Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

“BIMBI IN SELLA” NELLA SCUDERIA “SPIRITO LIBERO”-foto

evento equestre a spirito libero

evento equestre a spirito libero Domenica, 12 giugno, presso la scuderia “Spirito Libero” di Mario Mastromarino, dalle ore 9 si terrà “Bimbi in sella”, una giornata all’insegna del divertimento, immersi nella natura a contatto con gli animali.

Sono previsti giri a cavallo, percorsi artificiali, foto ricordo, giochi con pony, giri in carrozza e merenda in scuderia.

Aiuterà i piccoli a familiarizzare con i cavalli Giuseppe Colapinto, diciannove anni classe ’97, e chissà che la sua passione non contagi i bimbi ed anche loro diventino dei campioni!

Giuseppe trascorre nella Scuderia Spirito Libero metà della sua giornata da quando nel 2013 con Sahib II, il suo cavallo arabo di sedici anni, muove i primi passi nel mondo dell’equitazione. Parte da zero, non ha basi tecniche ma ha un dono: entra in empatia con il cavallo.

“Sbagliano a vicendevento equestre a spirito liberoa - racconta il suo papà -, si incamminano in problemi tra cui varie cadute, pericoli, paure, ma la forza che li lega è tanta e amorevole e trovano insieme la soluzione.

“Il mio primo addestratore è stato il lucano Antonio Di Santo, con lui ho seguito uno stage di lavoro in libertà, ovvero l’addestramento che non utilizza la coercizione o il frustino, ma ti permette di entrare nella mente e nel cuore del cavallo, sei il suo capobranco, il suo leader e segue per scelta, non per obbligo. Presso ‘Spirito Libero’ ho potuto allenarmi ed addestrare i primi cavalli tra cui un puledro Haflinger di pochi mesi. Ho sempre compreso il loro stato d’animo, è come se mi parlassero. Con i caratteri più difficili creo un legame unico di intesa, un vero e proprio gioco che porta il cavallo ad amare il lavoro.”

Giuseppe ha un sogno: entrare nel gotha degli addestratori di cavalli e far parte dell’entourage dei prestigiosi gruppi che curano a livello internazionale gli spettacoli equestri.evento equestre a spirito libero

Il suo idolo è Bartolo Messina e il 18 febbraio scorso ha partecipato a Roma allo Show di RomaCavalli.

Ed è lo stesso Messina ad averlo invitato a questa prestigiosa manifestazione dopo aver ammirato le sue esibizioni nel padiglione ITALIALLEVA di VeronaCavalli.

“Un’ottima fiera – confessa Giuseppe - ben organizzata piena di molta gente di cavalli, cavalieri e artisti. Partecipare ad una vetrina equestre di calibro è un emozione indescrivibile, è stata davvero dura ma ho raggiunto in pieno i miei obiettivi. Partecipare ad "Artisti alla Ribalta" è stato un modo per crescere tecnicamente e arricchire il bagaglio equestre, rilassare i cavalli ed abituarli a lavorare in sintonia. Sono i miei angeli custodi, ho un intesa indissolubile con loro, sono tutto per me. Non è stato facile arrivarci, tra alti e bassi, difficoltà e problemi siamo riusciti ad entusiasmare il pubblico con due spettacoli unici; i grandi cavalli si sono dimostrati ottimi nel lavoro e nella serenità, senza loro non sarei qui a raccontarvi e non avrei nessun valore. Sono molte le persone che mi hanno aiutato ad esserci e far valere la mia presenza in tutti i modi...dagli aiuti economici al sostegno tecnico e morale. La mia famiglia che mi segue ovunque, tutti gli amici, i cavalieri pugliesi, la gente conosciuta che si è fermata a salutarmi,il Team degli Arevento equestre a spirito liberoagonas di Bartolo Messina, una sorpresa inaspettata aver vicino in fiera Antonio Di Santo e Biagio Ciancio. Grazie all'organizzatrice Gaia Re, alla Selleria Basso Salento, al supporto di Angelita Ludovico e tutto il Team.Spero di aver lasciato un buon ricordo…

Il 2015 è un anno fortunato per Giuseppe. Partecipa al Dancing Horses Gran Galà. Qui viene valutato da grandi artisti mondiali tra cui Bartolo e vince il primo ed il secondo posto con due spettacoli nell’Equestrian Show Favola di primavera ad Aradeo. Partecipa anche al Galà di Latiano, di Fasano e al Free Spirit Equestrian Show di Gioia.

Addestrare cavalli per gli spettacoli richiede sacrificio, passione, umiltà, conoscenza dell’etologia e molta pazienza, tutte doti che Giuseppe nasconde dietro un timido sorriso che non adombra la sua determinazione.

Sa che per realizzare il suo sogno dovrà camminare sugli aguzzi vetri del sacrificio, che nulla è scontato ed ogni esibizione nasconde le sue insidie, ma ha anche tanta fiducia in sé, nelle sue capacità, nei suoi cavalli. Quel di cui ora ha bisogno, è qualcuno che creda in lui, nel suo talento e possa sostenerlo economicamente in questo cammino.

“Spostarsi per l’Italia con i cavalli costa, frequento l’ultimo anno dell’istituto Agrario, mio padre mi è accanto ma l’impegno non è poco. Avere uno sponsor, qualcuno che voglia puntare sul mio successo, sarebbe il massimo ma a queste latitudini non si comprende il reale valore di uno spettacolo equestre… mi costa ammetterlo, ma temo che dovrò cercare fuori, lontano da Gioia e forse dalla stessa Italia la mia strada.”

A Roma - unico pugliese - Giuseppe ha portato tre cavalli che si sono esibiti in figure ricercate in libertà: Dim Ibn Malik, il piccolo Cabriolero e il suo Sahib II ed è stato valutato da una giuria internazionale. Presente allo Show anche Tobbe Larsson, direttore artistico di “Apassionata”, spettacolo equestre mondiale che annovera i migliori addestratori del mondo.

Per informazioni: Scuderia Spirito Libero, via del Monte 1144 – Gioia del Colle – 3314009365 3934259282.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI