Sasanelli. Più che un saggio un vero e proprio spettacolo, dal titolo ‘Galà’, durante il quale si sono alternate bellissime coreografie di danza classica a quelle di danza contemporanea. Uno spettacolo curato in ogni dettaglio: dai costumi alla scenografia; un’esibizione capace di mettere in luce come un anno di sacrificio porti a dei risultati inevitabili. Gli allievi sono sempre lo specchio dei maestri (Nicola Sasanellisaggio accademia danza all'opera, Marilena Recchia, Mimmo Linsalata), e, nel caso specifico, sono stati un riflesso più che soddisfacente. Dai più piccoli ai più grandi. Un mondo affascinante e ipnotico dato dalla grazia dei corpi in movimento, dato dalla pulsione di vita nietzschiana tipica della danza. E poco importa se la danza sarà la propria carriera, perché chi conosce la disciplina della danza potrà affacciarsi con successo a qualsiasi professione nella vita. La danza, e il maestro Nicola Sasanelli ne è sempre stato consapevole, ingentilisce gli animi e rafforza le personalità. “Con il saggio abbiamo terminato un percorso che mi ha arricchito di grandi soddisfazioni […]. Quest'anno ho seguito personalmente i gruppi di classico dal quinto anno accademico in su, permettendo agli allievi di affinare la tecnica e mettendo a disposizione la mia trentennale esperienza, prima da ballerino e poi da insegnante. La voglia di imparare, molte volte anche la loro curiosità, mi ha permesso di poter lavorare in modo tale da poter tirar fuori da ognuno abilità tecniche e creative, guidandoli verso movimenti estetici e tecnicamente corretti […]. Sono molto soddisfatto di come abbiano messo in atto i miei insegnamenti […]”, in questi termini si esprime il maestro.

In effetti i ragazzi dell’Accademia Danza all’Opera hanno vinto varie borse di studio accompagnate dal secondo e dal quarto posto ottenuto al concorso internazionale dsaggio accademia danza all'operael World dance Movement. Inoltre, come lo stesso maestro aggiunge: “Hanno anche conseguito ottimi risultati durante gli esami di verifica annuale che teniamo in sede sempre con esaminatori di chiara fama”. E sui propositi futuri Nicola non ha dubbi: “I progetti per il nuovo anno accademico sono quelli di arricchire il percorso formativo dei nostri allievi, con degli stage che si terranno nella nostra sede con diversi maestri internazionali di danza”.

Infine ringrazia i suoi allievi e i genitori di questi ultimi: “Grazie per averci permesso, con non poche difficoltà, di farci fare bene il nostro lavoro. Grazie, inoltre, alla Galleria Nartist – complice di un finale meraviglioso – per la collaborazione […]. Infine a tutto il mio staff – Marilena Recchia, Mimmo Linsalata e Miriam Resta – per questo anno trascorso ancora insieme e per tutto il lavoro svolto […]”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI