Martedì 21 Maggio 2019
   
Text Size

“COUR DE ZI” E IL TEATRO DEI PEUCETI AL SACRO CUORE

fototetrodeipeucetirid.4124

fototetrodeipeucetirid.4126In scena venerdì, 23 aprile alle 20.30 nel Teatro Sacro Cuore la Compagnia “Teatro dei Peuceti” in “Cour de zi” con Peppino Zuccaro, spettacolo inserito nella rassegna “Teatro/Solidarietà”, di cui sono “artefici” l’Associazione Autonoma di Solidarietà, il Gruppo Volontariato Vincenziane ed il Teatro Rossini, con il patrocinio del Comune gioiese.

L’associazione culturale "Il Teatro dei Peuceti", costituitasi per diffondere e promuovere l’arte della “conservazione” di usi, costumi e consuetudini del passato, sintesi di culture e dialetti diversi, calca le scene dal 1980.

Da dieci anni si è rinnovata proponendo lezioni di teatro futuristico e all´avanguardia, puntando su "interpretazione e gestualità appropriata”.

fototetrodeipeucetirid.4128Il nostro compito, la nostra missione – dichiara la compagnia – è far conoscere il teatro a tutti, soprattutto nelle zone escluse dai grandi circuiti teatrali; rivivere insieme alla gente episodi
che hanno radici nella tradizione, cioè nell´eternità della storia. L´unica ricompensa è il sorriso e il plauso del pubblico.”

“Cour de zì” di Andrea Riviello, regia di Peppino Zuccaro, tocca un tema attuale: l’idea di giustizia.

Ogni ingiustizia è un male. Senza dubbio, ma una volta acquisita consapevolezza dell’errore, perché non chiedere perdono, perché non perdonare? Con quest’animo – afferma Riviello - con questa cristiana concessione che non è, certo, esorbitante e che anzi è comportamento decoroso, naturale, da parte di un vecchio saggio (zio Federico) e di una onorata donna Graziuccia, il criterio della moralità e l’idea della giustizia van di conserva nel gustoso lavoro teatrale in epigrafe”.

fototetrodeipeucetirid.4132Protagonisti della commedia zio Federico - Peppino Zuccaro (ricco proprietario terriero), Sisin - Maria Teresa Zuccaro (pronipote di zio Federico), Masin - Pasquale Loverre (figlio di Sisin), Michèline - Salvatore Verone (figlio di Sisin), donna Graziucce - Filomena Ricci (nipote di zio Federico), Margherita De Bonis - Vincenza Lorusso (fidanzata di Michèline), Catarin - Flora Marchetti (donna di fiducia di zio Federico), massaro Antonio - Salvatore Manfredi (marito di Catarin), don Vingènzin - Ninni Gramegna (prete di quartiere), don Giacomin - Pasquale Tota (medico di famiglia), don Nicolin - Domenico Cioce (avvocato), cumma Jannin - Lucia Cignola (pettegola del paese), Nanèll - Giorgia Locantore (pro nipote di zio Federico).

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI