Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

PICCOLI ARTISTI MAZZINI DONANO I LORO “SAN FILIPPO”-foto

mazzini laboratorio artistico con lea gallizzi

mazzini laboratorio artistico con lea gallizzi Il 22 maggio, nella giornata dell’Arte dedicata alla solidarietà - così come proposto da Filippo Casamassima, presidente del Comitato Festa patronale, presente insieme a Franco Fiorente, Giuseppe Rizzi e Rosanna D’Aprile - la pittrice Lea Gallizzi ha allestito nel chiostro della Scuola Mazzini una mostra di quadri e manufatti realizzati dai bambini che durante l’anno hanno seguito il suo laboratorio di Arte.

Tra di essi quattro raffigurazioni di dimensioni importanti - un metro per 50 centimetri - di San Filippo, quadri davvero originali, realizzati in acrilico e pastelli con artistica cura dagli alunni, che la Gallizzi e i suoi bimbi hanno donato al Comitato, affinché potessero raccomazzini laboratorio artistico con lea gallizzigliere ulteriori offerte.

Sulla ”bancarella” allestita nel chiostro, sassi decorati, cucchiai di legno trasformati in bambole, oggetti realizzati con i più disparati materiali riciclati erano venduti da due abilissime “commercianti” ai presenti, mentre ad alto volume la colonna sonora di “Preferisco il paradiso” riecheggiava tra e antiche mura.

Al centro del cortile alcuni banchi su cui i bambini, armati di pennello, colla e colori, realizzavano in totale autonomia e con sicurezza sottobicchieri e cestini con rotolini di carta di giornale.

Una abilità acquisita nelle ore laboratoriali che tanta soddisfazione ha “creato” anche in famiglia, senza tener conto degli effetti benefici in termini di autostima.

“Questa mostra sostituisce quella che avremmo allestito a fine anno - dichiara la Gallizzi - si sarebbe dovuta svolgere all’aperto, in piazza D’Andrano, poi si è deciso di utilizzare questo spazio che è davvero confortevole.”

“Ringrazio il dirigente Antonio Pavone, per la disponibilità mai venuta meno, i genitori dei miei ragazzi per la pazienza dimostrata e le docenti che hanno voluto accompagnarci in questo percorso, sostenendoci anche solo con la loro presenza. L’idea di raccogliere fondi per le finalità del Comitato in occasione della festa patronale è un progetto condivisibile, ma la mia speranza è che anche le associazioni e lo stesso Comitato in futuro si avvicinino all’arte e sostengano i progetti dei bambini realizzati nelle scuole che hanno sempre meno risorse per sostenerli, penalizzando il talento dei ragazzi e rischiando che si perdano per strada.. Occorre investire nel loro futuro aiutandoli a sognare e realizzare un mondo migliore.” [Foto Mario Di Giuseppe]

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI