Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

LA “FATINA” ERIN K AL UEFFILO CHIUDE RASSEGNA MOOD INDIEGO

ErinK

Erin-K8“La rassegna Mood IndieGo, finestra sulla musica contemporanea, curata dal Circolo Arci Lebowski di Gioia del Colle per il Ueffilo Jazz Club, chiude con una grande artista internazionale.

Giovedì 19 maggio, alle 22,  sul palco del Jazz Club di Gioia del Colle si esibirà Erin K, la fatina dell'anti-folk inglese. Dopo il successo del tour italiano del 2013 con 31 concerti in 31 giorni, e poi ancora 40 tappe, tra aprile e maggio 2014, ritorna insieme alla sua band in Puglia per presentare il suo ultimo lavoro. Il primo album ufficiale di Erin K, in uscita il prossimo autunno, prodotto a Livorno da Appino degli Zen Circus, vedrà la partecipazione oltre ad Appino stesso, di altri affermati musicisti toscani. E con l’entusiasmo di presentare un nuovo progetto musicale parte un altro lunghissimo tour nel Belpaese con circa 30 concerti in 5 settimane, firmato da Rocketta Booking. Divertente, senza mai scivolare nella commedia, triste, ma mai malinconica, Erin K (Erin Kleh) gioca con armonie e testi, creando liriche che trattano temi lievi quanto politici e sociali, capaci di inebriare le atmosfere grazie anche alle esuberanti performance che caratterizzano il live.

Ingresso libero.

Prenotazione consigliata. Info: 389.4409776 - Ueffilo JazzClub (via Paolo Losito 21, Gioia del ErinKLocandinaColle)

ERIN K suona alle Olimpiadi e Paraolimpiadi di Londra 2012, fa la sua apparizione nel prestigioso cartellone del Festival di Edimburgo, fino ad arrivare a conquistare due tempi della musica come l’Union Chapel e il Bush Hall a Londra. Il singolo di debutto, “Coins ”, strega Huw Stephens che lo propone come suggerimento settimanale nel programma ‘BBC Introducing’; ancora la BBC e poi la stampa specializzata (Kerrang e la colonna musicale del Guardian) accendono i riflettori sulla giovane ragazza che intanto si trasferisce a vivere negli States (Williamsburg, Brooklyn) per dedicarsi anima e corpo alla sua musica.

Il suo carisma non sfugge a Rocketta Booking di Paolo Mei, e così la reginetta dell’anti-folk approda per la prima volta in Italia nell’autunno 2013 con uno strabiliante tour di ben 31 concerti in 31 giorni. Il tour si rivela un successo di pubblico inaspettato. Da qui, la decisione di un nuovo ciclo di concerti, ancora una volta in tutta Italia, da Sud a Nord e ritorno, di ben 40 tappe, tra aprile e maggio 2014.

Dopo un periodo di pausa, per dedicarsi alla scrittura di nuove canzoni, Erin entra in studio, tra la fine del 2015 e l’inizio del 2016, per registrare il suo primo e vero album ufficiale. E lo fa in Italia, a Livorno, affidandosi alla produzione artistica di Appino (Zen Circus). All’album prendono parte, oltre ad Appino stesso, altri affermati musicisti della zona”. 

 

Commenti  

 
#3 pulcinella 2016-05-19 13:12
Che strano paese. Pure su un locale privato si ha da dire. Con tutto lo schifo che le cronache giudiziarie riportano di Gioia! Attento Filippo. Come dicono quelli che hanno studiato, camin vattin.
 
 
#2 Cito 2016-05-18 18:48
Dalle tue parole è "più che obiettivo" che al ufficio non ci sei mai andato in passato, non ci vieni adesso e difficilmente ci andrai in futuro.
 
 
#1 Più che obiettivo 2016-05-18 09:25
Dispiace dirlo, ma come si è ridotto il UEFFILO, da Jazz club di fama nazionale a "satellite" dell'ARCI LEBOWSKI. Faceva più bella figura quando era chiuso, almeno rappresentava un pezzo di storia di Gioia del Colle.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI