Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

IL GIOIESE DIEGO BUTTIGLIONE DANZA PER SOFIA LOREN-video

diego buttiglione danza per sofia loren

diego buttiglione danza per sofia loren Per il ballerino gioiese Diego Buttiglione un successo in parte anche italiano nel teatro di Tblisi, città della Georgia in cui vive da più di un anno, essendo stato scritturato dal balletto statale georgiano.

Ha infatti danzato nel Teatro dell’Opera di Tblisi il 15, il 17 ed il 19 giugno nello spettacolo “Per Amore”, evento di beneficienza organizzato dalla Fondazione "L’Albero dei Desideri" della famosa cantante Nino Surguladze e sostenuto dall’Ambasciata d’Italia. Una splendida serata di musica, cinema e danza. Ma soprattutto di amore e solidarietà.

Ospite, una stella italiana: Sofia Loren - “simbolo di passione e bellezza italiana” - prediego buttiglione danza per sofia lorensente per sostenere un progetto a favore dei bambini malati che la Fondazione della mezzosoprano georgiana aiuta.

Carlo Ponti jr. - figlio di Sofia Loren - ha diretto con estrema bravura l’orchestra. Anche il regista Marco Gandini (storico collaboratore di Franco Zeffirelli), il coreografo Luca Schiavoni, lo scenografo Andrea Tocchio, la costumista Simona Morresi, e molti altri artisti italiani hanno preso parte al prestigioso evento, portando una ventata di italianità in Georgia, insieme a due star georgiane: Nino Surguladze, appunto, e un’altra straordinaria Gelsomina, Nina Ananiashvili, direttore artistico del Balletto di Stato della Georgia.

Diego ha avuto un ruolo molto importante, ha infatti danzato sulle musiche di Nino Rota tratte dal film di Federico Fellini “La strada”, nelle vesti del “matto” accanto adiego buttiglione danza per sofia lorenlla direttrice del balletto.

Diego per tre giorni ha vissuto un’esperienza preziosa accanto ad un mito: Nina Ananiashvili, sotto la direzione artistica di un altro mito: Carlo Ponti.

Tra il pubblico ad applaudirlo in teatro il suo papà Leo, mamma Silvana e sua sorella Giorgia. Diego tornerà a Gioia il 21 luglio e vi rimarrà un mese.

È stato emozionante sia ballare con Nina che essere uno dei protagonisti in una produzione tutta italiana con direttore di orchestra il M° Carlo Ponti e con musiche di Nino Rota - dichiara Diego Buttiglione -. Abbiamo riprodotto il film di Fellini, “la Strada”, con la coreografia di Gianluca Schiavoni, un altro grande nel suo settore. Certo, era un po’ come stare a casa tra tanti italiani! Ho incontrato anche Sofia Loren, un mito, e l'ambasciatore italiano! Oggi si dedica alla beneficienza e questo è un bel messaggio da far passare attraverso la danza. Mi ha fatto anche molto piacere avere accanto la mia famiglia … a loro dedico ogni mio successo!

Commenti  

 
#2 Tonino GIRARDI 2016-06-20 22:27
SEMPLICEMENTE S U B L I M E !!!
Ogni altro commento, è superfluo.
Tutti gli auguri di questo mondo a Diego e un grazie alla sua famiglia.
 
 
#1 CIAONE 2016-06-20 15:25
ad essere sinceri dovrebbe essere la Loren ad essere onorata di aver assistito all'esibizione del nostro nureiev Buttiglione.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI